mercoledì 21 febbraio 2018

Foto: il Reporter (GC)

Passerella dell’Isolotto: 4 domande sulla riapertura

Riaperta dopo 6 mesi di lavori (con un ritardo di tre), la passerella dell’Isolotto continua a far discutere. Intervista al presidente del Q4 Mirko Dormentoni, che annuncia gli ultimi, piccoli, lavori

Per la passerella dell’Isolotto, dopo la riapertura in pompa magna lo scorso 9 gennaio, mancano solo gli ultimi ritocchi, ma questa volta rimarrà chiusa al massimo per pochi giorni a febbraio, per permettere l’installazione ai due lati della campata centrale delle “cerniere” di metallo (in gergo tecnico si chiamano giunti dilatatori) che consentiranno alla struttura di adattarsi alle variazioni di temperatura. Sempre a febbraio la passerella avrà una nuova illuminazione lungo i corrimano.

Tonerà poi la telecamera di videosorveglianza lato Cascine e ne sarà installata una nuova dalla parte dell'Isolotto. “Nei mesi successivi sarà realizzata anche una nuova accessibilità dedicata alle carrozzine per disabili più ingombranti”, annuncia il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni nella video-intervista de il Reporter: i tecnici stanno studiando varie soluzioni per permettere a questi mezzi di passare dai tornelli. Il "ponticino" dell'Isolotto è infatti off limits per i motorini: via libera solo ai pedoni e alle bici condotte a mano.

Perché la passerella dell'Isolotto è stata riaperta dopo così tanto tempo?

Intanto continuano le discussioni sui lunghi tempi che sono stati necessari per concludere i cantieri iniziati lo scorso 26 giugno: la durata prevista inizialmente era di circa 3 mesi, ma i tempi sono poi lievitati fino a 6 mesi. “Ci scusiamo e soprattutto ringraziamo i cittadini per la pazienza. Ci sono stati degli imprevisti in fase di lavorazione, evidentemente mal gestiti dalla ditta appaltatrice e c’è stato poi un conseguente comportamento scorretto da parte della ditta, che dall’inizio di novembre ha rallentato pesantemente i ritmi di lavorazione”, spiega Dormentoni. Tutti i dettagli nel nostro video.

17 gennaio 2018
articoli correlati

Oriana Fallaci: Firenze le intitolerà piazzale, giardino e fermata tram foto

Alla scrittrice fiorentina sarà intitolato il nuovo giardino della Fortezza, il piazzale e la fermata del tram. Intanto a dicembre apre il sottopasso Milton-Strozzi, primo tassello della futura piazza verde

Lavori al sottopasso, interrotta la linea 1 della tramvia per 3 mesi

Il tram sarà interrotto dal 13 giugno al 12 settembre tra le fermate Arcipressi e Batoni. Verrà istituita una navetta sostitutiva. Ecco che cosa cambierà per tram, autobus e viabilità

Nuovo asfalto e potature, lavori e divieti della settimana in città

Nuovo asfalto in via Pisana, lavori alle reti idrica e fognaria in via Trento, potatura degli alberi in viale Aleardi e un nuovo allaccio all'acquedotto in via Faentina: questi, e molti altri, gli interventi previsti questa settimana
quartieri di firenze
Primo piano

DanzainFiera 2018, Firenze balla per 4 giorni

Grandi ospiti, dalle étoile della danza ai protagonisti dei musical, esibizioni, stage e l'atteso premio DanzainFiera. Per 4 giorni la Fortezza da Basso di Firenze diventa una super pista da ballo
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
Bambini
La guida
Focus

Il Toscana Pride 2018 è a Siena

Annunciata la data e la nuova ‘tappa’ del corteo lgbtqia. Dopo Firenze e Arezzo, il pride arriva nella città del palio a metà giugno

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina