mercoledì 26 settembre 2018

I musei di Firenze aperti a Pasqua e Pasquetta 2018

Giorno per giorno i luoghi d’arte visitabili a Firenze durante il weekend di Pasqua, tra il primo e il due aprile (anche gratis)
Redazione
Musei Firenze Pasqua 2018

Per un weekend pasquale nell’arte non c’è che l’imbarazzo della scelta. Attenzione però, la città sarà invasa dai turisti e, complice la “Domenica al museo”, il primo aprile molti visitatori potrebbero trovare un pesce d’aprile: una lunga coda, soprattutto davanti ai “big” come Uffizi e Galleria dell’Accademia.

È consigliabile quindi scegliere orari con un minor afflusso o luoghi meno conosciuti, ma ricchi di storia e capolavori. Vediamo nel dettaglio i musei di Firenze aperti tra il primo e il 2 aprile 2018.

Aperti per Pasqua 2018 (anche gratis)

È la sorpresa di Pasqua. I musei statali di Firenze saranno gratis il primo aprile: essendo la prima domenica del mese a Firenze si svolge, come in tutta Italia, la “Domenica al museo”. Ecco quelli che saranno aperti con ingresso libero: Galleria degli Uffizi (8.15 – 18.50), Galleria dell’Accademia (8.15 – 18.50), Giardino di Boboli (8.00 – 18.30), Palazzo Pitti (Galleria Palatina 8.15 – 18.50; Museo della moda 8.15 – 13.50; Museo delle Porcellane 8.15 – 18.30; Galleria d’arte Moderna 8.15-13.50), Museo Archeologico (8.30 – 14.00), Museo del Bargello (8.15 – 17.00), Cappelle Medicee (8.15 – 16.50), Palazzo Davanzati (8.15 – 14.00).

A questi si aggiungono i luoghi d’arte normalmente a ingresso gratuito gestiti dal Ministero per i Beni e le attività culturali. Stiamo parlando in particolare del Cenacolo di San Salvi (8.15 – 13.50), di quello del Ghirlandaio (9-13) e della Villa medicea della Petraia (8.30 – 18.30). A pagamento, anche per i residenti, l’entrata nei musei civici (la Domenica metropolitana questo mese “slitta” all’8 aprile). In particolare saranno aperti per Pasqua Palazzo Vecchio con orario più lungo (dalle 9 alle 23, con la Torre di Arnolfo che chiude alle 21), il Museo Novecento (11-20) e Santa Maria Novella (domenica 1 aprile ore 13-17.30 e lunedì 2 aprile ore 9-19).

Sempre il primo aprile è aperta, dalle 10 alle 20, la mostra di Palazzo Strozzi “Nascita di una Nazione Tra Guttuso, Fontana e Schifano”. Porte spalancate anche alla Casa di Dante (10-18), alla Fondazione Horne (10-14), al Museo degli Innocenti (ore 10 -19), a Palazzo Medici Riccardi (8.30 – 19), a Villa Bardini (10-19), al Museo della Misericordia (9-17), al Museo Galileo (9.30 – 18). Il grande assente invece sarà il Museo del Duomo, con la Cupola, entrambi chiusi per Pasqua.

Musei Firenze aperti Pasqua Pasquetta gratis

Il Museo Novecento

I musei di Firenze aperti per Pasquetta

Il lunedì è in genere il giorno di chiusura di principali musei statali fiorentini, ma per il 2 aprile sono previste aperture straordinarie di Uffizi (8.15-18.50), Galleria dell’Accademia (8.15 – 18.50), Giardino di Boboli (8.15 – 18.30), Museo Archeologico (8.30-14.00), Cappelle Medicee (8.15 – 16.50). Aperto anche il Museo di Orsanmichele, una piccola chicca nel cuore di Firenze, (ore 17-17) e il Museo di San Marco (8.15-16.50). chiuso invece Palazzo Pitti.

Tra i musei civici Palazzo Vecchio ha sempre orario prolungato dalle 9 alle 23, il Museo Novecento è visitabile dalle 11 alle 20, Santa Maria Novella dalle ore 9 alle 19. Alla lista si aggiungono anche il Museo Bardini (11-17), la Cappella Brancacci (13-17 con prenotazione gratuita ma obbligatoria: 055-2768224 / 055-2768558), il Museo del Bigallo (visite accompagnate ore 10 e 12 su prenotazione 055 288496).

A Pasquetta sono accessibili inoltre il Museo del Duomo (anche la Cupola è aperta, ma ormai ha fatto registrare il “tutto esaurito”), la mostra di Palazzo Strozzi (ore 10-20), Casa Buonarroti (10-17)  la Casa di Dante (10-18), Casa Siviero (10-13), la Fondazione Horne (10-14), il Museo Ebraico e la Sinagoga (10-17.30), il Museo degli Innocenti (ore 10 -19), Palazzo Medici Riccardi (8.30 – 19), Villa Bardini (10-19) e il Museo della Misericordia (9-17). Fuori dal centro è visitabile anche il Museo Stibbert.

Tra i musei scientifici infine porte aperte al Museo di Antropologia ed Etnologia e a quello di Geologia e Paleontologia, entrambi accessibili dalle 10 alle 16.30, oltre al Museo Galileo (l’orario va dalle 9.30 alle 18) e all’Orto Botanico (10-19).

I cenacoli e ville da visitare gratis il 2 aprile

A questi aggiungiamo anche i vari cenacoli, a ingresso libero. Il cenacolo di Sant'Apollonia, di San Salvi, del Fuligno e dello Scalzo sono accessibili dalle 8.15 alle 13.50, quello del Ghiralndaio dalle 9 alle 13. Tra le ville medicee a Pasquetta sono aperte La Petraia (8.30 - 18.30) e il giardino di quella di Castello (8.30 - 13.30).

Sul sito di Firenze Turismo si trova la lista dettagliata dei musei di Firenze aperti per Pasqua e Pasquetta 2018

30 marzo 2018
articoli correlati

5 cose da sapere sulla mostra di Marina Abramovic a Firenze video

Opere, ma anche fotografie, video, oggetti e le performance dell’artista serba ricreate da un team di giovani artisti. A Palazzo Strozzi, fino a gennaio la retrospettiva ''Marina Abramovic. The Cleaner'' 

Dario Ballantini e la sua mostra

Il celebre imitatore inaugura una personale a Cerreto Guidi e per l'occasione si esibisce anche in piazza per 'Da Balla a Dalla'

Come sarà la nuova uscita delle Cappelle Medicee foto

Il progetto vincitore del concorso internazionale: nasce una nuova piazzetta e i servizi per i visitatori vanno sotto terra
quartieri di firenze
Primo piano

Tante recriminazione e la Viola perde con l’Inter

Allo stadio Giuseppe Meazza l’Inter batte la Fiorentina 2-1 grazie anche all’arbitro Mazzoleni che concede generosamente un rigore ai nerazzurri, poi trasformato da Icardi, poi non concede un tiro dagli undici metri per un atterramento di Chiesa (autore del momentaneo pareggio) e proprio sul rovesciamento di fronte la squadra di Spalletti sigla il gol vittoria con D’Ambrosio. Una serata da dimenticare per la squadra di Pioli
news
Focus
Agenda
Area metropolitana
Sui banchi
Focus

Linari a Madrid inseguendo il sogno del pallone

L'intervista alla giovane campionessa cresciuta a Firenze, difensore della Nazionale Italiana di calcio femminile, che è passata in estate dalla Fiorentina Women’s all’Atlético de Madrid Femenino

Un'altra hit dopo il tormentone della ''Fi-pi-li song''? video

Mai pensato di cantare la coda in superstrada? È stata l'idea del trio scandiccese che quest'estate ha impazzato su Youtube e in radio e ha in serbo altre sorprese per l'inverno  

Bistecca alla fiorentina patrimonio Unesco?

Da Firenze arriva la proposta di includere la celebre ‘fiorentina’ nell’elenco dei patrimoni mondiali dell’umanità

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina