venerdì 20 aprile 2018

Mai in silenzio: la musica contro la violenza di genere

Un concorso gratuito e aperto ai musicisti under 35 toscani per la scrittura di un brano musicale sul tema della violenza di genere
Costanza Tosi

Al via il concorso musicale contro la violenza di genere. Dopo le ultime iniziative portate a termine dal progetto “Mai in silenzio: musica contro la violenza di genere”, Controradio con la collaborazione di Regione Toscana e SIAE ha deciso di aggiungere un’altro tassello per alla sua battaglia; sensibilizzare i giovani sul tema dell’uguaglianza dei sessi.

Per farlo questa volta sono chiamati a rispondere all’appello tutti i giovani musicisti che risiedono e lavorano nella regione Toscana. La gara andrà a premiare i brani che riusciranno meglio a portare alla luce, verità e riflessioni sul rispetto della figura della donna.

Gli autori dovranno scrivere ed interpretare brani in lingua italiana che saranno poi valutati da una giuria. A far parte degli esaminatori i tre musicisti e tutor del progetto musicale dei licei Francesco Guasti, Tommaso Novi e Diana Winter, oltre ai cantanti Dario Brunori e Irene Grandi.

I PREMI

L’iniziativa prevede per i primi tre classificati dei premi che vanno, in proporzione, dai 1000 ai 3000 euro. Inoltre gli artisti potranno vedere le loro opere completamente realizzate, grazie all’incisione di un album e di un videoclip oltre al servizio di promozione e ufficio stampa.

E in più, durante il Meeting dei diritti umani al Mandela Forum, avranno la possibiltà di esibirsi davanti ad un pubblico composta da 8mila studenti.
Al termine del contest sarà iniciso un disco formato dai brani dei primi cinque classificati. Le canzoni verranno passate in radio oltre ad essere inserite nelle piattaforme multimediali.

REGOLAMENTO

Le iscrizioni (gratuite) , che termineranno l’8 maggio, potranno essere compilate andando sul sito www.maiinsilenzio.it. Per partecipare è necessario, oltre alla completa compilazione del modulo presente online e della cheda biografica, caricare il proprio brano inedito completo di testo scritto e allegare una o più foto di ottima qualità.

Uno modo diverso per provare ad unire l’arte della musica con l’originalità dei giovani senza trascurare la profondità del tema; perche, come detto da Marco Imponente (direttore generale di Controradio), “la musica è un ottimo strumento di comunicazione virale, che può essere utilizzato per una buona causa.”

 

 

8 marzo 2018
articoli correlati

Record Store Day: quando il vinile batte lo streaming

Il 21 aprile si celebra il Record Store Day, anche a Firenze, giornata dedicata ai negozi indipendenti di dischi. Per l'occasione, come da tradizione, 33 giri e 45 giri inediti, performance, DJ set e concerti

Dentro la 'bottega della musica': il vinile vince sul cd

Il cd sembra ormai sulla via del tramonto, mentre il 'vecchio' disco LP vive una seconda vita. Siamo entrati in uno dei negozi di vinili di Firenze, Yellow Record

Baglioni e Cassi: i buoni propositi visti dal palcoscenico

Una 'strana coppia' e una doppia intervista. Proprio quando tutti pensano ai buoni propositi per l'anno nuovo abbiamo chiesto a due volti noti di dirci i loro (e di fare glia auguri ai fiorentini)
quartieri di firenze
Primo piano

Biglietti del Maggio Musicale anche in edicola

Va avanti con successo il nuovo servizio per acquistare i biglietti del Maggio Musicale Fiorentino nelle edicole della città. E dietro il bancone è arrivato anche il sovrintendente Chiarot
news
Zoom
Agenda
Area metropolitana
Curiosità
Focus

Cos’è il consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno

Sono in arrivo le nuove ‘bollette’ per il contributo di bonifica: saranno recapitate a 500mila cittadini tra Firenze, Prato e Pistoia

Meteo pazzo: quanto sono affidabili le previsioni del tempo?

Esistono previsioni che ci 'azzeccano' sempre? Quali sono le più attendibili e quanti giorni coprono? Non esistono più le mezze stagioni? Le risposte alle domande più comuni sul meteo

Casa Guidi, dimora-museo per vacanze d'altri tempi

3 stanze sono aperte al pubblico 8 mesi l’anno, il resto della dimora storica può essere affittato per una vacanza d’altri tempi. Viaggio dentro Casa Guidi, piccolo gioiello dell’Oltrarno fiorentino

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina