mercoledì 20 settembre 2017

Se la via cambia ''faccia'': boom di intitolazioni

Dal 2015 ventisette tra vie, piazzali e luoghi pubblici sono stati ribattezzati: sulle targhe grandi nomi e persone meno conosciute ma con una storia da raccontare. E' c'è anche il ''caso'' Carlo Monni
Intitolazioni vie Firenze

Da quando gli Alpini hanno un ponte vicino alla rampa del Romito, anche i Bersaglieri stanno “dando battaglia” per una via. I soldati dalla lunga penna sul cappello sono in buona compagnia: la giornalista Oriana Fallaci, il paroliere Giancarlo Bigazzi, il campione viola Stefano Borgonovo, gli ex sindaci Bogianckino e Zoli,  figurano tra le fila di coloro che hanno ricevuto gli “onori di strada” negli ultimi mesi. L'ultimo è stato Aldo Buoncristiano, prefetto di Firenze tra il 1973 e il 1977.

E presto se ne aggiungeranno anche altri, dai grandi personaggi a nomi meno conosciuti ma che raccontano una storia. Come Andrea Cristina Zamfir, la giovane trovata senza vita sotto il viadotto della A1 a Ugnano nel 2014, a cui sarà dedicato un giardino della zona per dire no alla violenza sulle donne.

Il boom di intitolazioni

A Firenze, tra il 2015 e i primi nove mesi di quest’anno, ventisette tra vie, larghi, piazzali e luoghi pubblici sono stati ribattezzati. Con un cambio di passo rispetto al recente passato: nel 2014 erano stati quattro, nessuno nel 2013, uno nel 2012 e poi ancora niente fino al 2009.

Tra i grandi nomi che mancano all’appello quello di Mario Monicelli, anche se Palazzo Vecchio ha già adocchiato qualche via per il regista, mentre per Paolo Poli si starebbe pensando a una sala del Museo Novecento.

Vie "di quartiere"

Dietro allo sprint delle nuove targhe c’è l’assessore Andrea Vannucci, che oltre allo sport ha la delega per la toponomastica. “Stiamo cercando di dare risalto alle persone che hanno un significato per la comunità cittadina – spiega – toccando anche territori finora inesplorati a Firenze, come lo sport”. Ecco, quindi, “piazzale Campioni del ’56”, vicino allo stadio Franchi, per i viola del primo scudetto. Tra loro la colonna Armando Segato, che ha una “sua” via alle Due Strade.

Le proposte arrivano anche dai Quartieri: pochi nomi altisonanti, tanti omaggi a concittadini storici dei rioni. Si va da piazzetta Raffaele Bongo, intitolata al fondatore della polisportiva “La Rocca” di Rovezzano, all’impianto sportivo Giuliano Borsieri, “babbo” del calcio a cinque all’Isolotto.

Intitolazioni di vie a Firenze - Carlo Monni viale Cascine

Il caso Carlo Monni

Tra i nomi più celebri, invece, Carlo Monni è un caso “speciale”. Lui la fermata della tramvia l’ha conquistata una manciata di anni fa (il nome completo è Cascine-Olmi-Monni), ma grazie al faida-te dell’intitolazione vanta, anche se non ufficialmente, una strada, la stessa in cui era solito passeggiare. Dopo la sua scomparsa, ignoti hanno ritoccato la lapide in fondo alle Cascine: non più viale dell’Indiano, ma viale Carlo Monni. “Il pennarello non vale”, scherza l’assessore Vannucci. Che è comunque possibilista: “Intitolare quel pezzo di viale all’attore? Si potrebbe fare”.

21 ottobre 2016
articoli correlati

Chi è stato il primo "rifredino" della storia

Rifredi nell'antichità? Era un grande cimitero. Le curiosità e la storia di questa zona di Firenze sono raccontate su una pagina Facebook

L’Arno in mostra alla Coop foto

Una mostra itinerante nei centri commerciali racconta il fiume in tutte le sue sfaccettature. Il progetto di Unicoop Firenze ha coinvolto in nove mesi di laboratori e conferenze 2mila volontari

L'uomo della pioggia riapre il suo ombrello

La celebre statua di Folon è stata ricollocata all'ingresso sud della città dopo che nel marzo scorso una macchina era uscita di carreggiata urtandola e spezzandola in due
quartieri di firenze
Primo piano

Una serata per incoronare il re della risata

10 cabarettisti si danno battaglia per la finale de ''La Fabbrica della Comicità.com Comici o Miseria''. Appuntamento al Teatro Le Laudi di Firenze
news
Il Reporter dei piccoli
Ultime occasioni
Eventi
In forma
Focus

Due settimane di festa per il circolo 25 aprile

Concerti, taranta, cibo e mercatini per svuotare la cantina. Fino al 30 settembre la Casa del popolo 25 aprile di via Bronzino è in festa

Da Sorrentino ai Medici: quali film saranno girati in Toscana

Dalla seguitissima serie tv sui Medici, fino alle produzioni targate Bollywood: molti film saranno ambientanti in Toscana. Via alle riprese in queste settimane di settembre

Viaggio tra i ristoranti asiatici di Firenze foto

Il giro dell'Oriente in 3 tappe gastronomiche. Assaporiamo con voi i ''piatti forti'' di alcuni tra i migliori ristoranti asiatici della città. Provare per credere

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina