sabato 18 novembre 2017

''Orgogliosi di rendere la scuola più pulita e accogliente''

''A chi scrive sui muri diremmo: 'Non farlo, è la tua città, ci vivi anche tu'''. Intervista agli Angioletti della scuola Fanciulli
V. B.
Federico, Brayan, Mattia, Arianna, Federico, Denise, Mia, Aurora, Sofia, Aida, Emma, Marco, Lorenzo, Edoardo, Niccolò, Arianna, Gaia, Emma, Federico e Lorenzo. Hanno sette anni e frequentano la 1° A della scuola primaria Fanciulli. Gli abbiamo chiesto cosa fanno e cosa provano ad essere un baby-Angelo del bello.
 
Da quanto tempo siete “Angioletti del bello”?
 
Da tanto, da gennaio.
Da quando è venuta da noi Rosanna
(Rosanna Ristori, coordinatrice degli Angioletti, ndr).
 
Ci raccontate la vostra attività come “Angioletti del bello”?
 
Ho dipinto.
Mi piace dipingere.
Ho raccolto la carta per terra.
Non distruggerò la natura.
Ripulisco la 
classe.
Mi comporto bene.
Non strappo l’erba.
Aiuto gli altri.
 
Come vi sentire dopo aver reso la vostra scuola più bella, pulita e accogliente?
 
Mi sento orgoglioso.
Bene perché è stato bellissimo.
Mi sento bene.
Benissimo.
 
Cosa direste ai vostri amici per invitarli a diventare “Angioletti del bello”?
 
Vieni che si diventa educati.
Li inviterei a vedere la scuola.
E’ divertente pulire tutti insieme.
Direi: “Ehi, lo sai che abbiamo dipinto la scuola?”.
Devi rispettare l’ambiente.
Gli racconto quello che facciamo.
Racconto che è divertente. 
“Guardami, io sono un Angioletto!”.
“Vuoi giocare con me a fare l’Angioletto del bello?”.
 
E cosa direste invece a chi imbratta i muri della scuola o quelli dei palazzi in giro per la città?
 
Gli direi che non si fa.
I muri diventano brutti. Sporchi.
Non sporcare perché ci vivi anche tu.
Se lo fai non puoi essere un Angioletto del bello.
“Smettila di sporcare!”.
 
Continuerai anche da grande a fare l'Angelo del bello”?
 
Sì. Certo che sì!
5 maggio 2016
articoli correlati

A caccia della cartoleria del cuore

Tre tappe obbligate per i ''cultori del genere''. Mini-guida per chi deve rinnovare diario, quaderni e astuccio

Calendario scolastico in Toscana: vacanze e ponti

15 giorni di vacanza per Natale, 6 per Pasqua. Per l'anno scolastico 2017/2018, il calendario riserva due possibili ponti. Le date da cerchiare in rosso sull’agenda: dall’inizio alla fine della scuola

Alla Coop arrivano i ''buoni scuola'' (e i Vitamini)

Unicoop Firenze lancia il progetto ''Cresciamo insieme'' per sostenere le scuole con materiali didattici e attività culturali. E tornano anche i Vitamini
quartieri di firenze
Primo piano

In via Gioberti la sartoria italiana guarda all’Africa

Apre il nuovo laboratorio showroom di Waxmore, marchio fiorentino nato un anno fa che unisce artigiane italiane e sarti africani; tessuti made in Italy e stoffe con le tipiche stampe africane
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Focus
Agenda
Tempo libero
Cibo
Focus

Quali festival sono in programma al cinema La Compagnia

Ritrovato, femminile e indiano. I festival cinematografici hanno trovato casa a La Compagnia di via Cavour. La storia (e la programmazione) della sala tornata di recente alle sue origini

Influenza 2017: guida al vaccino

Il virus influenzale è alle porte. Questo è il momento migliore per sottoporsi al vaccino, dicono gli esperti. Ecco come farlo in Toscana (e per chi è gratis)

Firenze Winter Park 2017: 4 mesi sul ghiaccio

2 piste di pattinaggio sul ghiaccio, una baita di alta montagna e una scuola per imparare a sfrecciare sui pattini. Tutto quello che c'è da sapere sul Firenze Winter Park 2017

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina