martedì 20 febbraio 2018

Festa nel parco di Villa Vogel per vedere le stelle (cadenti)

Telescopi degli astrofili, letture, aperitivo e un gioco dell’oca spaziale per i più piccoli. La notte di San Lorenzo nel parco in zona Isolotto per vedere le stelle, ma non solo
Redazione
Stelle cadenti a Firenze, Parco Villa Vogel

Un luogo diverso di Firenze dove vedere le stelle cadenti (ma anche gli altri astri) e dove far divertire i bambini durante la notte di San Lorenzo, con telescopi, laboratori, trucca bimbi e anche un incontro ravvicinato con i rapaci notturni.

Per i grandi sarà un’occasione per ricordare l’anniversario della Liberazione di Firenze, che cade il giorno dopo. Mercoledì 10 agosto il Parco di Villa Vogel si anima per l’iniziativa organizzata dal Quartiere 4. Una sorta di "San Lorenzo alternativo della periferia", che si affianca a quello organizzato in centro per il co-patrono di Firenze.

Parco di Villa Vogel sotto le stelle

Nel grande parco pubblico di Villa Vogel, con accesso da via Canova, dalle ore 18 alle 23 tanti eventi. Si parte con il gioco-laboratorio sotto le stelle per bambini fino ai 13 anni “Lauretta l'ochetta alla scoperta dell'universo: il gioco dell'oca spaziale”, con l’Associazione Firenze 360. I piccoli avranno a disposizione tabellone, caselle, dadi, due telescopi, carte del cielo e atlante.

In programma poi la “Bau tombola” per scoprire le varie razze canine insieme all’Accademia Cinofila Fiorentina. Sarà possibile anche conoscere i rapaci notturni grazie all’associazione ornitologica fiorentina o andare a caccia di stelle e pianeti con gli “Amici delle stelle” e la Società astronomica fiorentina.

Letture

Alle 19.15 le letture a cura dei "Lettori di Bibliotecanova Isolotto" per ricordare il 72esimo anniversario della Liberazione di Firenze. A  seguire l’aperitivo offerto dal  bar Paladar e la Giostra del Parco, insieme a tante altre iniziative notturne.

"Come ormai facciamo da due anni - dice il presidente Q4 Mirko Dormentoni - vogliamo offrire ai cittadini del quartiere che sono in città un'occasione di svago e divertimento all'insegna della serata delle stelle e di cultura della memoria storica dei fatti della Resistenza e della Liberazione della nostra città. Invitiamo tutti a partecipare"

Il planetario di Villa Vogel

Intanto per i bambini appassionati di stelle, per tutto il mese di agosto rimane disponibile il planetario presso il Chiostro di Villa Vogel (con visite su prenotazione: quartiere4@comune.fi.it) a cura dell'Associazione Amici delle stelle.

9 agosto 2016
articoli correlati

Festa dell'Unità di Firenze: il programma 2017

Torna alle Cascine la festa dell'Unità, quest’anno metropolitana e regionale: 24 giorni di dibattiti politici, ma anche concerti, teatro, cultura e divertimento

Beerrenai 2017: concerti e show nel parco di Signa

Dai Gem Boy a Sabrina Salerno e al tour del Mamamia, passando per tante cover band. Nel parco dei Renai di Signa torna il Beerrenai Summer Festival, un mese di birra (artigianale) ed eventi

Balagan Café 2017, arriva anche la versione junior

E’ la novità 2017: il Balagan Café di Firenze, lo spazio estivo ospitato nel giardino della Sinagoga, quest’anno ospita anche un’area per bambini. Per i grandi invece concerti e incontri
quartieri di firenze
Primo piano

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
Bambini
La guida
Focus

Ninjaz: l'hip hop e il rap toscano targato Numa Crew

Un po' rapper, un po' writer (è suo il super murales vicino alla Fortezza da Basso): abbiamo incontrato Ninjaz, che ha appena esordito con il suo primo lavoro da solista, 'Showgun'

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina