martedì 20 febbraio 2018

Paolicchi alla guida delle coop sociali

Eletto il nuovo responsabile delle cooperative sociali di Legacoop Toscana. Intanto arrivano i dati sul settore, che regge alla crisi e aumenta il numero degli addetti
Redazione
Cooperative sociali Legacoop Toscana Marco Paolicchi

Da sinistra: Marco Paolicchi, Roberto Negrini ed Eleonora Vanni

Le coopertive sociali toscane, nonostante la diminuzione delle risorse, reggono agli anni della crisi: la produzione è aumentata di un quarto in 3 anni (tra il 2013 e il 2016), mentre nello stesso periodo sono cresciuti anche gli addetti. I dati arrivano dall'assemblea regionale delle 138 cooperative sociali aderenti a Legacoop Toscana, che adesso hanno un nuovo "volto". 

Marco Paolicchi, pratese, classe 1972, è stato eletto nuovo responsabile delle cooperative sociali che fanno capo a Legacoop Toscana e prende il posto di Eleonora Vanni, vicepresidente nazionale di Legacoopsociali e candidata alla presidenza nazionale. Paolicchi, laureato in Lettere e filosofia e con un master in Imprenditoria sociale e e-governance locale, è socio fondatore e presidente dal 1998 della cooperativa sociale Pane&Rose di Prato. 

“I dati relativi al settore mostrano un incremento occupazionale di donne e di giovani qualificati, una tenuta importante dei lavoratori svantaggiati e delle lavoratrici che, a differenza di altri settori, non solo non sono state espulse dal mercato del lavoro, ma si sono trovate a rappresentare l’unico sostegno economico in famiglie ad alto rischio di povertà", ha osservato il nuovo responsabile delle cooperative sociali.

I dati

Nel 2016 il valore della produzione del settore sociale di Legacoop Toscana ha sfiorato i 400 milioni, con un +7% rispetto al 2015 (+25.9% rispetto al 2013). Aumentano gli addetti, (12.250, +2,7% rispetto al 2015 e +21,4% rispetto al 2013), cresce anche la redditività, con effetti positivi sulla patrimonializzazione, il cui valore nel 2016 è pari a oltre 61 milioni, +2% rispetto al 2015.

“Anche per la cooperazione sociale toscana si confermano i trend di crescita e consolidamento che hanno contraddistinto quest’ultimo quadriennio, caratterizzato da una contrazione delle risorse a disposizione – ha detto la vicepresidente nazionale di Legacoopsociali Eleonora Vanni -. Per la cooperazione sociale si apre adesso, sia sul piano nazionale sia su quello regionale, una fase nuova, in relazione alla riforma del Terzo Settore e a un generale ripensamento del sistema del welfare e dei servizi alla persona”.

Le fusioni

Rispetto al 2013, il numero delle cooperative sociali di Legacoop Toscana è in lieve flessione, a seguito di numerosi processi di riorganizzazione, fusione e incorporazione che hanno interessato il settore. “La cooperazione sociale regionale sta attraversando una fase di evoluzione -  ha sottolineato il presidente di Legacoop Toscana Roberto Negrini –. Si tratta di un settore destinato a diventare sempre più strategico per l’economia a livello regionale e nazionale: in un quadro di progressiva diminuzione delle risorse pubbliche, di invecchiamento della popolazione e di fronte all’emergere di nuovi bisogni da parte dei cittadini, le cooperative sociali saranno infatti uno degli attori fondamentali del nuovo welfare”.

7 novembre 2017
articoli correlati

I contadini bio diventano ‘hi-tech’

Innovare la filiera biologica toscana: è l’obiettivo di un progetto presentato a Firenze per monitorare i terreni, grazie alle nuove tecnologie

Scattano i saldi in Toscana. ''385 euro a famiglia''

Il 5 gennaio, vigilia dell’Epifania, via alle vendite scontate. Secondo Confcommercio Toscana, tra i capi più ricercati ci saranno scarpe, capispalla e abbigliamento per bambini

Saldi, è conto alla rovescia. ''Sarà caccia ai piumini''

Sul territorio le vendite scontate scatteranno martedì 5 gennaio. Le ''previsioni'' di Confesercenti
quartieri di firenze
Primo piano

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
Bambini
La guida
Focus

Ninjaz: l'hip hop e il rap toscano targato Numa Crew

Un po' rapper, un po' writer (è suo il super murales vicino alla Fortezza da Basso): abbiamo incontrato Ninjaz, che ha appena esordito con il suo primo lavoro da solista, 'Showgun'

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina