mercoledì 21 febbraio 2018

Rock, pop, metal: l'autunno non ferma i concerti

Da Gianna Nannini a Caparezza, da Cristiano de Andrè a James Blunt e Fiorella Mannoia: la stagione dei concerti fiorentini s'infiamma con l'arrivo della stagione fredda.
Fannì Beconcini
Gianna Nannini

Firenze ha da qualche anno riscoperto quell’attitudine all’entertainment musicale emersa ai tempi della fu Rockoteca Brighton e del Tenax anni ottanta.

I grandi palchi: Obihall e Mandela Forum

Dopo un’estate di grandi live internazionali degni di una capitale europea, l’autunno 2017 offre una serie di appuntamenti musicali che spaziano dal rock al pop alla canzone d’autore. Grandi eventi nelle due strutture deputate ad accogliere i grandi nomi della musica leggera: tra ottobre e dicembre, all’Obihall Ermal Meta, il coro gospel The Pilgrims, Fabri Fibra, il violino etno-rock di Ara Malikian, Cristiano De Andrè, il Circo Nero, mentre al Mandela Forum l’evento benefico in collaborazione con RTL “Ti presento un amico”, The Rocky Horror Picture Show, James Blunt, Caparezza, Gianna Nannini.

Musica a teatro

Da questo mese fino a Natale concerti anche nei teatri cittadini: al Teatro Verdi Massimo Ranieri, Edoardo Bennato, Massimo Zamboni, Asaf Avidan, Fiorella Mannoia, al Viper Theatre Nina Zilli. Da segnalare programmazione e iniziative didue storiche realtà fiorentine: The Fuzztones, Bobo Rondelli e Coez a novembre alla Flog, al Tenax il progetto Krytenx, laboratorio di performing art, e la Tenax Academy, lezioni di mixaggio e produzione a cura di rinomati djs e producers.

Live sì, ma indipendente

A ottobre inoltre riaprono i locali fiorentini che all’intrattenimento uniscono una bella selezione di live quasi sempre all’insegna della musica indipendente. Il 14 ottobre sono previsti l’opening party di Buh Circolo Culturale Urbano di Rifredi con il live degli Street Clerks e quello del Glue Alternative Concept Space di Viale Manfredo Fanti con le esibizioni di Capibara e LNDFK, mentre al Combo Social Club di Via Mannelli. fi ssato il concerto di fi ne tour di Cecco e Cipo.

Al Titty Twister, nuovo club alternative rock che si trova in via del Fosso Macinante, serata metal con i Jucifer (USA) il 5 ottobre e rock night il 6 ottobre, mentre al Nof Club di Borgo San Frediano, che il mese scorso ha festeggiato sei anni di attività e si avvia all’ultima stagione. Da segnalare la band cinese di rock psichedelico Chui Wan che si esibisce il primo di ottobre. Da questo mese riprende inoltre la programmazione di Tender, Jazz Club, La cit., Volume, Caff . degli Artigiani, Circolo Aurora, Tasso Hostel. 

Buona musica a tutti!

6 ottobre 2017
articoli correlati

Classica e jazz: 2 rassegne da non perdere

Dalle note barocche fino ai mostri sacri del jazz internazionale. Tra la Pergola e la Sala Vanni di Firenze una serie di appuntamenti musicali da non perdere

Sulla macchina del tempo. Fino a Monteriggioni

Monteriggioni torna al Medioevo: dal 18 al 27 luglio spazio alle rievocazioni, alle danze e ai cortei sotto la guida di un regista d'eccellenza, David Riondino.

Hendel, Dix, Marlene Kuntz: al Puccini una stagione di contaminazione

Pronti a salire sul palco la prossima stagione molti interpreti. Prezzi contenuti.
quartieri di firenze
Primo piano

DanzainFiera 2018, Firenze balla per 4 giorni

Grandi ospiti, dalle étoile della danza ai protagonisti dei musical, esibizioni, stage e l'atteso premio DanzainFiera. Per 4 giorni la Fortezza da Basso di Firenze diventa una super pista da ballo
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
Bambini
La guida
Focus

Il Toscana Pride 2018 è a Siena

Annunciata la data e la nuova ‘tappa’ del corteo lgbtqia. Dopo Firenze e Arezzo, il pride arriva nella città del palio a metà giugno

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina