mercoledì 13 dicembre 2017

Tonfo viola nel recupero contro il Genoa

Fiorentina irriconoscibile dopo le tre vittorie di fila nei 62 minuti di recupero della partita dello scorso settembre, contro il Genoa, interrotta a causa di un nubifragio. Sousa mette in campo una squadra “sperimentale” che però non crea mai pericoli ai padroni di casa che vincono 1-0
Simone Spadaro

Brutta Fiorentina al Luigi Ferraris di Genova, dove si sono giocati i minuti rimanenti del confronto contro il Genoa interrotto dal nubifragio dello scorso settembre. Vince il Genoa 1-0 grazie al gol di Lazovic contro una inedita formazione viola messa in campo da Paulo Sous. La squadra di Juric domina il primo mini tempo, i viola collezionano una traversa con Zarate nel secondo tempo. La Fiorentina si schiera con un inedito 4-3-3 ed a far scalpore è l’esclusione di Kalinic e Chiesa e la decisione di Sousa di attaccare con Zarate con Sanchez e Bernardeschi ai lati. Nessuna novità nel Genoa di Juric.

 

Primo Tempo

 

Si riparte dal minuto 28, quello in cui la gara di tre mesi fa era stata sospesa. E la Fiorentina inizia male. Tatarusanu al 30’ rischia di regalare subito il vantaggio ai rossoblu mancando il controllo sul retropassaggio di un compagno ed evitando fortunatamente una clamorosa autorete. Al 35’ Simeone serve Rigoni nell’area piccola ma manca per poco la sfera. Passano due minuti ed il Grifone trova il vantaggio. Cross di Ninkovic per il connazionale Lazovic che sbuca sul secondo palo anticipando Olivera e, da due passi, trafigge Tatarusanu. E’ l’1-0 col quale si andrà al riposo.

 

Secondo Tempo

 

Si riparte col Genoa che continua a fare la partita. Al 48’ Simeone si libera bene ma poi tira in curva. Sousa richiama Milic per Kalinic. Questo nuovo assetto favorisce anche Zarate che 59’ resiste alla carica di un avversario e con una botta di destro colpisce la traversa di Perin. E subito dopo è sempre Zarate a servire Vecino che manca la deviazione vincente. Al 69’ il Genoa prova a raddoppiare con Rigoni che ci prova con un destro da posizione ottima che va a sfiorare il palo di Tatarusanu. Al 73’ ci prova Bernardeschi ma Perin para. Proprio allo scadere è Ntcham a riprovarci per il Genoa ma Tatarusanu riesce a parare. Il Genoa vince e ferma la rincorsa viola.

 

L’allenatore

 

Paulo Sousa ha spiegato le scelte di formazione: “Kalinic non era stanco. E’ stata una scelta tattica per via delle tante partite. Dobbiamo cercare di equilibrare i minutaggi. Nikola corre tanto in ogni partita. Lo abbiamo voluto proteggere. Abbiamo pensato di portare più giocatori sulle fasce. All’inizio non abbiamo preso delle buone decisioni difensive. Nella seconda parte abbiamo fatto meglio, abbiamo spinto di più, abbiamo cercato di rimontare, ma non ci siamo riusciti. La squadra ha fatto il suo, ha avuto uno spirito perfetto in un campo difficile. La squadra ha cercato di vincere, ma abbiamo sbagliato alcune cose a livello di collettivo e di singoli”.

15 dicembre 2016
articoli correlati

Un’ottima Fiorentina pareggia a Napoli

Dopo il pareggio a Roma contro la Lazio ancora un pareggio, prestigioso ed importante al San Paolo contro il Napoli. Per i viola il quarto risultato utile consecutivo

Scudetto della Fiorentina (in rosa)

Le ragazze di Sauro Fattori battono 2-0 il Tavagnacco e festeggiano il tricolore. In ottomila all’Artemio Franchi per uno scudetto storico

Flop viola a Palermo

La Fiorentina fallisce l’appuntamento per avvicinarsi al sesto posto. Un secco 2-0 al Barbera: decidono i gol di Diamanti, l’ex di turno, ed Aleesami
quartieri di firenze
Primo piano

Biglietti scontati per il cinema Spazio Uno

Il Reporter apre le porte del cinema, per sostenere una storica sala a rischio chiusura: con i coupon presenti sul nostro mensile biglietti super scontati tutti i giorni, anche i festivi
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Focus
Agenda
Curiosità
Cibo
Focus

Capodanno 2018: Firenze in piazza con Meta, Morgan e Gualazzi

Tris di nomi per il concerto al piazzale Michelangelo. Il countdown per il Capodanno 2018 a Firenze si passerà in piazza, dall'Oltrarno a Gavinana

Lorenzo Baglioni e Sanremo: ‘No alle domande sul congiuntivo’ video

Il cantante e attore toscano è tra i giovani finalisti che si giocheranno la partecipazione a Sanremo 2018. Suo malgrado, abbiamo sottoposto Lorenzo Baglioni a un test di congiuntivo

Abbonamento al teatro? I ragazzi pagano meno (con un concerto pop)

Dopo il successo della prima edizione, torna il progetto 'Il Teatro? Bella Storia'. Un abbonamento in 'versione teenager': 7 spettacoli più un concerto di Jovanotti o Allevi a un prezzo speciale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina