lunedì 19 febbraio 2018

Premio per il Centro Taekwondo di Firenze

Uno sport in ascesa e che attrae molti giovani. Dal 1989 è l'arte marziale più popolare al mondo in termini di praticanti
Simone Spadaro

Cortesia, Integrità, Perseveranza, Autocontrollo, Spirito Indomito. Sono queste le caratteristiche principali del Taekwondo, un'arte marziale coreana ed uno sport da combattimento a contatto pieno nato fra gli anni '40 e '50 che punta sulla difesa personale ma che viene praticato anche come esercizio e, in alcuni casi, come filosofia e meditazione. Nel 1989 il Taekwondo è divenuto l'arte marziale più popolare al mondo in termini di praticanti. La filosofia del taekwondo ha come fondamento l'etica, la morale, le norme spirituali attraverso le quali gli uomini possono vivere senza litigare.

Come si pratica

Contrariamente a ciò che si pensa è uno sport praticabile da tutti e a tutte le età in cui è possibile allenarsi sia in modalità singola che di coppia. Si combatte utilizzando però sia le mani (pugni) che i piedi (calci). I più esperti possono arrivare anche a sferrare tre calci in aria prima di toccare terra. C'è un po' di boxe, un po' di judo e tante altre mosse tipiche dello sport. Si usa una corazza ed un casco perché i colpi più utilizzati sono proprio con i piedi.

A cosa serve

E' usato per sciogliere le articolazioni di anche, ginocchia, caviglie e spalle, distendere e rinforzare l’area addominale e mobilitare la colonna vertebrale e il bacino, allungare e irrobustire i muscoli anteriori e posteriori delle gambe, la fascia inguinale, i muscoli di torace, addome e i dorso-lombari, nonché i laterali del tronco.

Dove si pratica

La sede del Centro Taekwondo Firenze è nella palestra sotto lo stadio Artemio Franchi e proprio nei giorni scorsi l'ambasciatore coreano ha premiato l'attività della società. Jong-hyun Choi ha motivato il gesto sottolineando la costante ed appassionata promozione sul territorio della più famosa della arti marziali coreane.

La Cerimonia si è svolta presso la sede del Coni – Comitato Regionale Toscano “Casa dello Sport” di via Irlanda e l'ambasciatore Jong-hyun Choi, in collaborazione con TPF – Taekwondo Promotion Foundation – ha consegnato al club del materiale da allenamento che sarà molto utile per i tanti ragazzi che si sono avvicinati a questa disciplina che è anche sport olimpico. Hanno partecipato all'incontro il direttore dell'Istituto Culturale Coreano  Soomyoung Lee ed il Console Onorario della Repubblica di Corea a Firenze Riccardo Gelli. A fare gli onori di casa il Maestro Domenico Mazzocca che è anche presidente del Comitato regionale della Federazione Italiana Taekwondo e vero pioniere nel territorio toscano, fondatore nel 1995 proprio del Centro Taekwondo Firenze. Il club è attualmente presieduto da Alessia Mulone e si avvale, come allenatori, di Francesco Poli, Andrea Solinas, Simona Greco, Edoardo Gallina e Gianluca Meli.

6 ottobre 2017
articoli correlati

È tempo di Rosamimosa, corsa in rosa per dire no alla violenza sulle donne

Torna la gara podistica al femminile organizzata dal Gruppo sportivo le Torri, per sensibilizzare l’opinione pubblica sui diritti delle donne

Auto, GT3: beffa per Veronesi e Baccani

Battuta d'arresto inaspettata sul circuito del Mugello per i piloti fiorentini, che chiudono la stagione automobilistica sul secondo gradino del podio

Sport strani (e divertenti) da provare a Firenze

On the beach o sul ghiaccio: le discipline più particolari in cui cimentarsi anche in città. Ecco gli sport che dovete assolutamente provare
quartieri di firenze
Primo piano

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League dopo la sconfitta di misura subita a Dortmund e prima della sfida di ritorno contro il Borussia. Di Badelj e Petagna le reti. Rosso nel finale a Milenkovic
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
L'intervista
La guida
Focus

Ninjaz: l'hip hop e il rap toscano targato Numa Crew

Un po' rapper, un po' writer (è suo il super murales vicino alla Fortezza da Basso): abbiamo incontrato Ninjaz, che ha appena esordito con il suo primo lavoro da solista, 'Showgun'

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina