mercoledì 26 settembre 2018

Tutto quello che c'è da sapere sullo scoppio del carro

Le origini, il significato di questa tradizione e il percorso del brindellone. Tutti i segreti e le curiosità dello scoppio del carro di Firenze, un evento imperdibile a Pasqua per turisti e 'autoctoni'
Scoppio carro Firenze origini significato

La casa del Brindellone? Vicino Porta a Prato. Come nasce ? Da una scintilla. Chi lo scorta? Un esercito in costume.  Le orgini? "Da pazzi". Che la colombina debba compiere un doppio viaggio senza intoppi, dall’altare maggiore fino al carro (e ritorno), per essere di buon auspicio è noto. Meno conosciuti sono i “segreti” nascosti dietro allo scoppio del carro di Firenze.

Origini e significato

Alto una decina di metri e con 1600 cariche, il Brindellone (per chi non sapesse cos'è, i fiorentini hanno dato questo nome al carro pieno di fuochi d'artificio) è il protagonista di ogni mattina di Pasqua da quasi mille anni. Alle spalle ha un’origine “da pazzi”.

Fu Pazzino de’ Pazzi, il leggendario primo crociato a scalare le mura di Gerusalemme, ad aver portato a Firenze nel 1101 tre scaglie del Sepolcro di Cristo. In seguito vennero usate ogni Pasqua per dare vita, con una scintilla, al “fuoco novello” distribuito ai fiorentini per riaccendere il focolare domestico come simbolo della Resurrezione. La tradizione negli anni mutò: comparve un “carro di fuoco” per trasportare i carboni ardenti, poi arrivarono i fuochi d’artificio, infine il Brindellone che vediamo oggi, datato 1765. 

La casa del Brindellone e il suo percorso

La casa della maestosa torre pirotecnica si trova in via il Prato al civico 48, in un magazzino dall’alto portale di legno. Qui “dorme” tutto l’anno, fino alla mattina di Pasqua quando, trainato da quattro buoi rigorosamente di razza chianina, è scortato lungo le vie del centro fino allo "spiazzo" tra il Battistero e il Duomo, detto “il paradiso”.

Lo accompagna un drappello di figuranti in costume: alabardieri, balestrieri, fanti, sbandieratori, musici. Vestono abiti in panno di lana, ricreati dagli affreschi cinquecenteschi di Palazzo Vecchio, e sono tutti volontari. Il Corteo storico della Repubblica Fiorentina, nato quasi novant’anni fa, rievoca le armate della prima metà del Cinquecento. Per lo scoppio del carro, come per altre feste tradizionali, ha una formazione ridotta. Sfila al gran completo, con cinquecentocinquanta figuranti, solo in occasione del Calcio storico. 

Scoppio carro Firenze 2018 - significato origini percorso corteo storico

Gli orari dello scoppio del carro 2018 a Firenze

Il primo aprile 2018, come di consueto, il grande carro trainato da buoi parte da via il Prato alle ore 8, per poi raggiungere il sagrato del Duomo(non sono ci sono posti "prenotati", ma chi arriva prima si può accaparrare la visuale migliore). Lo scoppio del carro è previsto intorno alle 11, quando la colombina parte dal centro di Santa Maria del Fiore e, correndo sul filo, raggiunge il Brindellone per innescare lo spettacolo pirotecnico. Poi la colombina torna indietro. Un volo senza "intoppi" ha un significato ben preciso per i fiorentini: un anno propizio e non solo nei raccolti, come era una volta.

29 marzo 2018
articoli correlati

Conosci tutte le feste tradizionali di Firenze?

Non c'è solo la rificolona. Dal "grillo" al Capodanno fiorentino, fino al palio della pecora di Campi, tutte le festività della tradizione di Firenze e dintorni che forse non conoscete ancora

'Fochi' una volta al mese, fino a San Giovanni

Visite guidate, conferenze, show e spettacoli pirotecnici (in versione mini). Ogni 24 del mese a Villa Bardini iniziative per sostenere i 'Fochi' di San Giovanni

365 storie su Firenze, in un libro

Un aneddoto al giorno, leva la noia di torno. 'Firenze 365' è un libro che passa in rassegna i principali avvenimenti della città, dal battesimo di Florentia fino al Topolino 'fiorentino'
quartieri di firenze
Primo piano

Tante recriminazione e la Viola perde con l’Inter

Allo stadio Giuseppe Meazza l’Inter batte la Fiorentina 2-1 grazie anche all’arbitro Mazzoleni che concede generosamente un rigore ai nerazzurri, poi trasformato da Icardi, poi non concede un tiro dagli undici metri per un atterramento di Chiesa (autore del momentaneo pareggio) e proprio sul rovesciamento di fronte la squadra di Spalletti sigla il gol vittoria con D’Ambrosio. Una serata da dimenticare per la squadra di Pioli
news
Focus
Agenda
Area metropolitana
Sui banchi
Focus

Linari a Madrid inseguendo il sogno del pallone

L'intervista alla giovane campionessa cresciuta a Firenze, difensore della Nazionale Italiana di calcio femminile, che è passata in estate dalla Fiorentina Women’s all’Atlético de Madrid Femenino

Un'altra hit dopo il tormentone della ''Fi-pi-li song''? video

Mai pensato di cantare la coda in superstrada? È stata l'idea del trio scandiccese che quest'estate ha impazzato su Youtube e in radio e ha in serbo altre sorprese per l'inverno  

Bistecca alla fiorentina patrimonio Unesco?

Da Firenze arriva la proposta di includere la celebre ‘fiorentina’ nell’elenco dei patrimoni mondiali dell’umanità

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina