giovedì 19 aprile 2018

CuCo e Maschietto, insieme per rilanciare il contemporaneo

La rivista on line Cultura commestibile passa alla casa editrice. In arrivo anche un concorso letterario sul cibo, tra i giudici lo scrittore Marco Vichi
Redazione

Pagine di arte, teatro, poesia, architettura, politica, cinema e cibo legate da un unico faro: il rilancio del contemporaneo nelle sue diverse declinazioni. Avrà questo volto la nuova Cultura commestibile, la rivista fiorentina diretta da Simone Siliani che in concomitanza con l'uscita del 200° numero, passa alla Maschietto Editore, casa editrice con un’esperienza ventennale nel campo artistico.

IL DIBATTITO SUL CONTEMPORANEO

Obiettivo - viene spiegato - è rendere la rivista, rifondata nel 2012 insieme al pittore e amministratore pubblico Aldo Frangioni e all’esperto di relazioni industriali Michele Morrocchi che la presiede, un’agorà virtuale in cui far decollare il dibattito e l’indagine nei tanti campi del sapere senza limiti geografici e tematici.

RIPARTO DA...200

Il numero 200 della rivista presenta già questi tratti: rivisitata nella veste grafica, Cultura commestibile è arricchita di rubriche ideate in tandem con lo staff del settimanale. Con Maschietto al timone, CuCo vuol affinare la propria vocazione di osservatorio caustico e critico sulla società chiedendo al pubblico di lettori di partecipare al confronto e ragionare sulla costruzione di una nuova dimensione politico-culturale a livello locale e nazionale.

DALLA LETTERATURA ALLA DANZA

Oltre alla grande varietà dei temi trattati, così delle rubriche divenute veri e propri appuntamenti con il lettore - Sorelle Marx, Cugini Engels, Zio di Trotzky, Fratello di Malevich, Nipotine di Bakunin, Stilista di Lenin – l’offerta informativa si arricchisce di altri contenitori semantici, ora dedicati al libro, l’editoria, la letteratura, ora alla vivibilità dell’urbe, senza dimenticare il vero destinatario, il popolo pensante, cui è dedicato uno spazio per il dialogo. Non mancheranno una finestra sulla danza e il contemporaneo raccontati da Virgilio Sieni, tra i protagonisti della scena europea, e su altri versi dell’estro non sempre legati alla parola come territorio formativo e di incontro.

E UN CONCORSO LETTERARIO-CULINARIO

In tal senso si muove anche la collaborazione con il Ristorante Caffetteria La Loggia al Piazzale Michelangelo, rilevato recentemente dai fratelli Caprarella (Europa Service srl). Per sottolineare l’importanza di un salotto culturale panoramico che unisca gusto per il palato e per la conoscenza, le due realtà editoriali lanciano da subito un concorso di racconti brevi sul tema del cibo che premierà i migliori con la pubblicazione sulla rivista ed una cena per due presso l’esclusivo ristorante. La giuria avrà un presidente d’eccezione, lo scrittore di fama internazionale Marco Vichi, che decreterà i finalisti e il vincitore.

17 gennaio 2017
articoli correlati

Compleanno millenario per San Miniato

La Basilica di San Miniato si prepara a festeggiare 10 secoli di bellezza e di fede con un lungo programma di eventi

Quali festival sono in programma al cinema La Compagnia

Ritrovato, femminile e indiano. I festival cinematografici hanno trovato casa a La Compagnia di via Cavour. La storia (e la programmazione) della sala tornata di recente alle sue origini

Villa Vogel premia la cultura foto

Terza edizione per il riconoscimento istituito dal Consiglio di Quartiere 4 e dedicato ad associazioni e personalità che operano nel campo culturale. Tra i premiati Virgilio Sieni e Andrea Muzzi
quartieri di firenze
Primo piano

Biglietti del Maggio Musicale anche in edicola

Va avanti con successo il nuovo servizio per acquistare i biglietti del Maggio Musicale Fiorentino nelle edicole della città. E dietro il bancone è arrivato anche il sovrintendente Chiarot
news
Zoom
Agenda
Area metropolitana
Curiosità
Focus

Cos’è il consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno

Sono in arrivo le nuove ‘bollette’ per il contributo di bonifica: saranno recapitate a 500mila cittadini tra Firenze, Prato e Pistoia

Meteo pazzo: quanto sono affidabili le previsioni del tempo?

Esistono previsioni che ci 'azzeccano' sempre? Quali sono le più attendibili e quanti giorni coprono? Non esistono più le mezze stagioni? Le risposte alle domande più comuni sul meteo

Casa Guidi, dimora-museo per vacanze d'altri tempi

3 stanze sono aperte al pubblico 8 mesi l’anno, il resto della dimora storica può essere affittato per una vacanza d’altri tempi. Viaggio dentro Casa Guidi, piccolo gioiello dell’Oltrarno fiorentino

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina