venerdì 20 ottobre 2017

Se l'Inferno Run è anche ''baby''

A Firenze anche la versione kids dell'Inferno Run, la corsa ''diabolica'': per arrivare al traguardo ci sono da superare tanti ostacoli
Sonia Muraca
Baby Inferno Run Firenze

Ci sarà da correre (e saltare) sabato 22 ottobre all’Ippodromo del Visarno, nel parco delle Cascine, in occasione della Baby Inferno Run, la versione in formato kids dell’Inferno Run, in partenza
alle 9 e aperta a tutti i bambini tra i 6 e gli 11 anni.

Per chi non la conoscesse, l’Inferno Run è una corsa a ostacoli, sia naturali che artificiali, come balle di fieno, fango, corde, funi elastiche e assi di equilibrio, pensata per un doppio pubblico. Da un lato dilettanti alle prese con la loro prima “obstacle race” tutta cittadina, dall’altro professionisti pronti a sfidarsi per il titolo di campione italiano Mud Run, di cui l’Inferno rappresenta una tappa. Ma la vera novità è che si è ormai trasformata in un evento adatto anche alle famiglie.

Baby Inferno Run 

La Baby Inferno nasce nel 2015 “su input dei figli di alcuni organizzatori desiderosi di sfidarsi su un percorso simile, ma appositamente pensato per loro”, spiega Elisabetta Perasole, una delle organizzatrici della corsa fiorentina.

Una voglia, quella di correre tra fango e ostacoli, con il permesso di babbo e mamma, condivisa da oltre sessanta bambini nella prima edizione di Cenaia (Pisa), poi diventati 150 al suo secondo ciak, al parco dei Renai di Signa.

Un numero che rappresenta il limite massimo di iscritti, ammessi alla partecipazione sia come singoli che in gruppo. Il percorso, naturalmente, è separato (e molto più soft) rispetto a quello degli adulti: sono trecento metri scarsi (contro gli otto chilometri di ghiaccio, fango, prove d’equilibrio, passaggi in acqua e tiro a segno dei senior), in cui i corridori junior dovranno affrontare un mare di ostacoli.

E ai vincitori...

Come ogni sfida che si rispetti non mancheranno i premi, tra cui una maglia ufficiale dell’evento e una medaglia. Per i genitori che gareggiano (a partire dalle 11) sarà possibile usufruire fino alle 17 del servizio baby sitter.

Le iscrizioni alla corsa per bambini e al servizio baby sitter sono obbligatorie e si effettuano online sul sito dell'Inferno Run o direttamente sul posto (info: ). Il costo è di dieci euro per ogni servizio: il ricavo verrà interamente devoluto alla Fondazione Tommasino Bacciotti, che sostiene la ricerca oncologica pediatrica e progetti di accoglienza e supporto alle famiglie con bimbi malati.

Alla stessa onlus sarà destinata anche parte degli incassi della corsa per adulti e il 30% del fatturato delle postazioni massaggi.

20 ottobre 2016
articoli correlati

Corri la vita 2017, quando partono le iscrizioni

A settembre l’appuntamento podistico, lungo le vie di Firenze, per aiutare la lotta al tumore al seno. Tra una manciata di settimane il via alle iscrizioni per ricevere una delle 37mila magliette

Campo di Marte, arriva il defibrillatore (e una grande festa) video

Il 7, 8 e 9 aprile ''Campi di Marte'' porterà cibo e tante discipline sportive da provare vicino allo stadio di Firenze. Intanto gli organizzatori hanno donato un defibrillatore per il giardino sotto la curva Fiesole 

Fondazione Artemio Franchi sponsor di Piaggeliadi 2017

Un progetto riservato ai giovani studenti toscani dai 6 al 12 anni che si cimenteranno nella nella mini-olimpiade in programma dal 2 aprile al 20 maggio 
quartieri di firenze
Primo piano

Cinema d'essai di Firenze: come ti 'acchiappo' il pubblico

La rivincita dei piccoli cinema di Firenze: puntano su una programmazione di qualità e su biglietti super scontati. Dallo Stensen allo Spazio Uno fino all'Odeon, come stanno le sale d'essai?
news
Focus
Agenda
Storia & curiosità
Cibo
Focus

Fiera di San Luca: a Impruneta l’edizione 2017

8 giorni di eventi, per una festa millenaria: cibo, eventi culturali, mercato del bestiame e la gara tra i rioni. In occasione della Fiera di San Luca apre anche il percorso Impruneta sotterranea

Vendemmia 2017 in Toscana: previsioni agrodolci

Per l’annata 2017 dagli scaffali scompariranno in media 2 bottiglie su 5. Siccità e gran caldo hanno ''ristretto'' la vendemmia in Toscana. le previsioni sul vino che sarà

Auto, bici e spesa: condiviso è bello... ed economico

Car sharing, bike sharing o addirittura spesa condivisa. A Firenze esplode la moda del ''condiviso'', tra app e piattaforme web. tutto all’insegna della green economy e del risparmio

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina