martedì 20 febbraio 2018

A Firenze torna la Cavalcata dei Magi

Anche quest’anno il 6 gennaio, per celebrare il giorno dell’Epifania, l’Opera di Santa Maria del Fiore organizza la manifestazione: un solenne corteo di figuranti attraverserà il centro di Firenze per rievocare l'antica tradizione
Redazione

Torna in città la Cavalcata dei Magi. Anche quest’anno, il 6 gennaio, per celebrare il giorno dell’Epifania, l’Opera di Santa Maria del Fiore organizza a Firenze la manifestazione, giunta alla XXI edizione dell’epoca moderna, che si rifà a un’antica tradizione fiorentina del XV secolo.
 

l'antica tradizione

Dal 1997, in occasione dei festeggiamenti per i 700 anni della fondazione della Cattedrale, l'Opera di Santa Maria del Fiore ha voluto riprendere quest’antica tradizione organizzando, ogni anno, un solenne corteo di figuranti con in testa i Re Magi a cavallo, in abiti di seta ispirati a quelli dell’affresco di Benozzo Gozzoli, che attraversa il centro di Firenze. La manifestazione si svolge, sotto gli auspici dell’Arcidiocesi e del Capitolo del Duomo, con il patrocinio del Comune di Firenze e la partecipazione dei comuni della provincia.

il programma

Dopo la partenza da piazza Pitti, alle ore 14.00, il corteo si snoderà lungo le strade del centro fino ad arrivare in piazza Duomo alle ore 15.00. Nel frattempo in Piazza Duomo il Piccolo Coro Melograno si esibirà con canti natalizi. Dopo l’arrivo di tutto il corteo in Piazza Duomo, dopo il saluto dei figuranti, i Re Magi deporranno i doni ai piedi del Presepe vivente. All’intervento di Franco Lucchesi, Presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore, seguirà la lettura del brano del Vangelodei Magi (Matteo 2,1-12) e il saluto del Cardinale Giuseppe Betori che parlerà del significato dell’Epifania e accoglierà i bambini delle parrocchie della Diocesi fiorentina.
 

la storia

Inizialmente realizzata nel XV secolo con periodicità triennale e dal 1447 ogni cinque anni, era composta da tre diversi cortei che si riunivano davanti al Battistero e proseguivano uniti fino alla Basilica di San Marco, dove con canti e preghiere adoravano Gesù Bambino. Della Compagnia dei Santi Re Magi, detta anche “La Stella”, fecero parte i maggiori componenti della famiglia dei Medici e per questo con la loro cacciata da Firenze, nel 1494, l’iniziativa fu soppressa. Da quel momento la Cavalcata dei Magi subì trasformazioni che nel tempo la resero sempre meno di carattere religioso fino a estinguersi.

2 gennaio 2017
articoli correlati

Balli in piazza Ognissanti per la festa francese

Oltralpe, il 14 luglio  si ricorda la presa della Bastiglia. Qui da noi, a Firenze, due giorni di eventi per la più importante festa nazionale francese

Ona, Ona, Ona, torna la festa della Rificolona (ecco dove)

Si rinnova a Firenze l’appuntamento con la tradizione. In programma eventi e iniziative in tutti e cinque i quartieri

San Frediano a cena per consegnare il Torrino d’oro

Quasi 2mila persone per la cena-spettacolo in piazza del Cestello, durante la quale si svolgerà la cerimonia di consegna del ''Torrino d’oro''. Parte dei fondi andranno ai terremotati del Centro Italia
quartieri di firenze
Primo piano

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
Bambini
La guida
Focus

Ninjaz: l'hip hop e il rap toscano targato Numa Crew

Un po' rapper, un po' writer (è suo il super murales vicino alla Fortezza da Basso): abbiamo incontrato Ninjaz, che ha appena esordito con il suo primo lavoro da solista, 'Showgun'

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina