lunedì 24 settembre 2018

Hendel, Dix, Marlene Kuntz: al Puccini una stagione di contaminazione

Pronti a salire sul palco la prossima stagione molti interpreti. Prezzi contenuti.
Davide Perillo
Paolo Hendel, al Puccini dal 20 al 22 novembre

Paolo Hendel e Bergonzoni, i Marlene Kuntz e Stefano Bollani, Katia Beni e Antonio Cornacchione, i Gatti Mèzzi e Nada.

LA NUOVA STAGIONE DEL PUCCINI

Sono solo alcuni dei protagonisti della nuova stagione del Puccini di Firenze. Un anno di spettacoli all'insegna della contaminazione, con un calendario che unisce teatro, musica e danza. Una programmazione "melting pot", insomma, come da migliore tradizione del teatro fiorentino, che spazia dagli spettacoli comici a quelli musicali, fino ad arrivare ai musical. Ad aprire la stagione il 7 novembre (replica l'8) sarà Alessandro Bergonzoni con "Nessi", show in agrodolce che affronta la necessità assoluta e contemporanea di vivere collegati con altre vite. Poche settimane dopo, dal 20 al 22 novembre, a salire sul palco sarà Paolo Hendel, di scena con "Come truffare il prossimo e vivere felici". Al Puccini si parla anche di altre culture, come nel caso di "Gan Eden restaurant" di Giuseppe Burschtein e Ugo Caffaz, dove verranno messe a confronto – raccontano i due interpreti – le cucine ebraiche "ashkenazita", dell'Europa centro-orientale, quella "sefardita" di origine spagnola e quella della tradizione ebraica italiana.

LARGO SPAZIO ALLA COMICITÀ

In scena anche Katia Beni e Anna Meacci con "Non c'è duo senza te" (30 e 31 dicembre), per concludere questo 2014 all'insegna della comicità in compagnia di due "dirimpettegole", parola – dicono le due attrici – che definisce nel miglior modo i personaggi che andranno ad interpretare. Tra i vari nomi troviamo anche Gioele Dix in Onderòd, Antonio Cornacchione con le sue esilaranti Cronache sessuali; Marco Bonini in "Ospiti"; Andrea Kaemmerle e i Gatti Mézzi in "Marinati '43"; Sergio Assise e Bianca Guaccero in "Oggi sto da Dio"; Cristian Giammarini e Giorgio Lupano in "Maratona di New York" scritto da Edoardo Erba.

ALTRI TITOLI IN PROGRAMMA

Il 29 gennaio protagonista sarà Nada in Scompagine. Tra gli spettacoli troviamo anche progetti di "teatro civile" come "È bello vivere" con Marta Cuscunà e "NOVANTADUE. Falcone e Borsellino, 20 anni dopo" scritto da Claudio Fava, figlio del giornalista Pippo Fava, ucciso dalla mafia nell'84. Gli spettacoli musicali avranno come protagonisti i Marlene Kuntz con Mvula Sungani company in "Il vestito di Marlene" e, fuori abbonamento, "Valjean il musical", musical molto apprezzato dal pubblico del Teatro Lumière. Altro appuntamento importante sarà quello che vedrà andare in scena "Zona Torrida" di Donato Sannini e Daniele Costantini, spettacolo – fa notare l'interprete Riccardo Goretti – dedicato a Carlo Monni, attore e interprete toscano scomparso poco più di un anno fa. E poi, ancora, sul palco Marco Columbro e Gaia de Laurentiis, Daniela Morozzi e Gianni Ferreri e Stefano Bollani. Presenti alla presentazione anche Benedetto Ferrara autore e interprete di "Violapop!", Andrea Muzzi e Massimiliano Galligani interpreti di "Italiani veri 2" e Lorenzo Degl'Innocenti, il quale terrà una rassegna di letture, "Quaderni", dal carattere insolito: gli spettatori che decideranno di partecipare, sono invitati a portare da casa una tazza; una volta arrivati in sala verranno offerti loro del tè o della cioccolata calda, a seconda dei gusti, e verranno offerti dei pasticcini. Questo – spiega Degl'Innocenti – per far sì che le persone presenti possano sentirsi a casa.

"OLTRE 30 TITOLI"

La nuova stagione teatrale del Puccini è stata presentata stamani dal presidente della Teatro Puccini Associazione Culturale Guelfo Guelfi che prima di lasciare la parola al direttore artistico Lorenzo Luzzetti e alla socia Barbara Vernassa, ha letto la lettera indirizzata al sindaco di Firenze Dario Nardella con cui l'associazione teatrale intende stringersi al lutto che ha colpito i familiari di Donatella Mugnaini e della piccola Alice, venute a mancare pochi giorni fa in seguito a un incidente avvenuto al parco delle Cascine. "Il lutto è profondo, non ci lascierà – legge Guelfi – lo celebriamo insieme a te e all'intera comunità."Luzzetti ha presentato quella che lui stesso definisce una "stagione estremamente ricca, con oltre 30 titoli" e ci tiene a sottolineare che il "teatro Puccini è vivo nonostante la crisi che c'è nel paese".

PREZZI POP

Inoltre – ha sottolineato Luzzetti – gli abbonamenti di questa nuova stagione teatrale hanno visto scendere i prezzi rispetto alla scorsa stagione, in alcune occasioni anche di 1-2 euro a spettacolo. Gli abbonamenti si aggirano tutti intorno ai 120 euro, fatta eccezione per quello più economico, 55 euro, e il più costoso a poco più di 200 euro.

3 luglio 2014
articoli correlati

Cardillac al Maggio Musicale Fiorentino

L'opera in tre atti di Paul Hindemith, diretta da Fabio Luisi, ha inaugurato la LXXXI edizione del Maggio Musicale Fiorentino. Il noir ambientato in una Parigi surreale va in scena fino al 15 maggio

Bandabardò, sorpresa alla Coop foto video

La Bandabardò si esibisce a Ponte a Greve davanti ai clienti increduli. E nei prossimi giorni nei punti vendita Unicoop Firenze arriveranno spettacoli, concerti e letture. Tra i nomi anche Tiziano Ferro

Pieraccioni-Torrisi, l'amore è finito

Il regista e l'attrice si sono lasciati dopo sette anni di relazione. "Storia finita da tempo, stima e fiducia immutate"
quartieri di firenze
Primo piano

Bus, pullman e treno: cambiano le tariffe Pegaso

In arrivo ritocchi per gli abbonamenti intermodali Pegaso, per chi usa più mezzi pubblici in maniera combinata. Previsto anche un rimborso per chi ha comprato quelli annuali negli ultimi mesi
news
Oltre 30 spettacoli
in programma
7 novembre
il primo spettacolo
Focus
Agenda
Area metropolitana
Sui banchi
Focus

Un'altra hit dopo il tormentone della ''Fi-pi-li song''? video

Mai pensato di cantare la coda in superstrada? È stata l'idea del trio scandiccese che quest'estate ha impazzato su Youtube e in radio e ha in serbo altre sorprese per l'inverno  

Scuola, novità per gli studenti scandiccesi

Questo mese ha portato con sé tante novità a scuola a Scandicci, tra lavori di adeguamento, riqualificazione e ampliamento delle strutture, nuovi corsi scolastici e applicazioni per smartphone

Bistecca alla fiorentina patrimonio Unesco?

Da Firenze arriva la proposta di includere la celebre ‘fiorentina’ nell’elenco dei patrimoni mondiali dell’umanità

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina