venerdì 19 ottobre 2018

Banco Fiorentino, positivi i numeri del primo bilancio

Presentato il primo bilancio dell’istituto nato dalla fusione di tre BCC. Utile in aumento, conti in ordine e ottimismo per il futuro
Redazione

Utile in crescita, solidità patrimoniale certificata, sostegno economico alle famiglie e alle piccole e medie imprese del territorio: il Banco Fiorentino guarda con ottimismo al futuro, forte dei numeri del bilancio d’esercizio 2017, il primo chiuso dalla banca nata nell’estate 2016 dalla fusione di BCC Mugello, BCC Impruneta e BCC Signa. Il bilancio è stato presentato oggi e verrà sottoposto all’Assemblea dei soci per l’approvazione.

L’utile netto è di 3,827 milioni di euro, contro i 3,650 milioni complessivi del 2016. La raccolta da clientela si è attestata a 1.427 milioni di euro, gli impieghi a famiglie ed imprese a 924 milioni, con un aumento del 4,82%.

Il rapporto tra le masse di denaro raccolte dalla clientela e quelle impiegate finanziando imprese e privati è pari all’82,54%. L’efficienza operativa è pari all’1,78%: si definisce così il rapporto tra i costi operativi, comprendenti spese amministrative (a partire da quelle per il personale), accantonamenti netti ai fondi rischi, rettifiche e riprese di valore su attività materiali e immateriali e altri oneri di gestione, e il totale attivo.

Altri indicatori che fotografano la solidità patrimoniale: il Banco Fiorentino rispetta il sospirato CET1 ratio, l’indice patrimoniale pari al rapporto tra fondi propri e totale delle attività di rischio ponderate che si attesta al 17,72%. Il Liquidity Coverage Ratio (LCR), coefficiente di liquidità della banca calcolato secondo le disposizioni di Basilea 3, è pari al 151%. Il Net Stable Funding Ratio (NSFR), indicatore strutturale di liquidità a medio-lungo termine, è pari al 137%.

Migliora anche l’indice di qualità del credito: la copertura dei crediti deteriorati è passata infatti dal 51,91% del 2016 al 58,01% del 2017.

Tenendo fede alla sua natura di banca del territorio, il Banco Fiorentino ha sostenuto numerose iniziative culturali, sportive, di volontariato e di promozione della cooperazione per 700mila euro.

Oggi il Banco conta oltre 45mila clienti e più di 12mila soci su 56 comuni distribuiti in sette province, dall’alto Mugello alle colline del Chianti, da Firenze fino a Pisa passando per la Piana fiorentina, l’Empolese Valdelsa. Ha un patrimonio di 160 milioni di euro, 29 sportelli attivi e 237 dipendenti.

"Questi risultati – commenta il presidente Paolo Raffini – sono il frutto della operatività e fiducia accordata dai soci e dai clienti alla loro banca a cui va un grande ringraziamento unitamente alla professionalità di tutti i collaboratori. Questa è la vera forza della cooperazione e dell’essere una banca locale con i piedi per terra".

9 maggio 2018
articoli correlati

Coop.fi: prezzi più bassi per 700 prodotti

Unicoop Firenze taglia il prezzo di 700 prodotti a marchio Coop, in modo permanente. 'Sosteniamo le famiglie toscane'', dicono dalla cooperativa di consumatori

Firenze e il fenomeno Airbnb: istruzioni per l'uso

Come funziona Airbnb, quanto costa e come diventare host. A Firenze sempre più persone affittano casa sul web, ma spesso non prendono in considerazione il fattore tasse. La nostra guida

Inflazione ferma a Firenze

Più cari i pacchetti vacanza, ma cala il costo del carrello della spesa e della benzina
quartieri di firenze
Primo piano

La mappa della nuova viabilità alla stazione di Firenze

Le modifiche alla circolazione nella zona della stazione Santa Maria Novella. Cosa cambia per il percorso dei veicoli: ecco le misure per evitare il blocco di Sirio in caso di traffico
news
Focus
Agenda
Sport
Spettacoli
Focus

Stop ai diesel euro 2 e ai benzina euro 1 nella ztl di Firenze

Firenze si aggiunge alla lista delle città italiane che hanno deciso il blocco delle auto diesel. Dall’inizio del 2019 stop ai veicoli a benzina euro 1 e ai  diesel euro 2 nella zona a traffico limitato

Banksy a Firenze, graffiti in mostra a Palazzo Medici Riccardi

A Firenze arrivano le opere di Banksy, il padre della street art contemporanea: “Banksy. This is not a photo opportunity” è la mostra in programma a Palazzo Medici Riccardi dal 19 ottobre al 24 febbraio. 

I Medici 2: in uscita 8 episodi su Lorenzo il Magnifico

Il nuovo capitolo della serie tv dedicata i potenti signori di Firenze. Le anticipazioni e il trailer de ''I Medici 2'', in onda su Rai Uno e in streaming, per i paesi anglofoni, su Netflix

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina