domenica 16 dicembre 2018

La musica di Luigi Dallapiccola al Teatro dell'Opera

Tre eventi e 40 appuntamenti dedicati al compositore novecentesco in programma a Firenze al festival del Maggio Musicale Fiorentino
Selene Mattei

Durante il Festival del Maggio Fiorentino sono in programma tre eventi dedicati al compositore Luigi Dallapiccola: il 14 maggio, un concerto monografico intitolato “Dalla (piccola) musica da camera”, il 19 giugno, una giornata di riflessioni sul tempo di guerra con musica, immagini e parole intitolata “Il Novecento di Luigi Dallapiccola” e infine, il 19, 21 e 23 giugno la messa in scena de “Il Prigioniero”.

Oltre a questi eventi, Firenze dedicherà 40 appuntamenti in città al compositore novecentesco: “La nostra fondazione non deve ritenersi autosufficiente ma deve dialogare con la città”, dice Cristiano Chariot, Sovrintendente del Maggio Musicale Fiorentino, “il teatro è un organismo autonomo, ma è anche capace di dialogare con i cittadini di Firenze.”

IL PRIGIONIERO

“Il Prigioniero” è un’opera in cui il protagonista spera fino all’ultimo di trovare la libertà. Mentre scappa dalle carceri, il prigioniero si accorge di essere stato vittima fino all'ultimo momento di un gioco e di una tortura inumana. Niente di quello che aveva immaginato si realizzerà mai.
"La libertà?", si chiede il prigioniero sussurrando quasi incosciente, dopo avere guardato ridente il rogo che lo porterà alla morte. L’opera è un simbolo della vita del musicista, come ci ricorda Mario Ruffini, Presidente del Centro Studi Luigi Dallapiccola: “Nell’opera di Dallapiccola non c’è soluzione di continuità, tutti i brani sono collegati uno all’altro e le sue vicende personali sono restituite come opera d’arte”.

Le composizioni di Dallapiccola sono intrise di profondi contenuti spirituali. Il '900 è stato un secolo capace di riunire in un’unica onda espressiva arti, scienze, storia e vita sociale. Questo evento richiama i valori novecenteschi partendo proprio dalla cultura che scende in piazza e si mescola al quotidiano. Il teatro diventa un tutt’uno con la città, per sentire l’unità e per così dire, respirare una nuova boccata di libertà.
 

10 aprile 2018
articoli correlati

Laura Pausini e Biagio Antonacci a Firenze. Concerto al Franchi l'8 luglio

Primo tour insieme per due dei più amati artisti italiani. Dieci tappe nei maggiori stadi, compreso quello di Firenze. Biglietti in vendita

Imagine Dragons in concerto a Firenze

Il 2 giugno alla Visarno Arena arriva la band di Las Vegas campione di vendite per l'unica data in Europa del tour estivo 2019. L'estate di Firenze si arricchisce con un altro grande concerto

Cremonini a Firenze, caccia ai biglietti

Sta per partire "Cremonini Live 2018", il tour nei palasport che farà tappa al Mandela Forum per un doppio concerto, venerdì 16 e sabato 17 novembre
quartieri di firenze
Primo piano

Non solo mercatini: cosa fare a Firenze nel weekend

Babbi Natale in moto, la Firenze del futuro, scuole aperte per i più giovani, mostre e spettacoli. Cosa fare a Firenze nel fine settimana del 15 e 16 dicembre
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Natale nei musei di Firenze (con i bambini)

Le attività per le famiglie organizzate nei luoghi d'arte della città. Ecco i musei di Firenze che propongono visite speciali a misura di bambino durante le vacanze natalizie

Le scuole si presentano 2018: a Firenze ''open day'' per 38 istituti superiori

Licei, istituti tecnici e professionali. Nella palestra di viale Malta quasi 40 scuole superiori di Firenze si mettono in mostra per il salone di orientamento promosso dal Comune

Dodici giorni davanti al pubblico: nuova "re-performance" di Marina Abramovic

Vivere in isolamento e digiuno all'interno della mostra, senza pareti e sempre visibile ai visitatori. La performer Tiina Pauliina Lehtimäki esegue dal vivo "The House with the Ocean View" di Marina Abramovic fino al 16 dicembre

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina