lunedì 19 febbraio 2018

Solo un pari col Torino. Fiorentina rimontata

La Fiorentina subisce ancora una rimonta. Avanti 2-0 grazie a Saponara e Kalinic, i viola vengono rimontati da una doppietta di Belotti che sbaglia anche un rigore. Contestato Paulo Sousa e contestata la dirigenza. A fine gara rinnovata la fiducia al tecnico portoghese
Simone Spadaro

Seconda rimonta consecutiva subita dalla Fiorentina che, dopo l’eliminazione in Europa League, passa in vantaggio contro il Torino ma si fa rimontare nel secondo tempo. Ai gol di Saponara e Kalinic ha risposto Belotti con una doppietta dopo aver sbagliato un penalty. Sousa arretra Salcedo in difesa con Sanchez a sinistra e riporta a centrocampo Borja Valero con Badelj.  Sulla trequarti giocano Chiesa e Tello con Saponara a ridosso dell’unica punta Kalinic. Mihajlovic sceglie Ajeti, Moretti e Zappacosta in difesa. A centrocampo Lukic, Benassi e Baselli. Boyè  fa parte del tridente d’attacco con Belotti e Iago Falque.

 

Primo Tempo

 

Fiorentina subito propositiva. I viola si dimostrano intraprendenti fin dai primi minuti. Al 7’ Borja Valero impegna da distanza ravvicinata Hart, sulla cui ribattuta, in acrobazia, Saponara trova la giocata vincente. E’ il primo gol in maglia viola per l’ex dell’Empoli. Al 10’ Chiesa mette un bel pallone in mezzo per Kalinic ma la sfera esce di poco. Al 15’ Ajeti sbaglia, ne approfitta Kalinic ma Hart è bravo a parare. Al 23’ si vede il Torino con Belotti che serve Benassi che però controlla male e la difesa viola riesce a sbrogliare il pericolo. Al 32’ arriva il raddoppio della Fiorentina. Hart questa volta non può nulla sull’incornata di Kalinic sugli sviluppi di un calcio d’angolo: è il 2-0 per la Fiorentina. Dopo poco Tello ha la palla per segnare ancora ma spara tra le braccia del portiere granata. Si va al riposo con i viola avanti di due reti.

 

Secondo Tempo

 

Anche nel secondo tempo la Fiorentina parte col piede giusto. Al 50’ Chiesa, come sempre tra i migliori, offre una palla invitante a Saponara. Il tiro però si perde di poco sul fondo. Come accaduto in Coppa la Fiorentina nella ripresa si fa però rimontare. Al 60’ Salcedo stende Boyè in area di rigore e l’arbitro concede il rigore. La conclusione di potenza di Belotti sbatte però sulla traversa. L’errore galvanizza i granata e al 64’ Moretti tiene in campo un pallone destinato sul fondo ed in acrobazia serve Belotti che si fa perdonare il calcio di rigore e segna il 2-1 di testa. E’ la rete che riapre la gara. La Fiorentina non riesce ad uscire dalla propria metà campo ed il pareggio arriva inevitabile all’85’ ancora con Belotti. Selva di fischi di finale e tanta delusione.

 

L’allenatore

 

Paulo Sousa giustifica i fischi ed i cori contro. “Fischi? I tifosi pagano e sono l’anima di un club, hanno diritto di esprimere come la pensano. I giocatori hanno dato il massimo anche stasera, fino a quando siamo riusciti a spingere ma non siamo riusciti a chiudere la partita. Abbassato il blocco difensivo abbiamo subito il pareggio. Non penso ad un calo fisico – aggiunge il tecnico viola – anche perché questa squadra riesce sempre a creare e a proporsi in avanti. Io sono qui per lavorare non per salvare la panchina. Non siamo riusciti a chiudere la partita prima, ma le occasioni che abbiamo avuto sono state tante”.

27 febbraio 2017
articoli correlati

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League

La Fiorentina vista dal 'benzivendolo'

Ad Andrea Di Salvo, la barba rossa più famosa dell'Artemio Franchi, abbiamo chiesto di commentare l'ultima stagione viola

Ancora una rimonta. I viola pareggiano col Pescara

La Fiorentina conclude all’ottavo posto in classifica pareggiando 2-2 col Pescara. Una rimonta dopo che i viola avevano subito il doppio vantaggio abruzzese con Caprari e Bahebeck. I viola in gol, in inferiorità numerica per l’espulsione di Chiesa, con Saponara e Vecino
quartieri di firenze
Primo piano

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
Bambini
La guida
Focus

Ninjaz: l'hip hop e il rap toscano targato Numa Crew

Un po' rapper, un po' writer (è suo il super murales vicino alla Fortezza da Basso): abbiamo incontrato Ninjaz, che ha appena esordito con il suo primo lavoro da solista, 'Showgun'

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina