lunedì 19 febbraio 2018

Kalinic, ancora in “Zona Cesarini”, salva la Fiorentina a Crotone

Ancora un gol negli ultimi minuti di gioco, ancora con Kalinic come accaduto contro il Cagliari. La Fiorentina strappa tre punti all’Ezio Scida di Crotone al termine di una gara con poche emozioni. Un palo per parte: Ilicic e Falcinelli
Simone Spadaro

Ancora in “Zona Cesarini” Kalinic ha il guizzo vincente per far vincere la Fiorentina contro un Crotone che sta scivolando sempre più in serie B. Nonostante l’assenza per infortunio di Bernardeschi la squadra di Paulo Sousa riesce a conquistare una vittoria che fa bene, soprattutto, al morale. La Fiorentina scende in campo con Ilicic dal primo minuto e con Saponara in panchina. Tello e Chiesa sulle fasce. Il Crotone di Davide Nicola schiera Tonev dall’inizio, con Stoian a centrocampo, e Falcinelli in attacco.

 

Primo Tempo

 

La Fiorentina parte bene e dopo due minuti è subito pericolosa con Ilicic che serve Tello ma la sfera finisce sopra la traversa. Ci prova Falcinelli per i calabresi con un diagonale che non inquadra la porta. Cordaz, al 23’ para una conclusione a colpo sicuro di Kalinic. Al 31’ Ilicic colpisce un palo mentre al 40’ Kalinic ha l’opportunità per andare in gol ma è ancora bravo Cordaz a parare. Si va al riposo sullo 0-0.

 

Secondo Tempo

 

Il Crotone è più intraprendente nella ripresa. Al 47’ Rohden spreca colpendo la sfera che finisce alta sopra la traversa. Tre minuti dopo è Falcinelli a non inquadrare la porta dopo una bella triangolazione con Tonev. Al 62’ il Crotone va vicinissimo al gol del vantaggio con una girata di Falcinelli che centra in pieno il palo. Il Crotone chiede anche un calcio di rigore per un contatto in area Tatarusanu-Falcinelli. Al 72’ Tatarusanu respinge una conclusione di Trotta. Proprio mentre tutti pensano alla divisine della posta finale una gran palla del neo entrato Saponara per Kalinic, che con un pallonetto elude l’uscita di Cordaz spedendo il pallone in rete. Seconda rete consecutiva in “Zona Cesarini” per l’ex Dnipro, andato a segno negli stessi minuti anche una settimana fa contro il Cagliari. E’ il quattordicesimo centro per l’attaccante viola sempre più decisivo.

 

L’allenatore

 

Soddisfatto, a fine gara, Paulo Sousa. “Come domenica scorsa abbiamo creato tantissimo. Segnato solo un gol, dobbiamo migliorare nella concretezza, ma abbiamo meritato questi tre punti. I ragazzi hanno lo spirito giusto, credono alla vittoria fino alla fine. Nelle ultime due gare abbiamo creato molto di più dei nostri avversari. Da allenatore – conclude Sousa – sono orgoglioso di vedere nei miei ragazzi sempre lo spirito giusto”.

19 marzo 2017
articoli correlati

Si sblocca la Fiorentina. Successo a Bologna

Torna alla vittoria, dopo due sconfitte, la Fiorentina e lo fa nel derby dell’Appennino. 3 punti importanti che arrivano dopo l’inaspettata visita in ritiro dei fratelli Della Valle

Ancora una rimonta. I viola pareggiano col Pescara

La Fiorentina conclude all’ottavo posto in classifica pareggiando 2-2 col Pescara. Una rimonta dopo che i viola avevano subito il doppio vantaggio abruzzese con Caprari e Bahebeck. I viola in gol, in inferiorità numerica per l’espulsione di Chiesa, con Saponara e Vecino

Crollo viola al San Paolo. Il Napoli vince 4-1

Il Napoli si impone per 4-1. I partenopei rispondono alla vittoria della Roma e proseguono a inanellare record
quartieri di firenze
Primo piano

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League dopo la sconfitta di misura subita a Dortmund e prima della sfida di ritorno contro il Borussia. Di Badelj e Petagna le reti. Rosso nel finale a Milenkovic
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
L'intervista
La guida
Focus

Ninjaz: l'hip hop e il rap toscano targato Numa Crew

Un po' rapper, un po' writer (è suo il super murales vicino alla Fortezza da Basso): abbiamo incontrato Ninjaz, che ha appena esordito con il suo primo lavoro da solista, 'Showgun'

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina