giovedì 18 ottobre 2018

Quel Blockbuster che è resistito, all'Isolotto

Il videonoleggio sopravvissuto nell'era di Netflix. Siamo entrati nel Blockbuster dell'Isolotto, a pochi passi da viale Talenti per scoprire che... i dvd vanno ancora di moda
Blockbuster Isolotto via Foggini viale Talenti

Nella foto Emanuele e Santo

Il loro tesssssoro, per dirla come un personaggio del Signore degli anelli, è un “forziere” di 300mila titoli, che conoscono tutti a memoria per consigliare i clienti: ci sono single e famiglie, i nuovi e gli habitué che frequentano il Blockbuster dell'Isolotto da quando a metà degli anni Duemila ha aperto in via Foggini, in uno spiazzo vicino alla rotonda tra viale Etruria e viale Talenti.

Emanuele e Santo sono ex dipendenti della catena Usa: hanno rilevato l'attività cinque anni fa, quando il colosso americano ha deciso di chiudere bottega, mantenendo l’insegna gialla e blu. “Ci siamo rovinati per passione”, ironizza Santo, che divora una decina di film a settimana e che ha portato qui in negozio una montagna interminabile di suoi dvd.

A vedere quante persone varcano la soglia non sembrano proprio dei sopravvissuti dell’era del videonoleggio. “Certo non abbiamo stipendi stratosferici, le difficoltà sono tante, i costi di gestione alti, ma andiamo avanti”. Noleggiano e vendono, oltre a offrire patatine e caramelle da accompagnare alla visione.

E la concorrenza dell'online?

La concorrenza con l’on demand è poca se pensi che da noi, con 10 euro, porti a casa quattro novità con tutto il tempo necessario per guardarle”. Il segreto sta nel “fattore U”, il lato umano: “In tanti preferiscono ancora entrare in un negozio reale e  avere a che fare con una persona in carne e ossa che sappia consigliare”. E in effetti mentre parliamo entra trafelata una signora, esclamando: “Cosa mi fai vedere stasera?”.

Blockbuster via Foggini Firenze

Anche noi facciamo la nostra richiesta: i due film da vedere assolutamente. Dopo averci pensato un po’ su ecco il verdetto di Santo: l’italiano “Veloce come il vento”, tra le uscite recenti, e “Blade Runner” per i classici internazionali.

Qui il nostro articolo sull'altro Blockbuster resistito a Firenze, quello di Firenze sud.

29 gennaio 2018
articoli correlati

Anche Coop ha la sua carta cinema

Biglietto ridotto due giorni a settimana in oltre 50 cinema della Toscana. Si chiama 'Carta grande cinema' ed è stata lanciata da Unicoop Firenze per i suoi soci: come funziona e quanto costa

A Firenze è tempo di festival

Dopo la ''pace'' di agosto la città si riaccende con tanti eventi, dalla moda alla tecnologia, passando per la musica e il Dalai Lama

Il Blockbuster che resiste nell'era di Netflix

Il noleggio dvd è cosa del passato? Per niente, a Firenze sud uno dei pochi Blockbuster che si sono salvati, anche grazie ai popcorn. Il nostro viaggio nel negozio di Gavinana
quartieri di firenze
Primo piano

Tramvia per Firenze sud, il progetto che si farà

L’opzione ''promossa'' dai cittadini durante l’assemblea pubblica al Teatro Reims: doppio binario in viale Giannotti e un nuovo ponte per le auto. Ecco la futura linea 3.2 per Bagno a Ripoli
news
Focus
Agenda
Arte
Spettacoli
Focus

Banksy a Firenze, graffiti in mostra a Palazzo Medici Riccardi

A Firenze arrivano le opere di Banksy, il padre della street art contemporanea: “Banksy. This is not a photo opportunity” è la mostra in programma a Palazzo Medici Riccardi dal 19 ottobre al 24 febbraio. 

Da Obihall a TuscanyHall con tanti eventi per il 2019

L'ex Teatro Tenda di Firenze cambia nome (e sponsor): da gennaio diventa Tuscanyhall . Le anticipazioni su concerti e spettacoli della nuova stagione 2019

Bowland: dai bootcamp agli home visit di X Factor video

La band iraniano-fiorentina ce l’ha fatta: i Bowland sono uno dei cinque gruppi che vanno agli home visit, l’ultimo gradino prima di scoprire i 12 concorrenti ufficiali del talent di SkyUno

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina