giovedì 18 gennaio 2018

Moda, due giovani tentano la ''Suerte''

Nasce il marchio di tendenza a chilometro zero, lanciato da due imprenditori ventenni di Signa. Presentato stamani: "Le idee sono l'unica cosa che conta"
Carolina Natoli

Il loro marchio si chiama Suérte, fortuna. Ma più che di fortuna, bisogna parlare di bravura. È la fine del 2013 quando Marco Gonfia e Lorenzo Basile decidono di lanciare una propria linea di t-shirt attraverso il loro progetto di start up nel settore moda; è il 14 febbraio 2015 quando presentano alle Murate la collezione che verrà distribuita nel circuito di vendita nazionale.

Moda a chilometro zero

In un anno e mezzo, i due giovani di Signa – 46 anni in due – sono riusciti a conquistare il mercato toscano con il loro Made in Italy particolare: “Le nostre sono T-shirt a chilometro zero – ha spiegato Marco – nel senso che tutte le fasi della produzione, dall’acquisto della stoffa al confezionamento, avvengono in provincia di Firenze e agli inizi erano le nostre mamme ad aiutarci a cucire i primi capi: quindi è realmente un prodotto Made in Italy”.

Contro la scaramanzia

La nuova collezione presentata questa mattina, sarà nei negozi di tutta Italia dalla prossima primavera, con 17 nuovi soggetti per le T-shirt maschili e 16 per quelle femminili: “17 – hanno raccontato i giovani imprenditori – per scaramanzia: con questo numero è iniziata la prima collezione”. Ma i due giovani stanno già preparando la prossima collezione, che verrà ampliata con 15 modelli da bambino e 15 da bambina.

tendenza senza età

Rose, fiori, immagini dark ma anche urban design, dove parole e segni grafici vengono rappresentati con ironia e freschezza per fare tendenza in ogni occasione e senza limite d’età: sono perfette per i quindicenni ma anche per sessantenni, sotto una felpa, un maglione o un cardigan. Oltre alla fantasia, si punta anche alla qualità: “Il tessuto utilizzato è particolare – ha spiegato Lorenzo – si tratta di un cotone fiammato sul bianco, morbido e di un colore che vira leggermente dal beige al crema, e il collo è un taglio vivo, caratteristica che accomuna ogni pezzo”.

“Le idee non sono importanti, sono l’unica cosa che conta” è il loro motto. Forse basta dare voce a queste idee e mezzi a giovani come Marco e Lorenzo, per far ripartire l’Italia.

16 febbraio 2015
articoli correlati

All'Obihall il sesto ''Career Day''

L'iniziativa, promossa dall'Università di Firenze, si propone come canale di collegamento tra gli studenti neolaureati e le aziende

Ricerca del lavoro, arriva ''Jobbando''

La manifestazione, alla sua seconda edizione, è in programma il 21 e il 22 settembre all'Obihall

Irene Mangani è la nuova portavoce dei giovani cooperatori toscani

Fiorentina, 25 anni, è stata eletta stamani come nuova portavoce di Generazioni Toscana, il coordinamento regionale degli Under 40 di Legacoop. A seguire, l'incontro tra i giovani e i "grandi" cooperatori Stefanini, Mori, Lusetti e Negrini
quartieri di firenze
Primo piano

Allo Spazio Uno con lo sconto

Un mese di film e di sconti per il cinema Spazio Uno di Firenze: i lettori del nostro mensile possono entrare nella sala d’essai con un biglietto 'mini'. Ecco come
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Focus
Agenda
Bambini
Curiosità
Focus

Rivoluzione della luce a Firenze in arrivo lampioni led

Al via i lavori per installare 30mila luci a led. A Firenze i lampioni resteranno accesi per tutta la notte. Aumenta la 'luce', ma la bolletta energetica sarà più leggera per Palazzo Vecchio

Baglioni e Cassi: i buoni propositi visti dal palcoscenico

Una 'strana coppia' e una doppia intervista. Proprio quando tutti pensano ai buoni propositi per l'anno nuovo abbiamo chiesto a due volti noti di dirci i loro (e di fare glia auguri ai fiorentini)

Caveman al Puccini di Firenze (con lo sconto) video

Torna per l'undicesima replica lo spettacolo-cult 'Caveman - L'uomo delle caverne', che ha fatto ridere mezzo mondo. Tappa al Teatro Puccini di Firenze, con una sorpresa per i lettori de il Reporter

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina