mercoledì 26 settembre 2018

Vittoria 'alla francese' per la Fiorentina a Torino

Alla ricerca della normalità la Fiorentina ha affrontato, vincendo, la prima trasferta post la drammatica scomparsa di Davide Astori. Intanto il centro sportivo viola sarà intitolato all'ex capitano
Simone Spadaro
Fiorentina Torino

La Fiorentina prosegue la striscia di risultati positivi e risale la classifica grazie alla vittoria (2-1) in trasferta contro il Torino. Dopo aver fallito un calcio di rigore Veretout si fa perdonare segnando il vantaggio viola. Nel palpitante finale il Torino trova il pareggio con Belotti prima di un secondo rigore, questa volta trasformato da Thereau che regala tre punti ai viola.

Per i granata è la quarta sconfitta consecutiva. Mazzarri sceglie il tridente con Berenguer e Iago Falque a supporto di Belotti, mentre Valdifiori, a centrocampo, viene aiutato da Rincon e Acquah. Pioli non cambia formazione e propone ancora Saponara nel ruolo di trequartista alle spalle di Chiesa e Simeone: Veretout, Badelj e Benassi in mediana.

Primo Tempo

La Fiorentina parte subito bene. Al 6’ Simeone entra nell'area di rigore granata e viene steso giù dall'intervento in scivolata di Moretti e l'arbitro Gavillucci assegna il rigore, ma dopo aver consultato il VAR annulla la propria decisione. Al 13’ Su un tiro tentato da Biraghi c'è una deviazione con il braccio sinistro. Questa volta il direttore di gara assegna il penalty, ma dagli undici metri Veretout trova la bella parata di Sirigu. Al 30’ ci prova Belotti per il Toro ma il duello con Vitor Hugo è vinto dal brasiliano. Al 39’ Saponara serve Simeone che però viene stoppato da De Silvestri. Si va al riposo a reti bianche.

Secondo Tempo

La ripresa inizia con un tiro granata ad opera di Ansaldi, al 53’, che termina sopra la traversa. Al 59' il risultato si sblocca. Acquah perde palla in uscita e ne approfitta Veretout che si presenta davanti a Sirigu e lo batte con una precisa conclusione sotto l'incrocio. E’ l’1-0 viola. Al 70’ ci prova Iago per il Torino ma la difesa viola riesce a salvarsi. All’86’ un calcio di punizione dalla trequarti battuto in area libera Belotti, lasciato colpevolmente solo.

Il “Gallo” beffa la debole marcatura di Thereau e batte Sportiello con un piatto destro al volo. E’ l’1-1. In pieno recupero, al 93’ arriva un altro calcio di rigore per il fallo di mano di Ansaldi in area. Dal dischetto arriva la conclusione potente e centrale di Thereau0 che non sbaglia dagli undici metri e sigla il definitivo 2-1 che regala altri tre punti alla Fiorentina.

L’allenatore

Soddisfatto a fine gara Stefano Pioli. “Sarebbe stato un peccato non vincere. Abbiamo accentuato le loro difficoltà e siamo stati bravi, stiamo vivendo un momento particolare, ed è giusto esultare così. Tutti i miei giocatori stanno lavorando con grande impegno. Non voglio parlare di Europa – ha aggiunto Pioli – perché quando in passato lo abbiamo fatto ci siamo persi, noi dobbiamo dare il massimo, ci siamo ripromessi di fare tutto quello che possiamo tutte le volte che scenderemo in campo. Mancano tante partite importanti, con avversari tosti, vedremo cosa riusciremo a fare. Ho sempre detto di avere un gruppo compatto, ora lo siamo ancora molto di più. Solo in campo riusciamo a dare il massimo, naturalmente le giornate al centro sportivo sono difficili, perché Davide ci manca”.

E proprio la società viola ha deciso di intitolare il centro sportivo proprio dietro all’Artemio Franchi all’ex capitano viola.

19 marzo 2018
articoli correlati

Tris viola. Battuta la Spal

La Fiorentina torna alla vittoria, al Franchi, battendo la Spal 3-0. Primo gol per Pjaca, poi Milenkovic e Chiesa. I viola salgono a 10 punti confermandosi tra le squadre più in forma in questa prima parte di campionato

Si sblocca la Fiorentina. Successo a Bologna

Torna alla vittoria, dopo due sconfitte, la Fiorentina e lo fa nel derby dell’Appennino. 3 punti importanti che arrivano dopo l’inaspettata visita in ritiro dei fratelli Della Valle

Pareggio argentino tra Fiorentina e Inter

Mauro Icardi e Giovanni Simeone decidono atteso anticipo della prima giornata del girone di ritorno. La Fiorentina, passata in svantaggio ad inizio ripresa per un gol di Icardi recuperà al 91’ con una prodezza di Simeone. Decisive, dunque, le due punte argentine
quartieri di firenze
Primo piano

Tante recriminazione e la Viola perde con l’Inter

Allo stadio Giuseppe Meazza l’Inter batte la Fiorentina 2-1 grazie anche all’arbitro Mazzoleni che concede generosamente un rigore ai nerazzurri, poi trasformato da Icardi, poi non concede un tiro dagli undici metri per un atterramento di Chiesa (autore del momentaneo pareggio) e proprio sul rovesciamento di fronte la squadra di Spalletti sigla il gol vittoria con D’Ambrosio. Una serata da dimenticare per la squadra di Pioli
news
Focus
Agenda
Area metropolitana
Sui banchi
Focus

Linari a Madrid inseguendo il sogno del pallone

L'intervista alla giovane campionessa cresciuta a Firenze, difensore della Nazionale Italiana di calcio femminile, che è passata in estate dalla Fiorentina Women’s all’Atlético de Madrid Femenino

Un'altra hit dopo il tormentone della ''Fi-pi-li song''? video

Mai pensato di cantare la coda in superstrada? È stata l'idea del trio scandiccese che quest'estate ha impazzato su Youtube e in radio e ha in serbo altre sorprese per l'inverno  

Bistecca alla fiorentina patrimonio Unesco?

Da Firenze arriva la proposta di includere la celebre ‘fiorentina’ nell’elenco dei patrimoni mondiali dell’umanità

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina