venerdì 17 agosto 2018

Tommaso Novi: mezzo gatto mézzo cerca casa

Intervista a un ex Gatto Mézzo: un album da solista all'attivo, un videogame in preparazione e un libro autobiografico in uscita. Perché la passione per i videogiochi può cambiare la vita
Giulia Luchi
Tommaso Novi Mi sono scavato la casa

“I videogiochi sono dei micro-mondi in cui ti immergi e da cui non vorresti mai uscire”. Ma possono anche rappresentare un’ancora di salvezza. Come nel caso di Tommaso Novi, “ex Gatto mézzo”, impegnato adesso con un album da solista, lo sviluppo di un videogioco per smartphone e un libro autobiografico in uscita. Filo conduttore: il percorso che lo ha portato a “sconfiggere il drago” della dipendenza, grazie a una passione da nerd.

“Mi sono scavato la casa” (Edizioni Ouverture, 2017) sarà presentato in anteprima all’Internet Festival di Pisa, il prossimo 6 ottobre.

Cosa significa “Mi sono scavato la casa”?

È una storia che mi è successa davvero e ho pensato che valesse la pena raccontarla. 20 anni fa a un certo punto della mia vita, era la fine del liceo, decisi di chiudermi in casa perché fuori, nella mia Pisa ne combinavo di tutti i colori, ero molto scapestrato e mi resi conto che mi stavo rovinando. Quindi decisi di barricarmi in casa con un computer, passando da un videogioco all’altro per cercare di scacciare il brutto che c’era nella mia vita. 

La storia che racconto passa attraverso 3 oggetti: un libro, un disco e un videogame. Il disco “Se mi copri rollo al volo” è già uscito ma in realtà ho scritto prima il libro ed è da lì che è nata la musica. Il videogame è ancora “work in progress”.

Quindi si può dire che hai sostituito una dipendenza con l’altra?

È brutto da dire ma è stato così, ho pensato: "se sposto questa sofferenza da un contenitore a un altro forse riesco a salvarmi". Mi sono costruito una piccola gabbia dove potermi muovere meglio, facevo sessioni di gioco da 12 ore filate, è stato molto impegnativo ma mi ripetevo: questo percorso mi sta salvando.+

E come sei uscito dal tunnel dei video game?

Mi sono dato dei limiti e gli impegni di tutti i giorni piano piano mi hanno portato fuori da lì: i Gatti mézzi, l’arrivo di un figlio e la vita in generale. Sono comunque rimasto un “hard gamer”.

Come funziona il videogame legato a libro e disco? 

È una app per smartphone che stia-mo ancora progettando e di cui non vorrei svelare troppo.  Posso dirvi che la realizzeremo tramite un crowdfunding di Eppela.

Hai intenzione di diventare uno scrittore?

Mi piacerebbe molto, penso che il mestiere dello scrittore sia uno dei più nobili del mondo al pari del panettiere e del muratore.

Come sta procedendo la tua carriera da solista?

Lavorare in coppia è bello, ma anche faticoso. Dopo 12 anni di Gatti mézzi sentivo la necessità di fare un po’ di strada da solo. Al momento sono in tournée con il mio nuovo disco con l’etichetta Vrec 2017 e sta procedendo davvero bene. Dopo l’Internet Festival di Pisa, sarò a Civitella di Romagna (13 ottobre), Castelnuovo Garfagnana (28 ottobre), Lucca Comics (04 novembre), Parigi (16 novembre), Livorno (18 novembre), Roma (23 novembre), Massa (24 novembre), Avellino (30 novembre).

5 ottobre 2017
articoli correlati

Talk a Villa Bardini, cultura nel verde

Bobo Rondelli, Federico Maria Sardelli e i 12 finalisti del Premio Strega. In vista dell’estate gli incontri promossi dalla Fondazione CR Firenze si spostano nel verde di Villa Bardini

Aquarama, band fiorentina che guarda alla Francia

Intervista a Dario Bracaloni e Guglielmo Torelli degli Aquarama. La nascita, le influenze e il futuro del duo fiorentino emigrato a Milano con il sogno della Francia

Mai in silenzio: la musica contro la violenza di genere

Un concorso gratuito e aperto ai musicisti under 35 toscani per la scrittura di un brano musicale sul tema della violenza di genere
quartieri di firenze
Primo piano

Al via il monitoraggio su strade e ponti di Firenze

A seguito della tragedia di Genova, la Prefettura di Firenze ha deciso controlli sulle infrastrutture stradali nel territorio provinciale. Intanto in città il Ponte Vespucci è sorvegliato speciale.
news
Estate
Da non perdere
On the road
Tempo Libero
Focus

Cinema all’aperto nel teatro romano di Fiesole

In programma i migliori film dell’Istituto Stensen su un grande schermo gonfiabile all’interno della suggestiva area archeologica. Due settimane di cinema a Fiesole e il biglietto è low cost

Concerti davanti Santo Spirito e viste guidate gratuite

Per tutto agosto, alla sera, musica sul sagrato della basilica di Santo Spirito. E la Fondazione Salvatore Romano apre le porte in notturna con visite guidate a ingresso libero

Gli artisti del Maggio sul "palcoscenico" del Museo Novecento

Al Museo Novecento prende vita la mostra dedicata a bozzetti e figurini dei più grandi artisti del XX secolo, che hanno prestato la loro opera per il Maggio Musicale Fiorentino. 

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina