sabato 15 dicembre 2018

Via Guido Monaco chiude per i lavori della tramvia

Dal 4 luglio via Guido Monaco off limts, una settimana dopo stop anche in via Alamanni. Per arrivare alla Stazione c'è via Jacopo da Diacceto. Cosa cambia con i cantieri della linea 2
Redazione
Lavori tramvia

Un lunedì con il fiato sospeso. Il 4 luglio scatta la fase più delicata dei lavori della linea 2 della tramvia, con una vera e propria rivoluzione per auto, motorini e bus. Via Guido Monaco sarà chiusa al traffico (per sempre, dopo la fine dei cantieri rimarrà accessibile solo ai residenti) e una settimana dopo toccherà a via Alamanni (una volta finite le opere questa strada sarà solo per il tram).

Il calendario dei lavori non termina qui, ma interessa anche  l’altro versante, quello della linea 3: a metà luglio sarà la volta dei cantieri in via Vittorio Emanuele e via Pisacane, mentre giovedì 7 luglio sarà attivata la corsia per le ambulanze in viale Morgagni e scatteranno le deviazioni dell’Ataf in vista dell’avvio dei lavori.

“Dal 4 luglio partirà l’ultima fase dei cantieri della linea 2, la più difficile, che prevede la chiusura di via Guido Monaco e di via Alamanni – ha commentato il sindaco Dario Nardella – questa chiusura ci consentirà di concludere i lavori nei tempi stabiliti, ma porterà molti disagi alla circolazione. Non vogliamo nascondere i problemi che ci saranno, ma confidiamo molto nella pazienza e nella collaborazione dei fiorentini, che voglio nuovamente ringraziare per il comportamento che hanno avuto già nel corso di questi due anni di lavori”.

I prossimi lavori della tramvia

Nel corso della giornata del 4 luglio saranno effettuate le operazioni propedeutiche, con la presenza della Polizia Municipale, per preparare la chiusura di via Guido Monaco programmata nelle prime ore serali. Le deviazioni alle linee Ataf partiranno già da inizio servizio. Ecco cosa cambia per il traffico privato.

Via Guido Monaco chiusa (accesso solo per residenti)

Su via Guido Monaco rimarrà solo una corsia di servizio per residenti e frontisti, con la creazione di una strada senza sfondo. Una volta terminati i lavori, di qua passeranno i binari della linea due che arriveranno dal tunnel nel Palazzo Mazzoni, attraverseranno viale Belfiore per entrare in via Guido Monaco e via Alamanni ricongiungendosi con la linea 1.

Il progetto prevede anche una serie di sistemazioni urbanistiche tra cui nuovi alberi.

Per chi va da viale Redi a viale Fratelli Rosselli e Stazione

I veicoli che da viale Redi vorranno raggiungere viale Fratelli Rosselli, una volta arrivati in viale Belfiore dovranno posizionarsi sulle corsie a sinistra del viale. Arrivati all’altezza dell’edificio d’angolo tra viale Belfiore e viale Fratelli Rosselli svolteranno a sinistra entrando sul controviale di viale Fratelli Rosselli dove da settimane sono già state aperte le due corsie protette.

A questo punto i veicoli diretti in viale Strozzi potranno rientrare sul viale mentre quelli diretti alla stazione di Santa Maria Novella imboccheranno via Jacopo Da Diacceto che ha già cambiato "verso”, con senso di marcia in direzione della stazione.

Lavori tramvia Firenze. Via Giudo Monaco chiusa, mappa

Da piazza Dalmazia a piazza della Libertà

I veicoli privati provenienti dall’area di Dalmazia-Careggi (anche da Sesto) e diretti verso piazza della Libertà possono utilizzare anche l’itinerario via del Romito-via Spadolini-via Caduti di Nassirya (rampa lunga)-piazzale Montelungo e grazie al nuovo semaforo, che sarà attivato nel fine settimana del 3 luglio, entrare in viale Strozzi, imboccare il sottopasso e dirigersi su viale Lavagnini.

Oppure, se diretti verso Porta a Prato-Ponte alla Vittoria, possono utilizzare la cosiddetta rampa corta (via della Rivoluzione Ungherese) per poi rientrare su viale Strozzi ed arrivare in viale Belfiore.

Da via Nazionale, in uscita dalla stazione

I veicoli privati provenienti da via Nazionale per uscire dall’area della stazione potranno utilizzare solo via Valfonda. Sabato 2 luglio sarà infatti creata una nuova corsia preferenziale in piazza Stazione, nella direttrice da via Nazionale a via della Scala.

Unica eccezione, i veicoli autorizzati per la ztl A e B che potranno circolare lungo la nuova corsia preferenziale. Sarà comunque consentito l’ingresso al parcheggio sotterraneo. L’obiettivo dell’intervento è alleggerire la circolazione sul nodo della stazione e soprattutto su via della Scala.

In questo articolo le modifiche alle linee Ataf con la chiusura di via Guido Monaco-via Alamanni.
 

1 luglio 2016
articoli correlati

Tramvia, linea 2. Quando parte? A fine 2018

Fine dei lavori tra pochi giorni e partenza entro il 31 dicembre. Secondo le ultime notizie ci sono quattro date papabili per l’inaugurazione della linea 2 della tramvia 

Continua il viaggio dei nuovi tram

Mentre vanno avanti i lavori per le linee 2  e 3 della tramvia, continuano ad arrivare i convogli nuovi di pacca che entreranno in servizio sui tracciati futuri

Sottopasso Foggini: ''Siamo nei tempi''. Verso la riapertura il 13 settembre foto

Nel sottopasso tra via Foggini e viale Talenti vanno avanti i lavori per ricostruire il muro che corre lungo i binari della tramvia. Gest: ''Ad oggi tempi rispettati''. 5 domande e 5 risposte sui cantieri 
quartieri di firenze
Primo piano

Non solo mercatini: cosa fare a Firenze nel weekend

Babbi Natale in moto, la Firenze del futuro, scuole aperte per i più giovani, mostre e spettacoli. Cosa fare a Firenze nel fine settimana del 15 e 16 dicembre
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Natale nei musei di Firenze (con i bambini)

Le attività per le famiglie organizzate nei luoghi d'arte della città. Ecco i musei di Firenze che propongono visite speciali a misura di bambino durante le vacanze natalizie

Le scuole si presentano 2018: a Firenze ''open day'' per 38 istituti superiori

Licei, istituti tecnici e professionali. Nella palestra di viale Malta quasi 40 scuole superiori di Firenze si mettono in mostra per il salone di orientamento promosso dal Comune

Dodici giorni davanti al pubblico: nuova "re-performance" di Marina Abramovic

Vivere in isolamento e digiuno all'interno della mostra, senza pareti e sempre visibile ai visitatori. La performer Tiina Pauliina Lehtimäki esegue dal vivo "The House with the Ocean View" di Marina Abramovic fino al 16 dicembre

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina