giovedì 13 dicembre 2018

La Fiorentina torna al successo contro il Chievo Verona

Un gol di Biraghi dopo soli 6 minuti regala tre punti alla Fiorentina che torna al successo allo stadio Artemio Franchi, contro il Chievo Verona, a quasi tre mesi dall’ultima vittoria. Partita non bella e condizionata dal forte vento
Simone Spadaro

Dopo due sconfitte interne consecutive la Fiorentina torna a vincere (1-0) contro il Chievo Verona. Buon primo tempo da parte dei viola che risolvano la gara con una staffilata di Biraghi che festeggia, in questa maniera, anche la convocazione per lo stage in Nazionale. La gara è fortemente condizionato dal vento che sposta e fa impennare il pallone in ogni occasione. Nella ripresa si vedono maggiorente i clivensi, con grande assalto finale, ma il risultato non cambia ed i viola si portano a 35 punti in classifica, nuovamente nella parte sinistra della classifica. Pioli deve fare a meno di Badelj a centrocampo e lo sostituisce con Cristoforo. In attacco Falcinelli affianca Simeone. Maran si affida, invece, in avanti alla coppia Pucciarelli ed Inglese. Dei tanti ex viola solo Gamberini gioca dal primo minuto mentre Seculin, Dainelli, Tomovic e Gobbi siedono in panchina.

Primo Tempo

La Fiorentina inizia subito col piede giusto e dopo sei minuti sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Astori tocca il pallone al limite per Biraghi che dai 20 metri lascia partire un tiro potente di sinistro che scaglia il pallone sotto l’incrocio dei pali. Il Chievo stenta molto ad organizzare una manovra d’attacco che possa impensierire la retroguardia viola. La Fiorentina costruisce ma concretizza poco. L’occasione più ghiotta è al 43’ con Chiesa che scodella un buon pallone a Simeone. Il tiro dell’argentino viene rimpallato ma l’accorrente Falcinelli non riesce a segnare. Si va al riposo sull’1-0 per i viola.

Secondo Tempo

Maran dopo aver cambiato Dainelli per Gobbi poco prima del duplice fischio dell’arbitro Abisso decide subito il cambio di Bastien per Meggiorini ed il Chievo appare più volitivo. E’ proprio l’ultimo entrato, al 49’, a inventarsi un tiro che sfiora il palo della porta difesa da Sportiello. Al 55’ viene annullato un gol a Benassi perché in fuorigioco. Al 60’ Radovanivic impegna Sportiello che si rifugia in corner. Dopo 4 minuti ci prova Jaroszynki ma il portiere viola blocca il pallone a terra. Al 73’ l’occasione migliore per la Fiorentina. Chiesa serve un bel pallone a Simeone ma l’attaccante argentino, da solo davanti a Sorrentino, spreca. Al 76’ Dabo, da poco entrato, perde palla a centrocampo ma la difesa viola riesce, a fatica, a sbrogliare l’azione d’attacco clivense. In pieno recupero la Fiorentina si salva in corner su tiro di Radovanovic. Finisce 1-0 grazie al gol di Biraghi. La Fiorentina respira, il Chievo rimane al limite della zona calda.

L’allenatore

Stefano Pioli, influenzato, non si è presentato in sala stampa sostituito dal vice Giacomo Murelli. “Siamo soddisfatti per questa vittoria, le condizioni atmosferiche ci hanno condizionato molto. Ci siamo adattati alle situazioni ma siamo stati bravi nei momenti di difficoltà a compattarci e difendere il risultato. Abbiamo avuto opportunità di raddoppiare – commenta Murelli – ma siamo stati bravi a tenere il risultato nel finale”.

25 febbraio 2018
quartieri di firenze
Primo piano

Sant'Orsola, Nardella assicura: "Non diventerà un polo del cibo"

"Il polo del food c'è già, è il Mercato centrale", ha detto il sindaco intervenendo al dibattito aperto sul futuro dell'ex convento organizzato dall'Ordine degli architetti. "La nuova Sant'Orsola servirà alla promozione economica e culturale della città"
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Natale nei musei di Firenze (con i bambini)

Le attività per le famiglie organizzate nei luoghi d'arte della città. Ecco i musei di Firenze che propongono visite speciali a misura di bambino durante le vacanze natalizie

Le scuole si presentano 2018: a Firenze ''open day'' per 38 istituti superiori

Licei, istituti tecnici e professionali. Nella palestra di viale Malta quasi 40 scuole superiori di Firenze si mettono in mostra per il salone di orientamento promosso dal Comune

Dodici giorni davanti al pubblico: nuova "re-performance" di Marina Abramovic

Vivere in isolamento e digiuno all'interno della mostra, senza pareti e sempre visibile ai visitatori. La performer Tiina Pauliina Lehtimäki esegue dal vivo "The House with the Ocean View" di Marina Abramovic fino al 16 dicembre

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina