sabato 23 febbraio 2019

La Fiorentina si arrende a Quagliarella

Brutta sconfitta dei viola al Luigi Ferraris di Genova contro la Sampdoria di Quagliarella autore di una tripletta. Per la Fiorentina in gol Sanchez a giochi fatti
Simone Spadaro

La pausa invernale ha fatto male alla Fiorentina che interrompe il ciclo di otto risultati utili consecutivi con una brutta sconfitta a Genova, in uno scontro diretto per un posto in Europa League, contro la Sampdoria. Successo assolutamente meritato per la compagine doriana che, dopo aver sofferto l’avvio dei viola riescono a vincere la partita grazie a Ramirez e, come detto da Quagliarella. Babacar, per la prima volta titolare a fianco di Simeone, ha sprecato due occasioni per segnare. Stefano Pioli sorprende stante le assenze di Astori, Veretout e Thereau. Laurini si posiziona nel trio di difesa e spesso va in sofferenza in un ruolo non propriamente suo, Chiesa è costretto a coprire tutta la fascia destra e raramente si avvicina alla porta avversaria. Babacar, come accennato, incappa in una prestazione anonima. Marco Giampaolo si affida molto a Torreira ed a Ramirez con Quagliarella finalizzatore.

Primo Tempo

Ad inizio gara è tutto uno show viola. Al 13’ un cross di Chiesa dalla destra non viene intercettato da  Ferrari ma Simeone, che si trova proprio alle sue spalle non trova la deviazione vincente. Al 30’ la Samp passa in vantaggio con Ramirez che crossa dalla destra per Quagliarella che stoppa in area, resiste al goffo tentativo di intervento di Pezzella e trafigge Sportiello con un preciso diagonale. E’ l’1-0 dei blucerchiati. Passano due minuti e Babacar ha subito l’occasione del pareggio. Cross perfetto per il senegalese che, clamorosamente, mette fuori. Al 40’ ci prova ancora Quagliarella ma Sportiello para. Si va al riposo con i padroni di casa avanti.

Secondo Tempo

La Fiorentina si mostra arrendevole nella ripresa. Al 60’ Linetty recupera palla a centrocampo e serve Ramirez che trova il corridoio giusto per Quagliarella. Lo serve ed il bomber blucerchiato, da ottima posizione, è freddo nel trafiggere Sportiello per il 2-0. Al 65’ ci prova Simeone che spara alto, sopra la traversa. Al 68’ Praet trova Ramirez in area il quale, a sua volta con un gran colpo di tacco, libera ancora l’indomito Quagliarella che insacca con una botta potentissima dalla corta distanza. E’ il 3-0 che chiude la gara. Intanto Pioli fa entrare Sanchez. All’80’ i viola battono un angolo con Biraghi, Saponara prolunga in area e trova proprio il neo entrato che, di testa, batte Viviano. E’ solo il gol della bandiera al termine di una gara che la Fiorentina ha giocato male.

L’allenatore

Deluso, a fine gara, Stefano Pioli. “Mi aspettavo di più. Abbiamo fatto bene solamente l’inizio, abbiamo avuto le situazioni per andare in vantaggio. Siamo stati meno compatti del solito e meno squadra del solito. Loro però hanno meritato di vincere. Siamo stati squadra fino all’1-0 – aggiunge il tecnico viola – ma dopo è diventato tutto difficile, abbiamo perso le distanze e gli equilibri. Con l’Inter avevamo fatto una partita di spessore, oggi non ci siamo riusciti. Siamo stati poco continui anche nelle seconde palle. Abbiamo fatto più fatica. Il nostro avversario ha giocato meglio di noi, ma sappiamo che possiamo fare cose diverse”.

21 gennaio 2018
quartieri di firenze
Primo piano

Firenze attrae più investimenti di Roma e Torino

I dati di Nomisma stilano la classifica delle città con la maggiore attrattività per gli investimenti. Firenze si piazza al secondo posto dopo Milano, grazie a turismo, il mercato immobiliare e spesa
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

I Negramaro in concerto a Firenze con “L’Amore Che Torni Tour Indoor”

Fa tappa al Mandela Forum il tour della pop band salentina. Due date da tutto esaurito e tanta emozione per il gruppo, che torna sul palco dopo mesi dal grave malore che aveva colpito il chitarrista

In Toscana addio al ticket sanitario da 10 euro per gli esami diagnostici

Nei prossimi mesi scomparirà il superticket di 10 euro per la digitalizzazione, che tutti gli utenti devono pagare per le prestazioni come ecografie, radiografie e risonanze magnetiche

Linea 2 della tramvia, qual è il percorso e dove sono le fermate video

Finiti i lavori si avvicina l’inaugurazione della linea 2 della tramvia. Ecco la mappa del nuovo tracciato e di tutte le fermate per non farsi trovare impreparati quando partirà la T2

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina