lunedì 19 febbraio 2018

Si sblocca la Fiorentina. Successo a Bologna

Torna alla vittoria, dopo due sconfitte, la Fiorentina e lo fa nel derby dell’Appennino. 3 punti importanti che arrivano dopo l’inaspettata visita in ritiro dei fratelli Della Valle
Simone Spadaro

Importante vittoria della Fiorentina contro il Bologna. Una vera boccata d’ossigeno dopo le due sconfitte consecutive che avevano esasperato gli animi dei tifosi che hanno protestato durante l’ultima settimana. Il blitz in ritiro dei proprietari: Diego ed Andrea Della Valle ha probabilmente contribuito a dare maggiori convinzioni alla squadra che, contro il Verona ha toccato il momento più basso della stagione. Eroe di giornata Federico Chiesa che ha segnato il gol vittoria nella ripresa. Nel primo tempo erano andati in gol Pulgar per il Bologna e Mirante, su autorete, da un calcio d’angolo tirato da Veretout. Donadoni cambia modulo passando dal 4-3-3 al 4-4-2con Palacio e Destro in attacco, Dzemaili e Pulgar a centrocampo, Helander e De Maio in difesa. Pioli lascia in panchina Thereau e schiera titolare Gil Dias, che con Simeone e Chiesa completa il tridente offensivo. Milenkovic sostituisce lo squalificato Pezzella.

Primo Tempo

Tanti capovolgimenti di fronte ad inizio gara. Partita non bella ma che offre, in particolar modo, continue fiammate in entrambe le aree di rigore. Al 15’ si vede prima il Bologna con Poli che salta Biraghi e serve dietro Dzemaili che va alla conclusione ma ci pensa Milenkovic a fermare il pericolo. Dopo due minuti la risposta viola con Chiesa che chiede l'uno-due a Dias che però non lo serve con i tempi giusti. Chiesa riesce, comunque, a tirare ma non trova la porta avversaria. Al 21’ Benassi mette un bel pallone in area ma né Chiesa né Simeone riescono a sfruttare l’occasione. Sempre Bebassi, subito dopo, ci prova da solo ma Mirante riesce a deviare in angolo. E sempre il portiere rossoblù si rifugia in angolo, al 40’, su un tiro di Gil Dias. Proprio da quel corner Veretout s’inventa un tiro-cross che s’insacca in rete. L’impressione è che il gol sia di Veretout ma poi si nota una deviazione di Mirante e quindi si parla di autorete. E’, comunque, l’1-0 per i viola. Vantaggio che dura quattro minuti perché Pulgar, ancora da calcio d’angolo segna il pareggio con la complicità di Sportiello, incerto nell’occasione. Si va al riposo sull’1-1. Due gol da calcio d’angolo, un evento più unico che raro.

Secondo Tempo

In avvio di ripresa debutto per Falcinelli al posto di Simeone. Donadoni risponde con l’inserimento di Orsolini che rileva Destro. Al 71’ Chiesa chiude la gara. Il figlio d’arte si accentra dalla destra e deposita il pallone in rete di sinistro dopo aver fatto fuori due diretti avversari. La risposta dei felsinei al 75’ con Palacio che si invola sulla destra e supera Sportiello in uscita poi però calcia senza precisione e la palla finisce sul fondo. L’assalto finale del Bologna non riesce a scalfire la difesa viola che si mostra sempre molto attenta. La Fiorentina torna al successo. Importante dato che venerdì prossimo c’è la gara contro la Juventus.

L’allenatore

Soddisfatto, a fine gara, Stefano Pioli. “Arrivavamo da brutte sconfitte, soprattutto quella di domenica scorsa, che non possiamo cancellare ma che volevamo dimenticare. La partita è stata tosta e gagliarda, la vittoria credo sia meritata per come la squadra ha giocato ed è stata in campo per tutti i novanta minuti. Il nostro percorso è iniziato quest’anno – aggiunge l’allenatore viola – e stiamo ponendo i nostri mattoni e guardiamo il futuro, credevamo di aver creato una base solida, purtroppo nelle scorse due partite siamo tornati indietro, ma oggi siamo ripartiti bene”.

4 febbraio 2018
articoli correlati

Pareggio argentino tra Fiorentina e Inter

Mauro Icardi e Giovanni Simeone decidono atteso anticipo della prima giornata del girone di ritorno. La Fiorentina, passata in svantaggio ad inizio ripresa per un gol di Icardi recuperà al 91’ con una prodezza di Simeone. Decisive, dunque, le due punte argentine

Crollo viola al San Paolo. Il Napoli vince 4-1

Il Napoli si impone per 4-1. I partenopei rispondono alla vittoria della Roma e proseguono a inanellare record

Specialista in rimonte. La Fiorentina batte la Lazio

Ancora una rimonta, come contro l’Inter. La Fiorentina va sotto per una rete di Keita poi, in 9 minuti ribalta la situazione, grazie alle reti di Babacar, Kalinic e all'autogol di Lombardi. La gara si chiude sul 3-2 per la rete finale di Murgia
quartieri di firenze
Primo piano

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League dopo la sconfitta di misura subita a Dortmund e prima della sfida di ritorno contro il Borussia. Di Badelj e Petagna le reti. Rosso nel finale a Milenkovic
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
L'intervista
La guida
Focus

Ninjaz: l'hip hop e il rap toscano targato Numa Crew

Un po' rapper, un po' writer (è suo il super murales vicino alla Fortezza da Basso): abbiamo incontrato Ninjaz, che ha appena esordito con il suo primo lavoro da solista, 'Showgun'

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina