lunedì 19 febbraio 2018

Ancora un pari. Reti bianche tra Atalanta e Fiorentina

Finisce 0-0 il match dell’ora di pranzo tra Atalanta e Fiorentina: decisivo Tatarusanu con le sue parate nel finale. A conti fatti un punto da non gettare per i viola
Simone Spadaro

Ancora un pareggio, dopo quello contro il Torino, per la Fiorentina che impatta allo stadio Atleti Azzurri d’Italia contro l’Atalanta. Un punto guadagnato, alla fine, per i viola dato che sono stati i padroni di casa a sfiorare in più circostanze la rete del vantaggio mentre gli uomini di Paulo Sousa hanno badato maggiormente a difendersi. Gasperini non cambia il tandem offensivo e schiera Gomez accanto a Petagna. Spinazzola confermato a sinistra, D’Alessandro a destra. In difesa torna Caldara. Sousa non se la sente di rischiare Bernardeschi ma recupera Ilicic dietro a Kalinic. Tello gioca a sinistra, Sanchez ancora in difesa.

 

Primo Tempo

 

L’Atalanta parte molto bene e al 5’ è subito pericolosa con Petagna impegna Tatarusanu con un diagonale rasoterra che termina non di molto a lato del palo, risponde Kalinic all’11’ con un colpo di testa impreciso da ottima posizione all'interno dell’area. Al 30’ occasione per Gonzalo Rodriguez che di testa spara però addosso a Berisha. Due minuti dopo è D’Alessandro a sbagliare l’appuntamento col gol tirando alto. Al 33’ Tello corre lungo tutta la fascia, salta il diretto avversario e va al tiro ma ancora una volta Berisha para. Si va al riposo in parità.

 

Secondo Tempo

 

La ripresa inizia con una buona azione d’attacco dei viola. Vecino, al 51’, tenta una conclusione ma la sfera finisce fuori. Al 60’ colpo di testa ravvicinato di Toloi, murato dalla difesa viola che spazza con prontezza anticipando anche il successivo intervento di Kurtic. Al 74’ è ancora Toloi a calciare di prima intenzione dall’interno dell’area viola ma colpisce in malo modo il pallone che si perde sul fondo e, subito dopo, conclusione dal limite di Freuler: nell’occasione decisivo Tatarusanu che si allunga e devia in corner. Al 77’ Tatarusanu salva il pareggio sul tentativo ravvicinato di Petagna: l’estremo difensore rumeno è bravo anche a smanacciare tempestivamente il pallone che stava per varcare la linea di porta. E’ l’ultima emozione di uno 0-0 che non accontenta le contendenti.

 

L’allenatore

 

Soddisfatto, a fine gara, Paulo Sousa. “Lo spirito dei ragazzi è sempre lo stesso dal primo giorno: vincere con qualità ed essere protagonisti. Oggi abbiamo cercato di vincerla tutti e due. Movimenti e verticalizzazioni per provare a vincere: sono soddisfatto. Ci sono state molte gare nelle quali abbiamo fatto meglio degli avversari senza fare punti. Siamo consapevoli dei limiti e delle capacità che stanno mettendo in campo i ragazzi. Ho parlato faccia a faccia con la squadra sui concetti di calcio: questo mi soddisfa. Io mi concentro solo sulle cose che posso controllare. Alle altre cose – aggiunge Paulo Sousa – ci pensa qualcun altro. L’obiettivo era essere più competitivi possibile”.

5 marzo 2017
articoli correlati

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League

La Fiorentina vista dal 'benzivendolo'

Ad Andrea Di Salvo, la barba rossa più famosa dell'Artemio Franchi, abbiamo chiesto di commentare l'ultima stagione viola

Ancora una rimonta. I viola pareggiano col Pescara

La Fiorentina conclude all’ottavo posto in classifica pareggiando 2-2 col Pescara. Una rimonta dopo che i viola avevano subito il doppio vantaggio abruzzese con Caprari e Bahebeck. I viola in gol, in inferiorità numerica per l’espulsione di Chiesa, con Saponara e Vecino
quartieri di firenze
Primo piano

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
Bambini
La guida
Focus

Ninjaz: l'hip hop e il rap toscano targato Numa Crew

Un po' rapper, un po' writer (è suo il super murales vicino alla Fortezza da Basso): abbiamo incontrato Ninjaz, che ha appena esordito con il suo primo lavoro da solista, 'Showgun'

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina