lunedì 19 febbraio 2018

Rifiorisce la Fiorentina, tris all’Udinese

La Fiorentina cancella la sconfitta contro la Roma tornando al successo contro l’Udinese. Tre reti di Borja Valero, Babacar e Bernardeschi e tre punti importanti per la classifica. Debutto in viola di Saponara
Simone Spadaro

Ancora non pienamente convincente sotto il profilo del gioco ma sicuramente concreta la Fiorentina che si è riscattata dopo i quattro gol subiti all’Olimpico martedì scorso. Sblocca sul finire del primo tempo Borja Valero poi, nella ripresa arrivano le reti di Babacar e di Bernardeschi su rigore. Sousa preserva Kalinic per l’impegno di Europa League in Germania di giovedì prossimo e schiera ancora Babacar in attacco. Alle sue spalle Bernardeschi e Borja Valero. A centrocampo giocano Vecino, Badelj, Chiesa e Milic. In difesa Astori, Gonzalo Rodriguez e Tomovic formano il trittico davanti a Tatarusanu. Nell’Udinese Del Neri schiera Karnezis in porta davanti a Widmer, Danilo, Felipe e Samir. A centrocampo Fofana, Hallfredsson e Jankto mentre in attacco giocano Thereau, Zapata e De Paul.

 

Primo Tempo

 

La Fiorentina parte subito di gran carriera e dopo due minuti Babacar impegna Karnezis su un gran tiro da fuori area. Al 4’ ci prova Chiesa ben innescato da Bernardeschi ma il portiere friulano para ancora. Al 16’ sui vede l’Udinese con Thereau che spedisce alto, sopra la porta di Tatarusanu un cross da calcio d’angolo di Jankto. Al 21’ si fa notare Badelj con un bel tiro al volo. Nel finale di primo tempo i viola trovano il vantaggio. Guizzo di Bernardeschi che salta due uomini e calcia sulla traversa, Borja Valero è pronto per il tapin vincente. E’ l’1-0 col quale si va al riposo.

 

Secondo Tempo

 

Udinese intraprendente ad inizio ripresa. Al 47’ Zapata, a due passi dalla porta, colpisce di testa ma trova pronto Tatarusanu. Al 60’ Babacar torna alla rete, aiutato da una deviazione. Il senegalese calcia di destro, la palla sbatte su Samir e diventa imprendibile per Karnezis. E’ il gol del 2-0. Sousa fa esordire Saponara che prende il posto di Vecino. L’ex empolese si fa subito notare per un tiro che termina alto di poco. All’80’ ingenuità di Fofana che colpisce di mano, in area, il pallone sugli sviluppi di un calcio di punizione. Bernardeschi, dal dischetto, non sbaglia e sigla il 3-0 che chiude il match.

 

L’allenatore

 

Paulo Sousa soddisfatto, a fine gara, commenta Fiorentina-Udinese. “La costanza di prestazioni ha a che vedere con qualità e quantità. Stiamo cercando di migliorare, credo che abbiamo già fatto un passo grande, ma non è sufficiente perché possiamo farne ancora, soprattutto sul carattere. Fin dal primo giorno ho voluto una squadra coraggiosa e ambiziosa, per arrivare al massimo attraverso un gioco in cui crediamo. È stata una partita molto seria da parte di tutti, non è facile giocare contro l’Udinese. C’era bisogno di questo atteggiamento – conclude Sousa –  di gestire dall’inizio alla fine e poi vincere la partita”.

11 febbraio 2017
articoli correlati

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League

La Fiorentina vista dal 'benzivendolo'

Ad Andrea Di Salvo, la barba rossa più famosa dell'Artemio Franchi, abbiamo chiesto di commentare l'ultima stagione viola

Ancora una rimonta. I viola pareggiano col Pescara

La Fiorentina conclude all’ottavo posto in classifica pareggiando 2-2 col Pescara. Una rimonta dopo che i viola avevano subito il doppio vantaggio abruzzese con Caprari e Bahebeck. I viola in gol, in inferiorità numerica per l’espulsione di Chiesa, con Saponara e Vecino
quartieri di firenze
Primo piano

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
Bambini
La guida
Focus

Ninjaz: l'hip hop e il rap toscano targato Numa Crew

Un po' rapper, un po' writer (è suo il super murales vicino alla Fortezza da Basso): abbiamo incontrato Ninjaz, che ha appena esordito con il suo primo lavoro da solista, 'Showgun'

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina