sabato 15 dicembre 2018

Buh, il circolo culturale urbano fa un anno

Prima festa di compleanno per il circolo culturale urbano di Rifredi: Buh! spegne una candelina, con un simposio (a base di vino) e un djset
Redazione
BUH! Circolo culturale urbano di Rifredi, in via Panciatichi 16

Una bottiglia di vino e un tema su cui dibattere, con qualche regola, perché per parlare bisogna alzare il bicchiere. Venerdì 23 febbraio BUH! il circolo culturale urbano di Rifredi, in via Panciatichi 16, festeggia il primo anno di attività e lo fa con uno speciale simposio, “In vino veritates” a cura dell'artista Iacopo Seri. Un’occasione per celebrare anche il quarto compleanno di Impact Hub Florence, il coworking da cui è nata l'idea di questo progetto culturale.

La festa di BUH!

Durante il simposio i commensali potranno discutere intorno al tema dell’ipocrisia, ma seguendo una regola: ogni invitato avrà una bottiglia di vino di fronte a sé e per prendere parola dovrà bere almeno un po'. L’appuntamento è dalle ore 20, per partecipare è necessaria la prenotazione mandando una mail a prenotazioni@lascenamuta.com e l’ingresso è riservato soci Arci. A seguire, dalle 23.30, i dj set degli animatori più affezionati di questo spazio, fra cui Hugolini,  Saeed Aman dei BowLand, Edoardo Florio Di Grazia de Le Furie e dj Olmo.

Durante il primo anno di attività BUH! circolo culturale urbano ha ospitato oltre 60 eventi, 100 live performance, raccogliendo 3500 associati e quasi 10mila presenze negli spazi dell’ex-dogana a Rifredi dove un tempo c’erano solo magazzini per lo stoccaggio delle merci. Di giorno luogo di coworking, di sera punto di ritrovo per la città: questo progetto culturale è nato dalla partnership tra Impact Hub Florence e l'associazione culturale La Scena Muta, co-finanziato dal bando Funder35 promosso da 18 fondazioni private e patrocinato da Acri, l’Associazione delle Fondazioni e delle casse di risparmio Spa.

BUH! circolo culturale urbano Rifredi, via Panciatichi 16 Firenze - festa compleanno dj set

“Ci piace pensare che Buh! sia uno dei nuovi centri culturali più promettenti di Firenze - dice Riccardo Zammarchi de La Scena Muta -  dobbiamo fare ancora molto, soprattutto nel quartiere, ma dopo un anno possiamo dire di costruito già un vero e proprio network fatto di lavoro, musica e convivialità. L’anno in corso è quello della nuova linea della tramvia, Buh! si troverà esattamente a metà fra la fermata di piazza Dalmazia e la stazione di Rifredi: l’interazione con la città e il quartiere passerà principalmente da qui”. Tra i progetti futuri lo sviluppo della formazione “learning by doing”, ossia imparare facendo.

20 febbraio 2018
articoli correlati

Bowland: i vincitori morali di X Factor 2018?

Il gruppo si classifica al quarto posto nella finale di X Factor. Vince Anastasio, delusione per i Bowland che restano però la vera rivelazione di questa 12esima edizione

Il brano assegnato ai Bowland per il terzo live di X Factor

Continua l’avventura del gruppo iraniano-fiorentino sul palco del talent show. Stavolta, per i Bowland, il giudice Lodo Guenzi ha ''cambiato lingua''. Le anticipazioni sul live show numero 3

Drusilla Foer tra spettacoli in teatro e tv video

Dal Teatro Puccini di Firenze parte il nuovo tour del recital ''Eleganzissima'', ma Drusilla Foer è ospite anche di CR4 - La Repubblica delle Donne, il nuovo programma di Piero Chiambretti
quartieri di firenze
Primo piano

Non solo mercatini: cosa fare a Firenze nel weekend

Babbi Natale in moto, la Firenze del futuro, scuole aperte per i più giovani, mostre e spettacoli. Cosa fare a Firenze nel fine settimana del 15 e 16 dicembre
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Natale nei musei di Firenze (con i bambini)

Le attività per le famiglie organizzate nei luoghi d'arte della città. Ecco i musei di Firenze che propongono visite speciali a misura di bambino durante le vacanze natalizie

Le scuole si presentano 2018: a Firenze ''open day'' per 38 istituti superiori

Licei, istituti tecnici e professionali. Nella palestra di viale Malta quasi 40 scuole superiori di Firenze si mettono in mostra per il salone di orientamento promosso dal Comune

Dodici giorni davanti al pubblico: nuova "re-performance" di Marina Abramovic

Vivere in isolamento e digiuno all'interno della mostra, senza pareti e sempre visibile ai visitatori. La performer Tiina Pauliina Lehtimäki esegue dal vivo "The House with the Ocean View" di Marina Abramovic fino al 16 dicembre

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina