domenica 23 settembre 2018

Paolicchi alla guida delle coop sociali

Eletto il nuovo responsabile delle cooperative sociali di Legacoop Toscana. Intanto arrivano i dati sul settore, che regge alla crisi e aumenta il numero degli addetti
Redazione
Cooperative sociali Legacoop Toscana Marco Paolicchi

Da sinistra: Marco Paolicchi, Roberto Negrini ed Eleonora Vanni

Le coopertive sociali toscane, nonostante la diminuzione delle risorse, reggono agli anni della crisi: la produzione è aumentata di un quarto in 3 anni (tra il 2013 e il 2016), mentre nello stesso periodo sono cresciuti anche gli addetti. I dati arrivano dall'assemblea regionale delle 138 cooperative sociali aderenti a Legacoop Toscana, che adesso hanno un nuovo "volto". 

Marco Paolicchi, pratese, classe 1972, è stato eletto nuovo responsabile delle cooperative sociali che fanno capo a Legacoop Toscana e prende il posto di Eleonora Vanni, vicepresidente nazionale di Legacoopsociali e candidata alla presidenza nazionale. Paolicchi, laureato in Lettere e filosofia e con un master in Imprenditoria sociale e e-governance locale, è socio fondatore e presidente dal 1998 della cooperativa sociale Pane&Rose di Prato. 

“I dati relativi al settore mostrano un incremento occupazionale di donne e di giovani qualificati, una tenuta importante dei lavoratori svantaggiati e delle lavoratrici che, a differenza di altri settori, non solo non sono state espulse dal mercato del lavoro, ma si sono trovate a rappresentare l’unico sostegno economico in famiglie ad alto rischio di povertà", ha osservato il nuovo responsabile delle cooperative sociali.

I dati

Nel 2016 il valore della produzione del settore sociale di Legacoop Toscana ha sfiorato i 400 milioni, con un +7% rispetto al 2015 (+25.9% rispetto al 2013). Aumentano gli addetti, (12.250, +2,7% rispetto al 2015 e +21,4% rispetto al 2013), cresce anche la redditività, con effetti positivi sulla patrimonializzazione, il cui valore nel 2016 è pari a oltre 61 milioni, +2% rispetto al 2015.

“Anche per la cooperazione sociale toscana si confermano i trend di crescita e consolidamento che hanno contraddistinto quest’ultimo quadriennio, caratterizzato da una contrazione delle risorse a disposizione – ha detto la vicepresidente nazionale di Legacoopsociali Eleonora Vanni -. Per la cooperazione sociale si apre adesso, sia sul piano nazionale sia su quello regionale, una fase nuova, in relazione alla riforma del Terzo Settore e a un generale ripensamento del sistema del welfare e dei servizi alla persona”.

Le fusioni

Rispetto al 2013, il numero delle cooperative sociali di Legacoop Toscana è in lieve flessione, a seguito di numerosi processi di riorganizzazione, fusione e incorporazione che hanno interessato il settore. “La cooperazione sociale regionale sta attraversando una fase di evoluzione -  ha sottolineato il presidente di Legacoop Toscana Roberto Negrini –. Si tratta di un settore destinato a diventare sempre più strategico per l’economia a livello regionale e nazionale: in un quadro di progressiva diminuzione delle risorse pubbliche, di invecchiamento della popolazione e di fronte all’emergere di nuovi bisogni da parte dei cittadini, le cooperative sociali saranno infatti uno degli attori fondamentali del nuovo welfare”.

7 novembre 2017
articoli correlati

Vendesi castelli (da sogno) a Firenze foto

Ville di lusso o castelli storici, attici in pieno centro o dimore nella campagna vicino alla città. A Firenze gli immobili di pregio non sentono crisi. Ecco le richieste dei 'clienti deluxe'

Inflazione ferma a Firenze

Più cari i pacchetti vacanza, ma cala il costo del carrello della spesa e della benzina

''No ai supermercati aperti a Ferragosto’’, sciopero Cgil, Cisl e Uil

Le sigle di settore lanciano in Toscana la mobilitazione per l’intera giornata del 15 agosto 2016. ''Ribadiamo la contrarietà alle aperture degli esercizi commerciali nelle Festività'', dicono
quartieri di firenze
Primo piano

Tris viola. Battuta la Spal

La Fiorentina torna alla vittoria, al Franchi, battendo la Spal 3-0. Primo gol per Pjaca, poi Milenkovic e Chiesa. I viola salgono a 10 punti confermandosi tra le squadre più in forma in questa prima parte di campionato
news
Focus
Agenda
Area metropolitana
Sui banchi
Focus

Un'altra hit dopo il tormentone della ''Fi-pi-li song''? video

Mai pensato di cantare la coda in superstrada? È stata l'idea del trio scandiccese che quest'estate ha impazzato su Youtube e in radio e ha in serbo altre sorprese per l'inverno  

Scuola, novità per gli studenti scandiccesi

Questo mese ha portato con sé tante novità a scuola a Scandicci, tra lavori di adeguamento, riqualificazione e ampliamento delle strutture, nuovi corsi scolastici e applicazioni per smartphone

Bistecca alla fiorentina patrimonio Unesco?

Da Firenze arriva la proposta di includere la celebre ‘fiorentina’ nell’elenco dei patrimoni mondiali dell’umanità

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina