mercoledì 15 agosto 2018

Santa Croce palcoscenico di ''Genius Loci''

Elio Germano, Roberto Cotroneo, Alessandro Bergonzoni e molti altri. Attori, scrittori e musicisti si esibiscono nella basilica di Santa Croce in tre diversi momenti: dal tramonto all'alba
Costanza Tosi
Genius Loci Santa Croce

Un’Estate Fiorentina con i fiocchi, quella del 2017, che non poteva che concludersi nel migliore dei modi. A chiudere il sipario della rassegna sarà “Genius Loci”. L’evento, che si svolgerà dal tramonto del 6 ottobre all’alba del 7 ottobre, ha l’obiettivo di contribuire a creare una connessione intima tra i fiorentini e i loro luoghi, in questo caso, tra i fiorentini e Santa Croce.

Sarà proprio all’interno della Basilica di Santa Croce, che, musicisti, attori, scrittori si esibiranno per un evento esclusivo alla scoperta dello “spitito del luogo”.  L’iniziativa, organizzata dall’associazione Controradio Club e Controradio, con il contributo del Comune di Firenze, di Opera di Santa Croce e Città Metropolitana, svilupperà un programma suddiviso in tre step.

Genius Loci, dall'alba al tramonto

Le performance infatti, si svolgeranno in tre differenti momenti della giornata: tramonto, ore 18.30; notte, ore 21.30; alba, ore 6.00. Il primo sarà Roberto Cotroneo, lo scrittore interverrà sul rapporto tra i visitatori e le opere d’arte. In contemporanea l’esibizione dell’autore Alessandro Bergonzoni, in un talk show sul tema della bellezza. A seguire cantanti, musicisti, attori, tra cui la ventenne toscana Alice, già presente anche sul panorama internazionale dopo aver partecipato a svariati concorsi oltreoceano, che porterà il suo “Born in the Woods”. 

A guidare il pubblico  in “Letture itineranti in costume” saranno invece Gaia Nanni e Gianluigi  Tosto, accompagnati da sonorizzazioni dal vivo di artisti professionisti come Alessandro Biagi e Fulvio Renzi

In notturna l’attore Elio Germano  e il compositore Theo Teardo porteranno una versione rivisitata di “Viaggio al termine della notte” di Luis Fernand Cèline. A concludere l’evento una performance unica nel suo genere che vedrà sposarsi il jazz alla musica Africana.

Un formato insolito per cercare di riempire i luoghi di parole e contenuti, mettendo al primo posto l’interdisciplinarietà. Una sorta di scommessa volta a rendere ad un luogo che vive di passato la sua contemporaneità.

22 settembre 2017
articoli correlati

I luoghi da scoprire con Secret Florence 2018

Le arti performative contemporanee invadono la città per la terza edizione di Secret Florence tra concentri, performance site specific, proiezioni a ingresso libero o a biglietto ridotto

Talk a Villa Bardini, cultura nel verde

Bobo Rondelli, Federico Maria Sardelli e i 12 finalisti del Premio Strega. In vista dell’estate gli incontri promossi dalla Fondazione CR Firenze si spostano nel verde di Villa Bardini

Black History Month: a Firenze 50 eventi

30 giorni dedicati alla cultura 'black', tra concerti, film e incontri per (ri)scoprire l'eredità culturale africana
quartieri di firenze
Primo piano

Ferragosto 2018 a Firenze: eventi, concerti e sagre per chi resta in città

Non c’è solo il mare. La nostra guida per scoprire tutto quello che c'è da fare in città il 15 agosto tra film, concerti e sagre
news
Estate
Da non perdere
On the road
Tempo Libero
Focus

Cinema all’aperto nel teatro romano di Fiesole

In programma i migliori film dell’Istituto Stensen su un grande schermo gonfiabile all’interno della suggestiva area archeologica. Due settimane di cinema a Fiesole e il biglietto è low cost

Concerti davanti Santo Spirito e viste guidate gratuite

Per tutto agosto, alla sera, musica sul sagrato della basilica di Santo Spirito. E la Fondazione Salvatore Romano apre le porte in notturna con visite guidate a ingresso libero

Gli artisti del Maggio sul "palcoscenico" del Museo Novecento

Al Museo Novecento prende vita la mostra dedicata a bozzetti e figurini dei più grandi artisti del XX secolo, che hanno prestato la loro opera per il Maggio Musicale Fiorentino. 

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina