giovedì 18 gennaio 2018

Centro Pecci di Prato: apertura il 16 ottobre (gratis)

Si avvicina il grand opening del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato dopo i lavori di ampliamento. In arrivo la mostra ''La fine del mondo''. Le immagini della nuova struttura
Redazione
Apertura Centro Pecci Prato gratis

Manca poco più di un mese all’apertura al pubblico del nuovo Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, dopo la nascita della “navicella”, ossia l’ampliamento del museo firmato Maurice Nio, oltre alla  riqualificazione dell’edificio originario di Italo Gamberini.

Quando riapre il Centro Pecci di Prato

Il grand opening è fissato per domenica 16 ottobre, data in cui il Centro Pecci sarà visitabile dal pubblico gratuitamente. A inaugurare i nuovi spazi, le opere della mostra “La fine del mondo”, a cura del direttore Fabio Cavallucci, che occuperà tutta la superficie espositiva, più che raddoppiata dopo i lavori. In programma anche eventi collaterali e interventi multidisciplinari.

La mostra si snoderà tra spazi che aprono a un senso di silenzio e tranquillità cosmica e ambienti più frenetici e caotici, con opere di artisti internazionali come quelle dell’artista svizzero Thomas Hirschhorn, del cubano Carlos Garaicoa, del cinese Qiu Zhijie o del brasiliano Henrique Oliveira. Mescolerà tutte le arti in un flusso continuo, grazie a interventi anche di architetti, musicisti, operatori teatrali.

Guarda le immagini del nuovo Centro Pecci di Prato

Il Pecci di Prato rinnovato

Il Centro Pecci sarà l’unica istituzione pubblica dedicata all’arte contemporanea in Italia, e una tra le poche in Europa, a inaugurare un nuovo edificio nel decennio 2010-2020. Fondato nel 1988, il Centro Pecci si appresta a diventare un punto di riferimento internazionale per la sperimentazione dei molteplici linguaggi artistici contemporanei.

La sua missione sarà quella di indagare tutte le discipline della cultura contemporanea, toccando anche cinema, musica, perfoming arts, architettura, design, moda e letteratura, cercando di avvicinare il più possibile l’arte alla società.

24 agosto 2016
articoli correlati

Giardino Bardini gratis se vivi a Firenze

Via libera ai residenti nella Città Metropolitana di Firenze (ma anche a quelli delle province di Arezzo e Grosseto): avranno diritto all’ingresso gratuito nel parco di Villa Bardini, un gioiello di Firenze

Opificio delle Pietre Dure: visite anche in notturna

Più di un mese di aperture straordinarie per il Museo dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, un piccolo gioiello spesso snobbato dal turismo di massa

Visite guidate by night alla Galleria dell’Accademia

Fino al 26 settembre la casa del David apre ogni martedì anche dopo cena, con un tour alla scoperta delle opere custodite dal museo. Perché non c'è solo il celebre capolavoro di Michelangelo
quartieri di firenze
Primo piano

I migliori posti dove bere un tè a Firenze

Chiamatele teerie o con il termine inglese tea house. A Firenze esistono tanti luoghi dove bere una buona tazza di tè in compagnia e anche tra i libri. La nostra 'mappa' per i cultori del genere
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Focus
Agenda
Bambini
Curiosità
Focus

Rivoluzione della luce a Firenze in arrivo lampioni led

Al via i lavori per installare 30mila luci a led. A Firenze i lampioni resteranno accesi per tutta la notte. Aumenta la 'luce', ma la bolletta energetica sarà più leggera per Palazzo Vecchio

Baglioni e Cassi: i buoni propositi visti dal palcoscenico

Una 'strana coppia' e una doppia intervista. Proprio quando tutti pensano ai buoni propositi per l'anno nuovo abbiamo chiesto a due volti noti di dirci i loro (e di fare glia auguri ai fiorentini)

Caveman al Puccini di Firenze (con lo sconto) video

Torna per l'undicesima replica lo spettacolo-cult 'Caveman - L'uomo delle caverne', che ha fatto ridere mezzo mondo. Tappa al Teatro Puccini di Firenze, con una sorpresa per i lettori de il Reporter

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina