lunedì 24 settembre 2018

Musei di Firenze: dagli Uffizi al Duomo cambia (quasi) tutto

Biglietti stagionali, unici o cumulativi. Alcuni diventano gratis per gli 'autoctoni', altri fanno squadra. Tutte le novità sui musei fiorentini
Musei di Firenze biglietti - Museo del Duomo

Foto di Caludio Giovannini per Grande Museo del Duomo

Musei di Firenze, dal primo marzo i biglietti cambiano. I big dell’arte rivoluzionano le tariffe di ingresso, dalla cupola del Brunelleschi alla Venere del Botticelli, con qualche sorpresa positiva per i fiorentini. E c'è anche chi fa squadra con un ticket unico per più monumenti.

Biglietti stagionali agli Uffizi

Agli Uffizi (il terzo museo statale più visitato in Italia durante il 2017), Palazzo Pitti e Boboli non ci saranno più “mezze stagioni” ma solo due: alta e bassa. In pratica il prezzo del biglietto sarà variabile e dipenderà dal periodo dell’anno in cui si entrerà: tra il primo novembre e il 28 febbraio si pagherà meno di quanto fatto finora (12 euro l’intero per gli Uffizi, 10 per Pitti) mentre durante i mesi gettonati dai turisti, dal primo marzo al 31 ottobre l’ingresso sarà più salato (20 euro Uffizi, 16 Pitti).

Le mostre temporanee, che finora potevano far lievitare il prezzo anche del 30%, saranno sempre incluse nel biglietto.

Sconto a Pitti e archeologico gratis

Ci sono altre novità: a Pitti c’è lo sconto per i “mattinieri”, con il biglietto acquistato entro le ore 8.59 a metà prezzo, inoltre da marzo “compri” gli Uffizi e vai anche al Museo Archeologico con lo stesso ticket (nei cinque giorni successivi all'entrata), mentre in estate è atteso l’arrivo del biglietto unico per Bargello, Cappelle medicee e Palazzo Davanzati, come annunciato dal direttore Paola D'Agostino.

Duomo più caro, ma più "lungo" e più grande

Con il primo marzo rincari in vista inoltre per il Museo del Duomo. La card che dà accesso anche a cupola, campanile di Giotto, cripta di Santa Reparata e Battistero passa da 15 a 18 euro, ma è più lunga, con una validità di 72 ore, ossia tre giorni dal primo utilizzo (fino ad adesso durava 48 ore).

In più, sempre dal primo marzo, comprando il biglietto unico del Duomo di Firenze è possibile entrare anche nel Museo della Misericordia a Firenze, grazie a una convenzione della durata di un anno: questo museo poco conosciuto si affaccia su piazza Duomo, all'angolo con via dei Calzaiuoli. Al quarto piano della sede dell'Arciconfraternita conserva 750 opere, tra cui capolavori di Michelangelo, Donatello, Arnolfo di Cambio e Antonio del Pollaiolo.

Musei di Firenze - Museo della Misericordia

Il Museo della Misericordia di Firenze

Musei gratis per i fiorentini

Infine le buone notizie: dal primo marzo il Battistero si unisce alla lista dei monumenti aperti gratuitamente ai residenti nella Città metropolitana di Firenze. Chi vive nel Comune gigliato continuerà a non pagare l’accesso per il giardino di Boboli (dalle entrate di Annalena e Porta Romana). Ingresso libero per i residenti dal dicembre scorso pure al giardino di Villa Bardini.

26 febbraio 2018
articoli correlati

5 cose da sapere sulla mostra di Marina Abramovic a Firenze video

Opere, ma anche fotografie, video, oggetti e le performance dell’artista serba ricreate da un team di giovani artisti. A Palazzo Strozzi, fino a gennaio la retrospettiva ''Marina Abramovic. The Cleaner'' 

Dario Ballantini e la sua mostra

Il celebre imitatore inaugura una personale a Cerreto Guidi e per l'occasione si esibisce anche in piazza per 'Da Balla a Dalla'

Come sarà la nuova uscita delle Cappelle Medicee foto

Il progetto vincitore del concorso internazionale: nasce una nuova piazzetta e i servizi per i visitatori vanno sotto terra
quartieri di firenze
Primo piano

Bus, pullman e treno: cambiano le tariffe Pegaso

In arrivo ritocchi per gli abbonamenti intermodali Pegaso, per chi usa più mezzi pubblici in maniera combinata. Previsto anche un rimborso per chi ha comprato quelli annuali negli ultimi mesi
news
Focus
Agenda
Area metropolitana
Sui banchi
Focus

Un'altra hit dopo il tormentone della ''Fi-pi-li song''? video

Mai pensato di cantare la coda in superstrada? È stata l'idea del trio scandiccese che quest'estate ha impazzato su Youtube e in radio e ha in serbo altre sorprese per l'inverno  

Scuola, novità per gli studenti scandiccesi

Questo mese ha portato con sé tante novità a scuola a Scandicci, tra lavori di adeguamento, riqualificazione e ampliamento delle strutture, nuovi corsi scolastici e applicazioni per smartphone

Bistecca alla fiorentina patrimonio Unesco?

Da Firenze arriva la proposta di includere la celebre ‘fiorentina’ nell’elenco dei patrimoni mondiali dell’umanità

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina