martedì 23 maggio 2017

Punta Ala: ''nessun allarme meningite''

Concluse le attività di profilassi al campeggio di Punta Ala. L’Azienda Usl rassicura: ''Misure precauzionali, non esiste un allarme meningite in Maremma''
Redazione
Punta Ala Campeggio meningite, PuntAla camping Resort

Profilassi come “misura precauzionale” ma “non c’è allarme meningite al camping resort Punta Ala”, campeggio dove ha soggiornato, prima di partire per la Giornata mondiale della Gioventù di Cracovia, Susanna Rufi, la giovane morta per un’infezione fulminante da meningococco. A dirlo è la Usl Toscana sud est. La ragazza è deceduta a Vienna, mentre stava rientrando in Italia.

“Le misure prese – comunica la Usl Toscana sud est - sono state attuate in via precauzionale e sono rivolte alle persone che sono state in contatto con la giovane al campeggio, nei giorni 21, 22 e 23 luglio (il periodo finestra in cui può esserci stato il rischio di contagio)”.

Nessun problema per la meningite a Punta Ala

L’Usl precisa poi che “non ci sono, né ci sono stati, problemi per gli ospiti del campeggio Punta Ala prima del 21 luglio, per quelli che hanno soggiornato dopo il 23 ad oggi, né ci saranno per chi verrà da ora in poi”.

Giovedì 4 agosto, nel campeggio di Punta Ala, sono terminate le attività di profilassi e la situazione è tornata alla normalità, fa sapere la direzione del “Camping resort PuntAla". I sanitari del Servizio di Igiene della Usl hanno allestito una postazione all’interno della struttura maremmana, a disposizione degli ospiti e del personale per le informazioni del caso e per fare, eventualmente, la profilassi che è stata somministrata a circa 250 persone (180 ospiti e 70 tra dipendenti e collaboratori).

"I campeggi non sono luoghi a rischio"

“Occorre precisare che i campeggi, essendo luoghi aperti, non rappresentano un ambiente favorevole alla trasmissione della malattia – spiegano i sanitari della Usl Toscana sud est – lo sono invece i luoghi di aggregazione chiusi e affollati. Il batterio, infatti, non resiste in ambiente aperto e la trasmissione avviene solo  da uomo a uomo, con il contatto diretto con la persona ammalata”.

Dall’indagine epidemiologica svolta a Roma, inoltre, non risulta che la ragazza abbia frequentato luoghi di aggregazione chiusi e affollati (ad esempio, discoteche), durante il suo soggiorno in Maremma. 

Meningite, numero per informazioni

Restano comunque attivi il numero di telefono e la mail messi a disposizione dalla Usl Toscana sud est per informazioni: 331.6203237 dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 15 alle 18; ufigienepubblica@usl9.toscana.it.

5 agosto 2016
articoli correlati

Vaccino contro la meningite: dove (e fino a quando) è gratis

In Toscana continua la campagna straordinaria di vaccinazione contro il meningococco di tipo C, dopo i casi registrati nella regione

Susanna, morta per meningite. Era stata in vacanza in Maremma

Prima di partire per la Giornata mondiale della gioventù era stata in un campeggio di Punta Ala. Chi ha soggiornato a fine luglio nello stessa struttura è invitato a sottoporsi alla profilassi anti-meningite

Vaccino anti-meningite: dove e come farlo. Il vademecum

Dopo l’ultimo caso di cronaca gli esperti rinnovano gli appelli: ‘’Vaccinatevi’’. Ecco una guida per capire dove vaccinarsi e come prenotare il vaccino anti-meningite C in Toscana
quartieri di firenze
Primo piano

Crollo viola al San Paolo. Il Napoli vince 4-1

Il Napoli si impone per 4-1. I partenopei rispondono alla vittoria della Roma e proseguono a inanellare record
news
Il Reporter dei piccoli
La città che cambia
Strade
Arte
Focus

All’Isolotto il carnevale è ''per la pace'' video

Centinaia di persone, grandi e piccoli, hanno sfilato da piazza dell’Isolotto a Villa Vogel per il tradizionale corteo di carnevale organizzato dal Quartiere 4 

La storia di ''Don Cuba'' in 3 eventi video

Tre giorni per ricordare ‘’Don Cuba”, al secolo Don Danilo Cubattoli, il sacerdote fiorentino che aiutò gli ultimi, tra mostre fotografiche e camminate GUARDA IL VIDEO

Festa dell’albero nel Q5: coinvolti 220 bambini video

Tappa finale del progetto che ha interessato i piccoli di 4 scuole elementari con incontri, laboratori e l’arrivo di nuovi alberi nei giardini

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina