domenica 20 agosto 2017

'Icché Ci Vah Ci Vole' a Villa Favard

Per 3 giorni musica live, teatro itinerante, street art e arti figurative. ‘Icchè Ci Va Ci Vole’ è un festival organizzato da volontari e realtà associative per valorizzare spazi dimenticati
Fannì Beconcini
Icché Ci Vah Ci Vole

Torna “Icchè Ci Va Ci Vole” festival sperimentale per la creazione di immaginari condivisi. Dall'8 all'11 giugno a Villa Favard prende corpo un'iniziativa promossa da alcune realtà giovanili emergenti, un festival all'insegna della partecipazione e della condivisione di spazi e idee.

Il festival è gratuito e aperto a tutti, realizzato principalmente da volontari, in primis dalle realtà che hanno ideato l'evento: No dump, Riot Van, Progeas Family. “Ci muoviamo   con   un   approccio   alternativo   alla   canonica   progettazione   culturale - spiega   Mauro Andreani di No dump - Icché Ci Vah Ci Vole vuole creare connessioni tra la cultura underground contemporanea, la cittadinanza e le istituzioni promuovendo la condivisione delle esperienze e facendo  rete  in  modo  che  il  festival  non  sia  solo  un  momento  ludico  ma   anche  educativo”.

Le novità di Icché Ci Vah Ci Vole

Quest'anno   i   giorni   sono   4   rispetto   alle   due   giornate   dell'anno   scorso,   nuove   realtà   culturali e associative si sono unite al progetto, gli artisti che partecipano al festival provengono sia da realtà locali che da contesti nazionali e internazionali.

Il risultato è un evento composto da musica live, teatro itinerante, street art e arti figurative, cortometraggi, design e artigianato artistico, workshop su   riuso   e   autocostruzione,   laboratori   open   source   e   cortometraggi.   Per   maggiori   informazioni  sul programma  è possibile visitare il sito internet ufficiale di Icché ci va ci vole

6 giugno 2017
articoli correlati

Visite guidate by night alla Galleria dell’Accademia

Fino al 26 settembre la casa del David apre ogni martedì anche dopo cena, con un tour alla scoperta delle opere custodite dal museo. Perché non c'è solo il celebre capolavoro di Michelangelo

Forte Belvedere e la nuova mostra: Ytalia foto

Dal maxi scheletro, con vista su Firenze, alle installazioni diffuse nei tanti musei della città, ecco le opere di “Ytalia”, con una sorpresa: l’ingresso al Forte diventa a pagamento (anche se è low cost)

Proiezioni e giochi di luce, Firenze si illumina con F-light

Una nuova edizione per il festival, che inizierà con l'accensione del grande albero di Natale in piazza Duomo
quartieri di firenze
Primo piano

All’Orticultura settimana di Ferragosto in musica

10 giorni e 10 concerti a ingresso gratuito. Nello spazio estivo del giardino dell’Orticultura torna per il quarto anno la rassegna musicale “Tuttaposto a Ferragosto”
news
Ciclisti urbani
Estate in città
Musica
Open air
Focus

Cinema all’aperto a Villa Vogel (con tante risate)

3 serate per rivedere 3 classici della comicità toscana insieme ai protagonisti dei film, con un premio speciale a una signora della risata. A curare la rassegna, a ingresso libero, Andrea Muzzi

Aperitivo panoramico a Firenze: le migliori terrazze con vista foto

Hotel a 5 stelle, roofgarden, top bar e terrazze da bere: la nostra guida 2017 all'aperitivo con vista mozzafiato su Firenze. Tutte le informazioni utili: prezzi, orari e consigli

Contributo di bonifica, cos’è e chi deve pagarlo video

6 domande e (6 risposte) sul tributo che sta facendo discutere. Tra Firenze, Prato e Pistoia sono arrivati i primi avvisi di pagamento del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina