lunedì 23 ottobre 2017

I 100 anni del British Institute

L'ambasciatore Jill Morris: “Luogo perfetto per dimostrare i legami tra Regno Unito e Italia”
Simone Spadaro

Si è tenuta alla società sportiva Canottieri Firenze la serata italo-britannica del British Institute of Florence che ha festeggiato il proprio Centenario con una suggestiva torta realizzata dal designer Melanie Secciani.

Firenze è il luogo perfetto per dimostrare il legame tra il Regno Unito e l’Italia

Tra momenti didattici e di intrattenimento (nella Giornata Europea delle Lingue sono stati tenuti quiz e giochi di lingua inglese, francese, tedesca e spagnola), mini-lezioni di storia dell’arte ed esposizioni (su tutte l’opera dello scultore Lorenzo Perrone, autore di un totem celebrativo del Centenario realizzato con 100 libri bianchi), l’evento ha visto anche l’intervento dell’ambasciatore britannico Jill Morris. “E’ la terza volta in sette giorni che vengo a Firenze – ha detto Jill Morris riferendosi alla recente visita fiorentina del Primo ministro britannico Theresa May. Perché Firenze è la scelta, il luogo di nascita dei valori del Rinascimento, e il British Institute è il luogo perfetto per dimostrare il legame tra il Regno Unito e l’Italia”.

“Stiamo attraversando una stagione importante – ha aggiunto il vicesindaco di Firenze Cristina Giachi – e il British Institute celebra oggi un compleanno speciale, 100 anni di storia, di tradizioni e di relazioni con la città di Firenze, ovvero con una città che è nel cuore della storia d’Europa”.

“Durante quest'anno molto intenso – ha detto Julia Race, direttrice del British Institute of Florence – abbiamo ricevuto la visita dei Reali del Regno Unito e due riconoscimenti importanti quali il Fiorino d’Oro e il francobollo commemorativo dei 100 anni. Mi piace pensare al British Institute of Florence come al figlio del matrimonio tra Regno Unito e Italia”.

Nuovi incarichi

Nel corso della serata sono anche state annunciate due nuovi incarichi all’interno dell’istituto britannico. Christopher Prentice (ex ambasciatore in Italia) sarà il nuovo presidente del British Institute of Florence, e Diego di San Giuliano il nuovo vicepresidente (primo italiano nella storia dell’istituto a ricoprire questo ruolo).

28 settembre 2017
quartieri di firenze
Primo piano

Posti cool per passare l'autunno a Firenze

Gallerie d'arte contemporanea, una tazza di tè o un buon libro. Mini-guida per passare le giornate d'autunno a Firenze tra cultura e shopping
news
Focus
Agenda
Rubriche
Cibo
Focus

Cinema d'essai di Firenze: come ti 'acchiappo' il pubblico

La rivincita dei piccoli cinema di Firenze: puntano su una programmazione di qualità e su biglietti super scontati. Dallo Stensen allo Spazio Uno fino all'Odeon, come stanno le sale d'essai?

Loggia dei Bianchi, pezzo di storia dimenticato

A Careggi, vicino alle cappelle del commiato, esiste un piccolo oratorio, oggi abbandonato. Storia e origini della Loggia dei Bianchi: una testimonianza del nostro passato che andrebbe valorizzata

Vendemmia 2017 in Toscana: previsioni agrodolci

Per l’annata 2017 dagli scaffali scompariranno in media 2 bottiglie su 5. Siccità e gran caldo hanno ''ristretto'' la vendemmia in Toscana. le previsioni sul vino che sarà

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina