lunedì 23 ottobre 2017

Dante elettronico: inferno e paradiso on stage a Prato

Due giorni tra Inferno e Paradiso con DJ di fama internazionale. Per la prima volta sul palco musica, immagini e luce faranno divertire e ballare migliaia di appassionati il 6 e 7 giugno a Prato
Redazione

Quattro torri che racconteranno i 7 vizi capitali, due stage avveniristici, un grande spazio verde e oltre 50 artisti che faranno rivivere i gironi danteschi con musiche e performance che celebreranno il sommo poeta per ricordarne i 750 anni dalla sua nascita.

Opera Music Festival

Si chiama Opera Music Festival il grande spettacolo di musica elettronica che nei due giorni di rappresentazione di Inferno e Paradiso – 6 e 7 giugno all’Arena Fiera Marconi di Prato – farà ballare al ritmo dei più importanti DJ del panorama nazionale e internazionale oltre 10mila persone.

Il programma con artisti di fama mondiale

Green Velvet, Fabio Florido, Gaiser, Raffaele Attanasio e Pan-Pot, sono solo alcuni dei big della console che si alterneranno per un evento unico nel suo genere. Si comincerà sabato 6 giugno con la maratona dell’Inferno: 12 ore (dalle dodici alla mezzanotte) con la musica techno di Green Velvet, Raffaele Attanasio, Gaiser, Pan Pot, Perc & Truss, Stephan Barnem, Fabio Florido, Fatima Hajji e Philipp & Cole. Saranno loro i Caronte che traghetteranno gli appassionati attraverso un viaggio fatto di note e di spettacolo. Il gioco di luci penserà al resto, per una “non stop” di musica che toglierà il fiato.

E dopo l’Inferno, domenica 7 giugno toccherà al Paradiso. Protagonista la musica edm, con artisti del calibro dei Vinai, Rehab e Jay Hardway che si alterneranno sul palco principale con lo stesso format della giornata precedente.

Virgilio, Dante e Beatrice in consolle

Nei due giorni, mentre i bit scandiranno il tempo, una quarantina di artisti tra ballerini, performer, fuocolieri, trampolieri e acrobati aerei delle compagnie Materia Viva, Les Chouettes, Lighting Man The robot, Meltin_Pot e al corpo di ballo del club Tenax, tempio della musica elettronica, metteranno in scena parti dell’opera di Dante, in una cornice di scenografie spettacolari come mai fatto prima in Italia e nel mondo. Musica e cultura insieme per un format vincente. La voce narrante di Virgilio scandirà tempi e momenti dei due cantici che porteranno il pubblico e Dante a ritrovare, attraverso un percorso fatto di musica, immagini e parole la sua amata Beatrice.

A interpretare il sommo poeta sarà il celebre “Principe Maurice”: performer e regista di eventi spettacolari che si è esibito con alcuni dei più grandi nomi dello star system internazionale, da Grace Jones a Uto Ughi, per arrivare a Marco Balich, regista delle prossime Olimpiadi 2016 a Rio de Janeiro (www.principemaurice.com).

Ballare, divertirsi e condividere

Opera Music Festival vuole raggiungere così giovani fra i 16 e i 35 anni, non solo per farli ballare e divertire con la musica, ma anche per far vivere loro un’esperienza educativa non fine a se stessa. Il Festival trasformerà il palco in un’occasione di divertimento, apprendimento e condivisione facendo viaggiare la mente tra sacro e profano e ripercorrendo il cammino dantesco. 

Dante e il riscatto ambientale 3.0

Dante sarà anche il simbolo del riscatto ambientale moderno. Perso nella selva oscura dell’inquinamento e dello smog, dopo aver attraversato gli inferi, troverà la luce ricordando a tutti l’importanza del rispetto per l’ambiente e dello sviluppo sostenibile. Sul palco dell’Opera Music Festival saranno infatti montate per la prima volta piattaforme energetiche e pannelli solari e questa sarà solo una delle iniziative a sostegno delle politiche ambientali e della ‘green economy’ che saranno attuate durante la manifestazione.
 

1 giugno 2015
articoli correlati

Rock, pop, metal: l'autunno non ferma i concerti

Da Gianna Nannini a Caparezza, da Cristiano de Andrè a James Blunt e Fiorella Mannoia: la stagione dei concerti fiorentini s'infiamma con l'arrivo della stagione fredda.

Classica e jazz: 2 rassegne da non perdere

Dalle note barocche fino ai mostri sacri del jazz internazionale. Tra la Pergola e la Sala Vanni di Firenze una serie di appuntamenti musicali da non perdere

“Il mio sogno? Abbracciare Battiato”. Levante arriva a Firenze

Dalla gavetta nei club al successo con il suo album d'esordio, la cantautrice siciliana è pronta per la sua data fiorentina, il 16 aprile al Viper Theatre. "Amo la moda, rincorro la felicità. Presto un nuovo disco"
quartieri di firenze
Primo piano

Posti cool per passare l'autunno a Firenze

Gallerie d'arte contemporanea, una tazza di tè o un buon libro. Mini-guida per passare le giornate d'autunno a Firenze tra cultura e shopping
news
Focus
Agenda
Rubriche
Cibo
Focus

Cinema d'essai di Firenze: come ti 'acchiappo' il pubblico

La rivincita dei piccoli cinema di Firenze: puntano su una programmazione di qualità e su biglietti super scontati. Dallo Stensen allo Spazio Uno fino all'Odeon, come stanno le sale d'essai?

Loggia dei Bianchi, pezzo di storia dimenticato

A Careggi, vicino alle cappelle del commiato, esiste un piccolo oratorio, oggi abbandonato. Storia e origini della Loggia dei Bianchi: una testimonianza del nostro passato che andrebbe valorizzata

Vendemmia 2017 in Toscana: previsioni agrodolci

Per l’annata 2017 dagli scaffali scompariranno in media 2 bottiglie su 5. Siccità e gran caldo hanno ''ristretto'' la vendemmia in Toscana. le previsioni sul vino che sarà

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina