giovedì 15 novembre 2018

Via Gioberti: maxi-marciapiedi e incroci a misura di pedone

La via dello shopping cambia volto: 800mila euro per il progetto di riqualificazione. Lavori entro l'anno
Redazione
Riqualificazione via Gioberti Firenze, rendering

I marciapiedi diventano più larghi, in corrispondenza degli incroci nascono isole pedonali con pavimentazione in cemento artistico intarsiato, la strada si popola di arredi urbani (panchine, fioriere, portabici) che si ispirano alle botteghe. Cambia anche la sosta auto: aumentano le postazioni per lo scarico merci, cresce anche il numero di  posti per le biciclette.  Sarà questo il nuovo volto di via Gioberti. La giunta comunale ha approvato il progetto definitivo di riqualificazione che prevede uno stanziamento di 800mila euro.

I cantieri

L’inizio dei lavori è previsto entro fine anno. “Con il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi incontreremo le attività economiche per concordare l’avvio dei cantieri e l’articolazione dell’intervento in stralci funzionali in modo da ridurre i disagi”, ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Firenze Stefano Giorgetti.

Il progetto per via Gioberti

La riqualificazione riguarda il tratto compreso fra piazza Beccaria e via Villari; l’ultima parte della strada rientra invece nel progetto complessivo che interesserà piazza Alberti e che vedrà la nascita di un giardino pubblico davanti Villa Arrivabene, sede del Q2. "L’obiettivo è la valorizzazione della mobilità pedonale”, evidenzia l’assessore Giorgetti.

Via Gioberti Firenze progetto riqualificazione rendering

Per quanto riguarda la viabilità arriva il limite a 30 chilometri all’ora. In ogni tratto di strada compreso tra due incroci saranno collocati 13 posti di sosta riservata allo scarico merci, 6 posti sosta riservati ai mezzi per disabili, 70 portabiciclette, 114 posti per la sosta dei ciclomotori e 62 posti per le auto. Addio ai cassonetti dei rifiuti “a vista”, il progetto prevede la creazione di 3 stazioni interrate nelle aree limitrofe.

22 giugno 2016
articoli correlati

Sant'Orsola, via ai lavori. Partito il recupero dell'ex convento foto

Un intervento da 4,5 milioni per recuperare il complesso dell'ex convento abbandonato da 40 anni. Nuove coperture e facciate entro il 2019. Lavori al via oggi, presentati dal sindaco Dario Nardella che promette: "Nessuna speculazione"

Al via il concorso internazionale per gli ex Lupi di Toscana foto

Il bando per progettare la riqualificazione dell’ex caserma Gonzaga, tra Firenze e Scandicci, sarà pubblicato il 10 ottobre

Dal giardino agli antiquari. Le ipotesi per i Ciompi video

Oltre 200 persone hanno partecipato alla maratona d’ascolto organizzata dal Comune di Firenze per parlare insieme ai cittadini del futuro di piazza dei Ciompi. Le immagini dell'incontro
quartieri di firenze
Primo piano

Il sindaco Nardella presenta al Smart City Expo di Barcellona la app + Firenze anti degrado

Un marciapiede dissestato, rifiuti abbandonati, un parco pubblico danneggiato. D’ora in poi per risolvere problemi come questo i cittadini avranno uno strumento in più.
news
Focus
Agenda
Lavori
Arte
Focus

Sant'Orsola, via ai lavori. Partito il recupero dell'ex convento foto

Un intervento da 4,5 milioni per recuperare il complesso dell'ex convento abbandonato da 40 anni. Nuove coperture e facciate entro il 2019. Lavori al via oggi, presentati dal sindaco Dario Nardella che promette: "Nessuna speculazione"

Smashing Pumpkins a Firenze Rocks 2019, nuovo nome in programma

Annunciati i nuovi headliner che si aggiungono alla prima data del festival. Firenze è l'unica data italiana del tour 2019 degli Smashing Pumpkins. La vendita dei biglietti per il concerto è già partita

Chi ha fatto il murales di Mandela in piazza Leopoldo foto

Lo street artist Jorit dopo giorni di lavoro ha creato un maxi ritratto di Nelson Mandela sulla facciata di un condominio popolare. Un'opera alta come i 4 piani dell'edificio, guarda le fasi di realizzazione

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina