lunedì 24 settembre 2018

Pole dance: è anche per gli uomini

Si balla usando un palo (pertica in gergo), ma guai a chiamarla ''lap dance''. Cos'è la Pole Dance e perché possono farla anche gli uomini. Intervista a Rita Conte, che a Firenze ha aperto un'accademia
Vincenzo D'Angelo
Pole Dance Firenze Rita Conte

La pole dance è considerata la nuova frontiera della danza e del fitness. Una disciplina che abbina il piacere di danzare a un allenamento aerobico e tonificante. Rita Conte, classe 1987, è una brillante atleta e insegnante professionista di pole dance.

Finalista ai campionati italiani nel triennio 2014-2016 e vice-campionessa italiana 2017, è titolare della Pole Dance Accademia a Firenze, mentre l’anno scorso è stata protagonista del video di Rockabye del gruppo inglese Clean Bandit.

Com’è nata la tua passione per la pole dance?

Ho scoperto questa disciplina nel 2011 a seguito di un servizio televisivo in cui rimasi affascinata
dalle evoluzioni eseguite sulla pertica. In passato ho praticato diversi sport ma mai nessuno era riuscito a farmi innamorare come la pole dance.

Quando hai capito che questa tua passione sarebbe potuta diventare un lavoro?

Ho iniziato per curiosità e per molto tempo è stata semplicemente una passione, poi ho cominciato
ad insegnare in casa
ad alcune amiche e conoscenti. Con il tempo ho deciso di aprire uno spazio
tutto mio, nella mia Rifredi, anche per promuovere e far conoscere la disciplina.

Attualmente l’Accademia è composta da quattro sedi situate nelle maggiori città toscane.

La pole dance è adatta a qualsiasi tipo di fisicità?

Tutti possono fare pole dance, anche gli uomini! Ovviamente per arrivare a certi livelli è necessario
avere determinati requisiti fisici, nonché tanta costanza e forza di volontà.

Quali sono, secondo te, le qualità che non devono mancare in una poler?

Ci vuole tanta costanza, disciplina, sacrificio. È anche importante sapersi gratificare, riconoscere i progressi ed esserne orgogliose.

Com’è stato lavorare con i Clean Bandit? Hai mai pensato di iniziare una carriera nel mondo dello spettacolo?

Mi hanno contattata dopo aver visto su Instagram un video in cui eseguivo la coreografia presentata agli ultimi campionati italiani, questo particolare mi rende davvero orgogliosa. Ho vissuto tutto come un sogno, ma in realtà sono completamente concentrata sulla mia attività di insegnante e atleta.

25 ottobre 2017
articoli correlati

Linari a Madrid inseguendo il sogno del pallone

L'intervista alla giovane campionessa cresciuta a Firenze, difensore della Nazionale Italiana di calcio femminile, che è passata in estate dalla Fiorentina Women’s all’Atlético de Madrid Femenino

Florence Ice Gala 2018, spettacolo sul ghiaccio

I miti del pattinaggio artistico arrivano al Mandela Forum per un grande show. A Firenze anche Carolina Kostner: all'atleta vanno le Chiavi della Città

L'invasione della Deejay Ten

Torna il 13 maggio la corsa non competitiva aperta a tutti che unisce lo sport alla musica e al divertimento. Scopriamo i percorsi di questa nuova edizione
quartieri di firenze
Primo piano

Bus, pullman e treno: cambiano le tariffe Pegaso

In arrivo ritocchi per gli abbonamenti intermodali Pegaso, per chi usa più mezzi pubblici in maniera combinata. Previsto anche un rimborso per chi ha comprato quelli annuali negli ultimi mesi
news
Focus
Agenda
Area metropolitana
Sui banchi
Focus

Un'altra hit dopo il tormentone della ''Fi-pi-li song''? video

Mai pensato di cantare la coda in superstrada? È stata l'idea del trio scandiccese che quest'estate ha impazzato su Youtube e in radio e ha in serbo altre sorprese per l'inverno  

Scuola, novità per gli studenti scandiccesi

Questo mese ha portato con sé tante novità a scuola a Scandicci, tra lavori di adeguamento, riqualificazione e ampliamento delle strutture, nuovi corsi scolastici e applicazioni per smartphone

Bistecca alla fiorentina patrimonio Unesco?

Da Firenze arriva la proposta di includere la celebre ‘fiorentina’ nell’elenco dei patrimoni mondiali dell’umanità

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina