giovedì 18 gennaio 2018

Urbanistica, i professionisti contro il Pit: ''Va cambiato''

Architetti, geometri, ingegneri e agronomi di tutta la Toscana attaccano il piano che ridisegna il volto della regione. "Non difende davvero il territorio"
Redazione
Urbanistica, architetti contro il Pit della Toscana

Questo Pit non s'ha da fare. Architetti, ingegneri, agronomi e forestali, geometri e periti industriali di tutta la Toscana insorgono contro il Piano di indirizzo territoriale della Regione. Un testo che ridisegna il volto dell'urbanistica toscana, già adottato nei mesi scorsi e in attesa dell'approvazione definitiva, che adesso i professionisti di tutte e dieci le province chiedono a gran voce di cambiare: "Non difende davvero il territorio", attaccano.

questo pit non s'ha da fare

L'appello della Rete delle professioni tecniche e scientifiche arriva in occasione del convegno "Verso il nuovo Pit" ospitato a Firenze. Per rimettere mano al testo e correggerne le criticità, secondo i professionisti, non è troppo tardi. In sostanza, si chiede una revisione del Piano durante l'iter consiliare, l'ascolto delle tante osservazioni - oltre 500 - presentate da ordini, collegi professionali, ma anche dai consorzi del vino, comuni, comitati e dalle associazioni di tutta la Toscana. “Serve - dice l'architetto Alessandro Jaff in rappresentanza della Rete - un meticoloso lavoro di miglioramento del Piano che coniughi le istanze di tutela del paesaggio e di sicurezza ambientale con quelle di sostenibilità economica delle attività che presidiano il territorio, di competitività del sistema Toscana e di efficienza della pubblica amministrazione”. 

contraddizioni su vigne e aeroporto

Così com'è, secondo la Rete, il Pit non funziona. "Contiene ad esempio - dicono i professionisti - profonde contraddizioni tra le strategie socio-economiche dichiarate e le strategie territoriali effettivamente messe in atto. Prendiamo le vigne: come si può esaltare la funzione di presidio del territorio dell'attività agricola e contemporaneamente considerare attività di eccellenza della nostra Regione, come la viticoltura e la floricoltura, alla stregua di un problema ambientale?”. Altro esempio in tale senso, secondo la Rete,  è dato dall'aeroporto di Peretola: "Si prevede nello stesso luogo, la Piana fiorentina, la realizzazione di un nuovo scalo aeroportuale di interesse strategico nazionale e contemporaneamente si dichiara l'area un elemento paesaggistico e naturalistico da tutelare”.

are industriale tutelata e e il centro di firenze no

Altre contraddizioni nel sistema dei vincoli. "Possibile - si chiedono i professionisti -che un'area industriale al margine di un'autostrada a Scandicci sia tutelato mentre aree come il centro di Firenze non lo sono?”.

"una treccani complicata"

Capitolo a sè merita poi, secondo le Rete, il tema della semplificazione, "su cui resta molto lavoro da fare". "Il Pit - concludono i professionisti - altro non è che un imponenete studio analitico di ben 3.500 pagine, praticamente una Treccani. Non può diventare operativo senza determinare una situazione di scarsa chiarezza amministrativa”.

18 novembre 2014
articoli correlati

I contadini bio diventano ‘hi-tech’

Innovare la filiera biologica toscana: è l’obiettivo di un progetto presentato a Firenze per monitorare i terreni, grazie alle nuove tecnologie

Mappe toscane per il recupero del Norman Atlantic

La centrale operativa della Guardia costiera ha utilizzato le previsioni sul moto ondoso elaborate dal Consorzio Lamma. La "scoperta" grazie alla tv: i tecnici del consorzio hanno riconosciuto le proprie mappe nelle riprese dei tg nazionali

Benigni, il vescovo di Prato: ''Dieci comandamenti in tv trasgressione pura''

Monsignor Franco Agostinelli scrive al comico toscano per complimentarsi dello show dedicato alle Tavole andato in onda su Raiuno: “E' riuscito nell'impresa impossibile”
quartieri di firenze
Primo piano

Allo Spazio Uno con lo sconto

Un mese di film e di sconti per il cinema Spazio Uno di Firenze: i lettori del nostro mensile possono entrare nella sala d’essai con un biglietto 'mini'. Ecco come
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Focus
Agenda
Bambini
Curiosità
Focus

Rivoluzione della luce a Firenze in arrivo lampioni led

Al via i lavori per installare 30mila luci a led. A Firenze i lampioni resteranno accesi per tutta la notte. Aumenta la 'luce', ma la bolletta energetica sarà più leggera per Palazzo Vecchio

Baglioni e Cassi: i buoni propositi visti dal palcoscenico

Una 'strana coppia' e una doppia intervista. Proprio quando tutti pensano ai buoni propositi per l'anno nuovo abbiamo chiesto a due volti noti di dirci i loro (e di fare glia auguri ai fiorentini)

Caveman al Puccini di Firenze (con lo sconto) video

Torna per l'undicesima replica lo spettacolo-cult 'Caveman - L'uomo delle caverne', che ha fatto ridere mezzo mondo. Tappa al Teatro Puccini di Firenze, con una sorpresa per i lettori de il Reporter

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina