giovedì 18 gennaio 2018

L’ex Thereau stende l’Udinese ed i viola tornano al successo

La vendetta di Thereau si abbatte sull’Udinese e regale tre punti alla Fiorentina. E’ stato uno degli ultimi acquisti in casa viola a risolvere una partita che i viola hanno complicato nel finale quando hanno anche subito il gol di Samir. Un 2-1 importante dopo la brutta sconfitta di Verona col Chievo
Simone Spadaro

La Fiorentina si rilancia in campionato battendo di misura l’Udinese, soffrendo molto nel finale. Buon primo tempo per i viola che poi nella seconda parte della gara, dopo la doppietta di Thereau, spengono la luce e prestano il fianco ad una Udinese mai doma che accorcia le distanze con Samir e mette alle corde gli uomini di Pioli fino al 90°. Pioli non cambia molto e si affida a Simeone in attacco con Benassi, Therau e Chiesa a supporto. Sulle fasce Laurini è preferito a Gaspar a destra mentre Biraghi gioca a sinistra. Gigi Del Neri replica con Maxi Lopez riferimento centrale e l’impiego di Widmer che torna titolare dopo un lungo stop. A centrocampo Fofana con Lasagna e De Paul.

Primo Tempo

Sotto un bel sole l’anticipo di mezzogiorno e mezzo si apre con belle giocate della Fiorentina. All’8’ c’è un lancio di Veretout per Benassi che serve Simeone. Il Cholito non riesce a dare forza di testa al pallone e il portiere dell’Udinese Bizzarri para. Dopo un gol annullato ad Astori per fuorigioco, al 22’ l’ex di turno Thereau ricee un bel pallone da Benassi, attacca Nuytinck e si invola verso la porta, prova ad aggirare Bizzarri e calcia in porta ma proprio sulla linea Angella devia sul palo. E’ l’antipasto del gol che arriva al 28’. Thereau è abile a sfruttare un assist di testa di Simeone ed insacca di destro alle spalle di Bizzarri. Al 42’ la prima azione di rilievo dell’Udinese con Fofana che prende palla sulla trequarti e prova il destro da fuori ma la sfera si perde sul fondo. Si va al riposo con la Fiorentina avanti 1-0.

Secondo Tempo

La Fiorentina inizia la ripresa cercando il raddoppio ma è De Paul per i bianconeri, al 51’, che si fa notare, dai venti metri, con un bel tiro che Sportiello è bravo a deviare in angolo. Al 56’ bella fuga di Veretout che recupera una palla destinata a finire in fallo laterale, si accentra e tira. Bizzarri respinge corto e Thereau insacca facile da due passi per il 2-0. A quel punto però la Fiorentina è vittima di un black out. Forse il caldo, forse la condizione ancora non ottimale, i viola iniziano a tenere meno il campo. L’Udinese non molla e segna un gol con De Paul ma l’arbitro Irrati annulla per fuorigioco attraverso il Var. Al 73’ sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra nasce un batti  e ribatti in area di rigore, Samir si trova la palla tra i piedi e la scaraventa alle spalle di Sportello per il 2-1. L’ultima azione è ancora friulana. All’85’ Eysseric perde palla favorendo De Paul che crossa ma Pezzella si salva in calcio d’angolo su Maxi Lopez. Finisce 2-1 e la Fiorentina torna a respirare.

L’allenatore

Soddisfatto, a fine gara, Stefano Pioli. “Era importante avere questa reazione dopo la pausa, abbiamo dimostrato di avere qualità. Nella gestione del risultato possiamo migliorare ancora molto. Avremo momenti difficili – aggiunge l’allenatore viola – ma c’è la volontà di costruire qualcosa che duri nel tempo. La nostra idea è quella di giocare ogni partita con la convinzione di poter vincere. Se ti prepari bene e pensi di avere buone qualità scendi in campo per fare risultato. In futuro ce la potremo giocare con tutte quelle del nostro campionato, sapendo che ci sono sei-sette squadre di alto livello. Il primo tempo è stato ottimo, ma dobbiamo crescere e restare dentro la partita con più attenzione. Questa è una vittoria importante perché l’abbiamo ottenuta soffrendo. Ci farà bene soprattutto dal punto di vista mentale”.

15 ottobre 2017
articoli correlati

La Fiorentina non tira mai, la Juve vince di misura

Un gol di Mandzukic regale tre punti alla Juventus contro una Fiorentina concentrata, a Torino, solo sulla fase difensiva. Neanche un tiro nello specchio della porta. Espulso Badelj nel secondo tempo

Real Madrid-Fiorentina 60 anni dopo

Un'amichevole di lusso per la Fiorentina che dopo il debutto in campionato contro l'Inter il 20 agosto volerà a Madrid per affrontare il Real Madrid, a 60 anni dalla prima, storica, finale di Coppa dei Campioni

Scudetto della Fiorentina (in rosa)

Le ragazze di Sauro Fattori battono 2-0 il Tavagnacco e festeggiano il tricolore. In ottomila all’Artemio Franchi per uno scudetto storico
quartieri di firenze
Primo piano

Allo Spazio Uno con lo sconto

Un mese di film e di sconti per il cinema Spazio Uno di Firenze: i lettori del nostro mensile possono entrare nella sala d’essai con un biglietto 'mini'. Ecco come
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Focus
Agenda
Bambini
Curiosità
Focus

Rivoluzione della luce a Firenze in arrivo lampioni led

Al via i lavori per installare 30mila luci a led. A Firenze i lampioni resteranno accesi per tutta la notte. Aumenta la 'luce', ma la bolletta energetica sarà più leggera per Palazzo Vecchio

Baglioni e Cassi: i buoni propositi visti dal palcoscenico

Una 'strana coppia' e una doppia intervista. Proprio quando tutti pensano ai buoni propositi per l'anno nuovo abbiamo chiesto a due volti noti di dirci i loro (e di fare glia auguri ai fiorentini)

Caveman al Puccini di Firenze (con lo sconto) video

Torna per l'undicesima replica lo spettacolo-cult 'Caveman - L'uomo delle caverne', che ha fatto ridere mezzo mondo. Tappa al Teatro Puccini di Firenze, con una sorpresa per i lettori de il Reporter

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina