sabato 15 dicembre 2018

Fabbrica Europa 2018: gli eventi da non perdere

Un quarto di secolo per il festival fiorentino che è allo stesso tempo palcoscenico e laboratorio di sperimentazione. Da maggio a giugno si alza il sipario su Fabbrica Europa
Rocco Gurrieri
Fabbrica Europa 2018 eventi programma

Ultima vez di Wim Vandekeybus

I suoi venticinque anni Fabbrica Europa li festeggia con ben 52 titoli, 10 produzioni, 96 repliche e 15 prime tra nazionali e assolute. L’onore e l’onere di aprire il sipario vanno a Teatrul Nottara con lo spettacolo Iarna diretto da Mihai Maniutiu (4 maggio). Fine ultimo e irrinunciabile missione del Festival saper guardare avanti senza lasciare esclusi, ricercare nel contemporaneo per assimilare e finalmente offrire al pubblico. 

Una vecchia stazione di nome Leopolda come una principessa dei racconti che finalmente si risveglia svelandosi per quasi un mese intero in tutta la sua grazia e bellezza. Che ciò che si vada a vedere piaccia o meno si prova finalmente la netta sensazione di partecipare al presente, forse al futuro, senza dubbio alla scoperta di qualcosa che non si conosceva.

Con ventiquattro edizioni all’attivo l’idea nata nel 1994 da Maurizia Settembri e Andres Morte Terés
si può dire attuata. Palcoscenico e laboratorio di ricerca e sperimentazione, spazio per il linguaggio, luogo d’arte ad uso e consumo di tutti, da maggio a giugno è quasi un crimine non parteciparvi.

Fabbrica Europa 2018, i consigli de il Reporter

L’edizione 2018 si dislocherà anche nelle ex-Scuderie Granducali delle Cascine, al Teatro Verdi, al Teatro della Pergola, al Teatro Goldoni e al Teatro Cantiere Florida. Fra i molti spettacoli Il Reporter segnala Mitten wir im Leben sind/Bac6hcellosuiten di Anne Teresa de Keersmaeker e Jean-Guihen Queyras (Teatro della Pergola, 2 e 3 giugno), John Parrish, storico musicista collaboratore di Pj Harvey (Stazione Leopolda, 6 giugno), Sang Jijia che in prima assoluta presenta Re-Mark, creazione site specific di danza e multimedia (Stazione Leopolda, dal 5 all’8 maggio), Omar S (elettronica, 11 maggio, Stazione Leopolda) e il debutto dell’ultimo spettacolo Ultima vez di Wim Vandekeybus, fra i massimi esponenti della scena performativa contemporanea.

Fabbrica Europa 2018 Firenze Stazione Leopolda

Consigliamo di dare un’occhiata alla descrizione dell’evento, si prospetta come una vera e propria esperienza. Il programma completo può essere facilmente consultato sul sito di Fabbrica Europa dove troverete dei focus per ogni spettacolo al quale siate interessati.

4 maggio 2018
articoli correlati

Capodanno 2019 a Firenze: eventi, concerti e feste

In piazza o al chiuso. La guida alla notte più lunga dell'anno: gli appuntamenti in programma il 31 dicembre a Firenze per brindare all'arrivo del 2019

Le stagioni del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

Dall’autunno al prossimo inverno, passando per l'estate: concerti sinfonici, balletti, opere liriche, il festival e la stagione estiva. Un programma lungo due anni. Tutto quello che c'è da sapere sugli eventi del Maggio Musicale Fiorentino

Panariello, Conti, Pieraccioni: 8 date per salutare il 2018

Sono già in vendita i biglietti per lo show dei tre 'toscanacci', che dopo il successo del tour in tutta Italia, tornano a casa in un prestigioso teatro di Firenze
quartieri di firenze
Primo piano

Non solo mercatini: cosa fare a Firenze nel weekend

Babbi Natale in moto, la Firenze del futuro, scuole aperte per i più giovani, mostre e spettacoli. Cosa fare a Firenze nel fine settimana del 15 e 16 dicembre
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Natale nei musei di Firenze (con i bambini)

Le attività per le famiglie organizzate nei luoghi d'arte della città. Ecco i musei di Firenze che propongono visite speciali a misura di bambino durante le vacanze natalizie

Le scuole si presentano 2018: a Firenze ''open day'' per 38 istituti superiori

Licei, istituti tecnici e professionali. Nella palestra di viale Malta quasi 40 scuole superiori di Firenze si mettono in mostra per il salone di orientamento promosso dal Comune

Dodici giorni davanti al pubblico: nuova "re-performance" di Marina Abramovic

Vivere in isolamento e digiuno all'interno della mostra, senza pareti e sempre visibile ai visitatori. La performer Tiina Pauliina Lehtimäki esegue dal vivo "The House with the Ocean View" di Marina Abramovic fino al 16 dicembre

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina