giovedì 13 dicembre 2018

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League
Simone Spadaro

Si è chiusa sull’1-1 la sfida allo stadio Atleti Azzurri d’Italia tra Atalanta e Fiorentina. Di Badelj e Petagna le reti nel primo tempo. Pioggia di tipo londinese per tutta la partita. Ancora fiducia a Sportiello in porta, l’ex di turno mentre in attacco Pioli prova Gil Dias accanto a Simeone e Chiesa. Gasperini cambia anche il portiere scegliendo Gollini e tiene in panchina l’ex di turno Ilicic.

Primo Tempo

Fiorentina bella ad inizio gara. Al 6’ ci prova Simeone che però calcia alto di sinistra invece di servire Veretout che era libero all’altezza del dischetto di rigore. Al 16’ il vantaggio viola. Badelj calcia dai venti metri, Gollini respinge sui piedi di Chiesa il quale passa nuovamente la palla al compagno croato che insacca di sinistro. E’ l’1-0 per la Fiorentina. Al 20’ la reazione orobica con Papu Gomez che serve Cristante ma la difesa viola riesce a rimediare. Al 38’ ci prova Castagne che però mette fuori di poco. Al 41’ da calcio d’angolo Astori mette paura alla retroguardia nerazzurra ma anche in questo caso la palla finisce fuori. Proprio al 45’ arriva il pareggio dell’Atalanta. Calcio di punizione battuto dalla destra da Gomez, il pallone arriva a Petagna che sovrasta Biraghi e segna di testa. Si va al riposo sul pareggio.

Secondo Tempo

L’Atalanta prova, ad inizio ripresa, a passare in vantaggio. Ci prova, al 49’, Gomez ma Astori riesce a salvare la Fiorentina. Al 53’ è la Fiorentina che sfiora il raddoppio. Cross di Astori con la sfera che viene sfiorata da Simeone e poi da Benassi ma la palla poi è facile preda di Gollini. Al 63’ il nuovo entrato Falcinelli sfiora il gol su iniziativa di Gil Dias. L’occasione viene sventata da Mancini dell’Atalanta. Esordio in serie A anche per Bryan Dabo ma è il Papu Gomez, al 78’ a far correre dei brividi alla difesa viola. Un tiro-cross viene neutralizzato da Sportiello. Tra l’83’ e l’85’ Milenkovic colleziona due cartellini gialli e la conseguente espulsione tra le protesta di stefano Pioli verso l’arbitro Maresca. All’89’ l’ultima opportunità per l’Atalanta ancora con Gomez ma Pezzella salva il risultato ed il punto conquistato.

L’allenatore

Soddisfatto a metà Stefano Pioli a fine gara. “Peccato per il risultato, abbiamo provato a controbattere pallone su pallone contro una squadra forte e c’è rammarico per il gol preso sul finire di un primo tempo nel quale non abbiamo chiuso la gara in contropiede. Non mi è piaciuta la prima ammonizione a Milenkovic, ha preso il pallone. Su un terreno così scivoloso – aggiunge il tecnico –  bisogna evitare di fischiare tutto, tanti cartellini oggi sono arrivati in un’unica direzione. La prima entrata di Milenkovic non è nemmeno fallo, mentre sulla seconda non ho niente da dire. Bisogna capire in che direzione vanno le partite tra le squadre, Fiorentina e Atalanta sono tra le più intense del campionato nei contrasti e su un terreno scivoloso bisogna lasciare un po’ più andare. Ma se non mi è piaciuto l’arbitro mi è piaciuta la mia squadra, abbiamo avuto occasione per vincerla ed usciamo da Bergamo con convinzioni”.

18 febbraio 2018
articoli correlati

Morte Astori, indagati due medici

Svolta nell'indagine: la procura di Firenze ha iscritto nel registro degli indagati i due medici, di Firenze e Cagliari, che si sarebbero occupati della visita per l'idoneità sportiva del capitano viola, morto improvvisamente lo scorso 4 marzo. Per loro l'accusa è di omicidio colposo

Benassi Goleador e la Fiorentina vince anche contro l’Udinese

Due partite, due vittorie. La Fiorentina batte anche l’Udinese grazie ad una rete di Benassi (tre gol in due gare) che festeggia la convocazione in Nazionale insieme a quella di Biraghi e Chiesa

Rinviata Sampdoria-Fiorentina

Salta il debutto dei viola a Genova a causa del tragico crollo del Ponte Morandi
quartieri di firenze
Primo piano

Sant'Orsola, Nardella assicura: "Non diventerà un polo del cibo"

"Il polo del food c'è già, è il Mercato centrale", ha detto il sindaco intervenendo al dibattito aperto sul futuro dell'ex convento organizzato dall'Ordine degli architetti. "La nuova Sant'Orsola servirà alla promozione economica e culturale della città"
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Natale nei musei di Firenze (con i bambini)

Le attività per le famiglie organizzate nei luoghi d'arte della città. Ecco i musei di Firenze che propongono visite speciali a misura di bambino durante le vacanze natalizie

Le scuole si presentano 2018: a Firenze ''open day'' per 38 istituti superiori

Licei, istituti tecnici e professionali. Nella palestra di viale Malta quasi 40 scuole superiori di Firenze si mettono in mostra per il salone di orientamento promosso dal Comune

Dodici giorni davanti al pubblico: nuova "re-performance" di Marina Abramovic

Vivere in isolamento e digiuno all'interno della mostra, senza pareti e sempre visibile ai visitatori. La performer Tiina Pauliina Lehtimäki esegue dal vivo "The House with the Ocean View" di Marina Abramovic fino al 16 dicembre

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina