lunedì 15 ottobre 2018

In via Gioberti la sartoria italiana guarda all’Africa

Apre il nuovo laboratorio showroom di Waxmore, marchio fiorentino nato un anno fa che unisce artigiane italiane e sarti africani; tessuti made in Italy e stoffe con le tipiche stampe africane
Redazione
Waxmore Firenze via Gioberti

Ci sono idee che travalicano i confini: anche un pezzo di stoffa può unire culture diverse. Succede a Firenze dove un giovane marchio, Waxmore, apre il suo nuovo laboratorio – showroom per mettere in mostra le creazioni realizzate da un team di donne, tra sarte, modelliste e esperte di comunicazione, a cui si sono uniti due apprendisti sarti migranti.

L'apertura

Questa boutique-officina è attiva da sabato 18 novembre 2017,presso le Nuove Botteghe di via Gioberti 61-65. Il brand è nato un anno fa da un’idea dell’antropologa e stilista Maria Cristina Manca per unire i tessuti made in Italy alle stoffe african cotton wax print, decorate con le tipiche fantasie, creando non solo vestiti, ma anche abbigliamento da lavoro e proposte per l’arredamento. 

Dietro a Waxmore c’è un innovativo progetto di responsabilità sociale d'Impresa: per sei mesi, da febbraio a luglio scorsi, quattro richiedenti asilo dei centri di accoglienza di Firenze e Prato hanno seguito un percorso di formazione di 800 ore sui temi del taglio, della moda e del cucito. Le lezioni e il periodo di tirocinio hanno fornito ai giovani competenze lavorative spendibili in Italia e nei Paesi di origine.

Un progetto pilota reso possibile anche grazie alla raccolta fondi lanciata  sulla piattaforma di crowdfunding Eppela dalla Fondazione Il Cuore si scioglie. Adesso due studenti, Ousman e Youssif, collaborano con Waxmore.

Waxmore Firenze sartoria italiana african wax print

Lo showroom Waxmore

Il laboratorio show-room di via Gioberti è un open space dove sarti, modelliste, stilista e responsabile della comunicazione lavorano insieme ogni giorno all’insegna dell’interculturalità e dello slow fashion. Allo stesso tempo è un luogo di vendita aperto al pubblico per poter scegliere, provare e acquistare il proprio capo, anche su misura, e conoscere la storia che esiste dietro a ogni abito.

Il negozio-laboratorio di Waxmore sarà poi aperto dal martedì al sabato dalle 10 alle 20 (aperture domenicali e festive nel mese di dicembre).

15 novembre 2017
articoli correlati

Mercatini di Natale a Firenze: guida per il weekend

Americano, tedesco o solidale? Con il primo fine settimana di dicembre scatta la caccia al regalo e a Firenze ci sono tanti mercatini di Natale, tutti da scoprire. Ecco le date e gli orari

Andiamo a barattare: torna la Festa del dono

Un'intera giornata per barattare oggetti e partecipare a laboratori gratuiti. La Rsa del Gignoro ospita la terza edizione di questa festa dove non si scambiano solo oggetti, ma anche ''saperi''

Viaggio ‘su misura’: 6 atelier e sartorie a Firenze foto

Siamo andati a caccia dei laboratori artigiani dove si realizzano abiti su misura: dal bikini alle cover per il cellulare. E poi mini-smoking a prova di bimbo e vestiti da sposa ecosostenibili 
quartieri di firenze
Primo piano

Simona Bonafè è la segretaria toscana del Pd

I risultati delle primarie del Partito Democratico in Toscana: l’europarlamentare Simona Bonafè è stata eletta segretaria regionale del Pd
news
Focus
Agenda
Arte
Scuola
Focus

Stop ai bus turistici in centro, da novembre arrivano i "bussini"

I grandi autobus rossi a due piani non potranno più circolare sulle strade della zona Unesco. Al loro posto ci saranno dei minibus elettrici simili a quelli già utilizzati dall’Ataf

Cinema d'essai: i festival di ottobre a Firenze

Con l'autunno si torna in sala alla ricerca del film d’essai con festival e proiezioni speciali dedicate al cinema francese, alle donne, all'arte e ai diritti LGBT

Lucca Comics 2018, le novità in programma

Gli ospiti, le mostre e tutto quello che si potrà trovare dal 31 ottobre al 4 novembre nel centro di Lucca

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina