sabato 18 novembre 2017

Benigni, il vescovo di Prato: ''Dieci comandamenti in tv trasgressione pura''

Monsignor Franco Agostinelli scrive al comico toscano per complimentarsi dello show dedicato alle Tavole andato in onda su Raiuno: “E' riuscito nell'impresa impossibile”
Redazione
Roberto Benigni porta i Dieci comandamenti in tv

"Egregio signor Benigni, sono un aretino di nascita e un pratese di adozione, un po’ come lei”. Inizia così la lettera scritta dal vescovo di Prato Franco Agostinelli al conterraneo Roberto Benigni. Una manciata di righe per complimentarsi dell'”impresa impossibile”: la messa in scena dei Dieci comandamenti, andati in onda su Raiuno lunedì e martedì in prima serata con un vero e proprio boom di ascolti.

''trasgressione pura"

“Un’impresa quasi impossibile: far diventare il Decalogo uno 'spettacolo' con il format di per sé attualmente più anti-televisivo che c’è: solo la sua persona e la sua voce. C’è riuscito, eccome”, scrive il vescovo. E ancora: “Affermare che le Tavole della legge sono il più grande regalo per l’umanità, che sono la via della libertà per l’uomo è trasgressione pura per le orecchie dell’uomo d’oggi”.

Non manca da parte di monsignor Agostinelli un appunto in risposta alle battute tranchant che Benigni nonn ha risparmiato nemmeno alla Chiesa. “La Chiesa cattolica – scrive il vescovo di Prato - non ha solo demeriti nell’interpretazione dei comandamenti, anzi. E’ innegabile però che tutte le sue parole ci hanno fatto riflettere, anche quelle più provocatorie, comprese quelle che a noi preti e Vescovi non hanno fatto fare una bella figura”.

il post della parrocchiana

“Mi ha colpito – continua il vescovo - un post tra i tanti lasciati su Facebook da una telespettatrice pratese: 'Avessero – scrive la signora Oria - i nostri sacerdoti il 10% dell'entusiasmo di Roberto Benigni nel parlare di Dio... sicuramente le cose andrebbero meglio1. Ecco, sì, avessimo noi sempre un po’ di quel suo entusiasmo! Grazie dunque per averci fatto riassaporare – dal “pulpito” meno scontato – libertà e bellezza dei comandamenti di Dio”.

A chiudere la lettera del vescovo il saluto di don Alfio Bonetti, parroco di Vergaio quando Benigni era un ragazzo. “Nello spettacolo – scrive monsignor Agostinelli - lo ha un po’ bonariamente 'canzonato'; don Alfio, dall’alto dei suoi 96 anni, con la sua ironia toscana, le avrà sicuramente risposto per le rime! Ma – ne sono sicuro - con l’affetto di sempre, che lo lega a quel ragazzo speciale che dal piccolo paese ha fatto il giro del mondo”.

boom di ascolti per roberto

Lo spettacolo del comico toscano premio Oscar grazie alla Vita è bella non convince solo la Curia. Quasi un piccolo miracolo quello dei Dieci comandamenti di Benigni sul fronte dello share.  La prima puntata aveva raccolto 9,1 milioni di telespettatori pari al 33% di share, la seconda ha incollato davanti alla tv 10,2 milioni di  telespettatori, con il 38.32% di share. Meglio di lui, nel 2014, hanno fatto solo la partita dei Mondiali Italia - Uruguay e la serata inaugurale del festival di Sanremo con, rispettivamente, 16 milioni e 10,9 milioni di telespettatori.

Il segreto del successo, come sempre, l'ironia tagliente con cui Benigni rende attuali i Dieci comandamenti allacciandoli ai fatti di cronaca.  “Non rubare? Dio ha fatto un comandamento per noi italiani, sembra che l’abbia scritto proprio in italiano, è il comandamento che sentiamo un po’ nostro”, dice ad esempio facendo riferimento alla recente inchiesta di Mafia Capitale. 

18 dicembre 2014
articoli correlati

Il castello di Sammezzano è il più amato dai toscani foto

Nella classifica (provvisoria) dei ''Luoghi del cuore'' del Fai, l’edificio in stile orientale ed eclettico si piazza davanti al Masso delle Fanciulle di Pomarance e alle livornesi Terme del Corallo

Finti ladri in casa, Paolino Ruffini scoppia in lacrime

Il comico toscano è la nuova vittima di “Scherzi a parte” che si è presa gioco della sua grande paura dei topi di appartamento

Pieraccioni, una settimana a ''Striscia''

L'attore e regista fiorentino diventa anchorman per il tg satirico più famoso della tv. Con lui il comico Maurizio Battista
quartieri di firenze
Primo piano

In via Gioberti la sartoria italiana guarda all’Africa

Apre il nuovo laboratorio showroom di Waxmore, marchio fiorentino nato un anno fa che unisce artigiane italiane e sarti africani; tessuti made in Italy e stoffe con le tipiche stampe africane
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Focus
Agenda
Tempo libero
Cibo
Focus

Quali festival sono in programma al cinema La Compagnia

Ritrovato, femminile e indiano. I festival cinematografici hanno trovato casa a La Compagnia di via Cavour. La storia (e la programmazione) della sala tornata di recente alle sue origini

Influenza 2017: guida al vaccino

Il virus influenzale è alle porte. Questo è il momento migliore per sottoporsi al vaccino, dicono gli esperti. Ecco come farlo in Toscana (e per chi è gratis)

Firenze Winter Park 2017: 4 mesi sul ghiaccio

2 piste di pattinaggio sul ghiaccio, una baita di alta montagna e una scuola per imparare a sfrecciare sui pattini. Tutto quello che c'è da sapere sul Firenze Winter Park 2017

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina