mercoledì 18 luglio 2018

Lavori in via Gioberti tra dubbi e speranze

Commercianti divisi sull'effetto dei lavori in via Gioberti. Intanto il Comune pensa al piano della sosta durante i cantieri: tariffe del parcheggio scontate per residenti, lavoratori e clienti dei negozi
Costanza Marrapese e Gianni Carpini
Via Gioberti lavori commercianti

Alcuni dei commercianti di via Gioberti

Lavori in via Gioberti, chi vivrà vedrà. Sembra questo l’approccio a pochi giorni dall’inizio ufficiale degli interventi di riqualificazione previsto il 19 marzo, per concludersi al termine di settembre. Molti ancora i nodi da sciogliere. Da un lato ci sono i commercianti de “Le Cento Botteghe”, dall’altro i negozianti che non ne fanno parte e che hanno bocciato il taglio dei parcheggi necessario al restyling della strada. Non è chiaro infatti di quante unità verranno ridotti i parcheggi.

L’assessore ai lavori pubblici Stefano Giorgetti nell’ultimo incontro ha chiarito che si parla di 13 posti auto  in meno, ma c’è chi dice 29 e chi 110. I posti auto e moto verranno di fatto recuperati in gran parte dall’attuale spazio occupato oggi dai cassonetti che saranno interratati e spostati nelle strade parallele.  Qui l'articolo sul progetto di riqualificazione di via Gioberti.

"Lavori necessari"

Danilo Bencistà, titolare di Fotofantasy e presidente de “Le Cento Botteghe”, ci racconta: “la strada ad oggi è piena di buche, marciapiedi non sicuri, biciclette legate ovunque e paletti inutili. Se noi commercianti rimaniamo in una strada poco attraente il danno sarà visibile ogni giorno che passa. Sono convinto che la differenza sarà notevole dopo i lavori: camminare comodamente, attraversare in sicurezza, sarà una strada più piacevole per tutti. Probabilmente perderemo una parte di clientela più 'pigra' e meno afAcufezionata. L’argomento primario è che i lavori siano rapidi, rispettando i tempi stimati di fine settembre, prima quindicina di ottobre al massimo. E’ nell’interesse di tutti finire nei tempi stimati”.

Il viaggio fra gli umori della strada continua con Cinzia, titolare di Imaginarium, che sostiene che i lavori siano indispensabili per sanare una situazione che al momento è degenerata. Il suo negozio di giocattoli da bambini si trova sull’angolo con via Capo di Mondo e ogni giorno i furgoni intralciano il traffico parcheggiando sui marciapiedi.

Chi è contrario al progetto di riqualificazione di via Gioberti

Marco Bolognesi, il trippaio di via Gioberti, è invece  assolutamente contrario ai nuovi lavori perché: “ci troviamo nella strada più comoda di Firenze per gli acquisti ‘mordi e fuggi’ e i lavori danneggeranno tutto questo”. Stesso umore anche dall’altra parte della strada alla Cartoleria Claudia. Si dice sfiduciato il titolare del negozio di scarpe Tognoni che si augura che i tempi di fine lavori siano rispettati. Anche per Roberto Righi dell’Enoteca Bonatti la perplessità è la stessa, si augura che il termine dei cantieri non vada ad intaccare il periodo pre natalizio. 

Via Gioberti progetto lavori riqualificazione

E il parcheggio in via Gioberti (durante i lavori)

Intanto il Comune ha deciso sconti e facilitazioni per il parcheggio a pagamento nel "silos" di piazza Alberti, durante il periodo dei lavori. I residenti potranno godere di una riduzione del 40% per l'abbonamento mensile, il cui costo scenderà quindi da 70 a 42 euro, mentre i commercianti che sottoscriveranno una convenzione con Firenze Parcheggi potranno offrire ai loro clienti un'ora di sosta gratuita sempre nel posteggio di piazza Alberti. I negozianti dovranno  dotarsi a proprie spese di un lettore dei codice a barre dei biglietti del parcheggio o allestire un punto di assistenza per convalidare e autorizzare i biglietti.

Chi lavora invece all'interno della zcs (zona a sosta controllata) di via Gioberti potrà godere di uno sconto del 50 per cento degli abbonamenti per il parcheggio negli spazi delimitati dalle strisce blu. L'area interessata è quella compresa fra via Scipione Ammirato, via Piagentina, via Giovanni Borso, via Giotto, i viali e piazza Beccaria.

8 marzo 2018
articoli correlati

Bus Ataf: cosa cambia con la chiusura Alamanni-Guido Monaco video

Le video-mappe: 11 linee Ataf subiranno modifiche al percorso con i cantieri della tramvia a partire da lunedì 4 luglio. E presto i pullman extraurbani fermeranno alla Leopolda anziché alla Stazione.

Via Guido Monaco chiude per i lavori della tramvia video

Dal 4 luglio via Guido Monaco off limts, una settimana dopo stop anche in via Alamanni. Per arrivare alla Stazione c'è via Jacopo da Diacceto. Cosa cambia con i cantieri della linea 2

Tramvia a Novoli e nuove asfaltature: cantieri (e divieti) in città

Lavori della linea 2 in un tratto di via di Novoli, interventi agli alberi in via Panciatichi e piazza Mattei e molto altro ancora: ecco gli interventi previsti sulle strade questa settimana
quartieri di firenze
Primo piano

Rockin’1000 allo Stadio Artemio Franchi

La più grande rock band vivente (oltre 1000 musicisti) si incontra il 21 luglio allo stadio fiorentino per una grande "partita" giocata a suon di musica
news
Zoom
Agenda
Storie
Area metropolitana
Focus

Il Florence Folks Festival balla alla Manifattura Tabacchi

Per la prima volta la balera più movimentata di Firenze arriva nella Manifattura Tabacchi: 4 giorni di concerti e iniziative a ingresso libero per il festival che unisce tradizione e contemporaneità

Il tulipano bio nasce a Scandicci

Parte dal comune alle porte di Firenze lo studio per far crescere la prima coltivazione biologica di tulipani. Dopo i primi semi gettati durante l’iniziativa ''Wander and Pick'' sono in vista novità

Come cambiano i percorsi dei bus Ataf con le nuove linee della tramvia

Un bus viene soppresso, nascono 3 nuovi collegamenti mentre altri 9 cambieranno capolinea. Novità anche per le fermate dei pullman extraurbani. Linea per linea tutte le modifiche al servizio Ataf

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina