martedì 16 gennaio 2018

Gli 'amici' che vogliono salvare il presepe

Quella del presepe è una tradizione ancora viva? Anche a Firenze è attiva l'associazione Amici del presepio che lavora per preservare questa usanza
Tiziana Alma Scalisi
Amici del Presepio Firenze

Tempo di Natale, di regali e dell’immancabile presepe. Quello allestito sul tavolino basso o in un angolo del salotto, dove spesso il gatto trova un comodo spazio tra le lucine e la carta pesta. C’è il presepe della nonna che non va toccato e quelli in cui capita che accanto al pastorello trovino spazio un drago o una principessa.

I tempi cambiano si sa, e una rilettura postmoderna del giaciglio non è più all’indice. Eppure la tradizione del presepe è più forte che mai, parola di presepista. “L’Associazione Italiana Amici del Presepio, nasce a Roma nel 1953, ma anche Firenze ha la sua tradizione – racconta Massimo Pucci vice presidente Aiap – e noi vogliamo mantenerla alta. A Firenze da visitare sono i presepi di S. Maria Madre della Chiesa e quello artistico dei Bassi”.

Come riconoscere un presepe toscano

Quali sono le peculiarità di un tradizionale presepe toscano? “Gli ambienti rappresentano le casette della nostra montagna, con gli intonaci scrostati e la pietra a vista e anche i materiali fanno la differenza. Le scenografie infatti sono in poliestere espanso, mentre ad esempio a Napoli usano molto il sughero”.

Associazione Italiana Amici del Presepio Firenze

Tra gli scopi dell’associazione anche quello di incrementare l’arte del presepe, tanto che l’associazione è attualmente impegnata in un progetto al carcere di Sollicciano dove dieci detenuti stanno imparando a fare un presepe: “Anche se  - prosegue Pucci – il lavoro non è semplice, dato che alcuni strumenti in carcere non possono essere utilizzati. La speranza è quella che in futuro siano in grado di insegnare a loro volta quest’arte”.

21 dicembre 2017
articoli correlati

I 6 presepi di Firenze da vedere assolutamente

Tradizionali, artistici, in movimento o lucani. Ce n’è per tutti i gusti: guida ai presepi 2017 da visitare in giro per Firenze: dall’Hotel Rivoli fino ai ‘Bassi’ in periferia

I detenuti di Sollicciano a scuola di presepe

Un gruppo di reclusi diventano presepisti: al via il primo corso per 'natività in miniatura' all'interno del carcere fiorentino di Sollicciano. E per il prossimo anno c'è un progetto in cantiere

Dietro le quinte del presepe più visitato foto

All’Argingrosso un gruppo di volontari sta finendo di preparare il presepe meccanizzato ai Bassi, uno dei più visitati a Firenze l'anno scorso. Intanto si cercano nuovi presepisti per proseguire la tradizione
quartieri di firenze
Primo piano

Iscrizioni alle scuole superiori di Firenze, tra open day e visite guidate

22 giorni di tempo per decidere in quale scuola superiore iscriversi. A Firenze degli istituti organizzano open day e speciali 'visite guidate' per aiutare alunni e famiglie in questa scelta
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Focus
Agenda
Bambini
Curiosità
Focus

Caveman al Puccini di Firenze (con lo sconto) video

Torna per l'undicesima replica lo spettacolo-cult 'Caveman - L'uomo delle caverne', che ha fatto ridere mezzo mondo. Tappa al Teatro Puccini di Firenze, con una sorpresa per i lettori de il Reporter

I 180 anni della farmacia di Brozzi

Un'attività di famiglia tramandata di padre in figlio, anzi di madre in figlio. Nata grazie a uno 'speziale', la farmacia Paoletti di Brozzi è uno degli esercizi storici di Firenze

Studenti-cantanti e un cd contro la violenza di genere video

Per il progetto 'Mai in silenzio: la musica contro la violenza di genere' 60 studenti di 6 licei toscani hanno realizzato un disco con sei brani musicali sul tema, grazie all'aiuto di tutor d’eccezione

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina