mercoledì 20 giugno 2018

Tonfo viola nel recupero contro il Genoa

Fiorentina irriconoscibile dopo le tre vittorie di fila nei 62 minuti di recupero della partita dello scorso settembre, contro il Genoa, interrotta a causa di un nubifragio. Sousa mette in campo una squadra “sperimentale” che però non crea mai pericoli ai padroni di casa che vincono 1-0
Simone Spadaro

Brutta Fiorentina al Luigi Ferraris di Genova, dove si sono giocati i minuti rimanenti del confronto contro il Genoa interrotto dal nubifragio dello scorso settembre. Vince il Genoa 1-0 grazie al gol di Lazovic contro una inedita formazione viola messa in campo da Paulo Sous. La squadra di Juric domina il primo mini tempo, i viola collezionano una traversa con Zarate nel secondo tempo. La Fiorentina si schiera con un inedito 4-3-3 ed a far scalpore è l’esclusione di Kalinic e Chiesa e la decisione di Sousa di attaccare con Zarate con Sanchez e Bernardeschi ai lati. Nessuna novità nel Genoa di Juric.

 

Primo Tempo

 

Si riparte dal minuto 28, quello in cui la gara di tre mesi fa era stata sospesa. E la Fiorentina inizia male. Tatarusanu al 30’ rischia di regalare subito il vantaggio ai rossoblu mancando il controllo sul retropassaggio di un compagno ed evitando fortunatamente una clamorosa autorete. Al 35’ Simeone serve Rigoni nell’area piccola ma manca per poco la sfera. Passano due minuti ed il Grifone trova il vantaggio. Cross di Ninkovic per il connazionale Lazovic che sbuca sul secondo palo anticipando Olivera e, da due passi, trafigge Tatarusanu. E’ l’1-0 col quale si andrà al riposo.

 

Secondo Tempo

 

Si riparte col Genoa che continua a fare la partita. Al 48’ Simeone si libera bene ma poi tira in curva. Sousa richiama Milic per Kalinic. Questo nuovo assetto favorisce anche Zarate che 59’ resiste alla carica di un avversario e con una botta di destro colpisce la traversa di Perin. E subito dopo è sempre Zarate a servire Vecino che manca la deviazione vincente. Al 69’ il Genoa prova a raddoppiare con Rigoni che ci prova con un destro da posizione ottima che va a sfiorare il palo di Tatarusanu. Al 73’ ci prova Bernardeschi ma Perin para. Proprio allo scadere è Ntcham a riprovarci per il Genoa ma Tatarusanu riesce a parare. Il Genoa vince e ferma la rincorsa viola.

 

L’allenatore

 

Paulo Sousa ha spiegato le scelte di formazione: “Kalinic non era stanco. E’ stata una scelta tattica per via delle tante partite. Dobbiamo cercare di equilibrare i minutaggi. Nikola corre tanto in ogni partita. Lo abbiamo voluto proteggere. Abbiamo pensato di portare più giocatori sulle fasce. All’inizio non abbiamo preso delle buone decisioni difensive. Nella seconda parte abbiamo fatto meglio, abbiamo spinto di più, abbiamo cercato di rimontare, ma non ci siamo riusciti. La squadra ha fatto il suo, ha avuto uno spirito perfetto in un campo difficile. La squadra ha cercato di vincere, ma abbiamo sbagliato alcune cose a livello di collettivo e di singoli”.

15 dicembre 2016
articoli correlati

Primo acquisto per la Fiorentina

Ufficializzato l'arrivo dello slovacco David Hancko

Punto d’oro della Fiorentina all’Olimpico contro la Lazio

Un rigore in pieno recupero di Babacar, grazie al Var, consente alla Fiorentina di conquistare un prezioso pareggio contro la Lazio. Buona gara dei viola che, per la prima volta, ottengono un punto contro una delle squadre di vertice

La Fiorentina coglie solo un pareggio in casa della Spal

Dopo due sconfitte consecutive la Fiorentina muove a classifica cogliendo un pareggio, in rimonta, a Ferrara contro la Spal dell’ex Leonardo Semplici. Gara non bella decisa dal vantaggio di Paloschi a cui ha risposto Chiesa che così ha festeggiato il rinnovo del contratto fino al 2022
quartieri di firenze
Primo piano

Concerto al tramonto sul sagrato di San Miniato

Mille anni dell'abbazia fiorentina da festeggiare in musica: il 21 giugno mille ospiti e mille candele accese sul sagrato per il Millennium Sunset Concert, per un viaggio dal Medioevo ai giorni nostri
news
Zoom
Agenda
Dai quartieri
Area metropolitana
Focus

'Cronaca Nera' e lo sguardo mancato video

Continua il viaggio del comico fiorentino Andrea Muzzi nei casi di cronaca (da prendere poco sul serio)

Estate Fiorentina 2018: gli eventi da non perdere

Dal centro alla periferia. Ecco la nostra mini-guida per districarsi nel lungo cartellone dell’Estate Fiorentina che andrà avanti fino a ottobre Firenze: date, luoghi e protagonisti

Eventi sotto le stelle ad Arcetri

14 serate per parlare di astronomia e fisica, ma anche per ascoltare musica, assistere a spettacoli, partecipare ad aperitivi e osservare il cielo. Tornano le Notti d'estate ad Arcetri: il programma 2018

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina