martedì 22 maggio 2018

Banco Fiorentino, positivi i numeri del primo bilancio

Presentato il primo bilancio dell’istituto nato dalla fusione di tre BCC. Utile in aumento, conti in ordine e ottimismo per il futuro
Redazione

Utile in crescita, solidità patrimoniale certificata, sostegno economico alle famiglie e alle piccole e medie imprese del territorio: il Banco Fiorentino guarda con ottimismo al futuro, forte dei numeri del bilancio d’esercizio 2017, il primo chiuso dalla banca nata nell’estate 2016 dalla fusione di BCC Mugello, BCC Impruneta e BCC Signa. Il bilancio è stato presentato oggi e verrà sottoposto all’Assemblea dei soci per l’approvazione.

L’utile netto è di 3,827 milioni di euro, contro i 3,650 milioni complessivi del 2016. La raccolta da clientela si è attestata a 1.427 milioni di euro, gli impieghi a famiglie ed imprese a 924 milioni, con un aumento del 4,82%.

Il rapporto tra le masse di denaro raccolte dalla clientela e quelle impiegate finanziando imprese e privati è pari all’82,54%. L’efficienza operativa è pari all’1,78%: si definisce così il rapporto tra i costi operativi, comprendenti spese amministrative (a partire da quelle per il personale), accantonamenti netti ai fondi rischi, rettifiche e riprese di valore su attività materiali e immateriali e altri oneri di gestione, e il totale attivo.

Altri indicatori che fotografano la solidità patrimoniale: il Banco Fiorentino rispetta il sospirato CET1 ratio, l’indice patrimoniale pari al rapporto tra fondi propri e totale delle attività di rischio ponderate che si attesta al 17,72%. Il Liquidity Coverage Ratio (LCR), coefficiente di liquidità della banca calcolato secondo le disposizioni di Basilea 3, è pari al 151%. Il Net Stable Funding Ratio (NSFR), indicatore strutturale di liquidità a medio-lungo termine, è pari al 137%.

Migliora anche l’indice di qualità del credito: la copertura dei crediti deteriorati è passata infatti dal 51,91% del 2016 al 58,01% del 2017.

Tenendo fede alla sua natura di banca del territorio, il Banco Fiorentino ha sostenuto numerose iniziative culturali, sportive, di volontariato e di promozione della cooperazione per 700mila euro.

Oggi il Banco conta oltre 45mila clienti e più di 12mila soci su 56 comuni distribuiti in sette province, dall’alto Mugello alle colline del Chianti, da Firenze fino a Pisa passando per la Piana fiorentina, l’Empolese Valdelsa. Ha un patrimonio di 160 milioni di euro, 29 sportelli attivi e 237 dipendenti.

"Questi risultati – commenta il presidente Paolo Raffini – sono il frutto della operatività e fiducia accordata dai soci e dai clienti alla loro banca a cui va un grande ringraziamento unitamente alla professionalità di tutti i collaboratori. Questa è la vera forza della cooperazione e dell’essere una banca locale con i piedi per terra".

9 maggio 2018
articoli correlati

Il mago no-tax a Firenze, svela come pagare meno tasse

L’escapologo fiscale Gianluca Massini Rosati arriva a Firenze per ‘insegnare’ a imprenditori e professionisti come allentare la pressione del fisco e combattere la burocrazia

Toscana, è Lajatico il comune più ricco. Firenze sesta

Il comune in provincia di Pisa ha un reddito pro capite di quasi 30mila euro. Al secondo posto Forte dei Marmi, poi Fiesole. A chiudere la ''classifica'' è Roccalbegna, in provincia di Grosseto

Coop agricole, settore da 600 milioni. Sara Guidelli nuova presidente

Circa 36.500 soci e 2.100 lavoratori per un settore cresciuto del 4,3% nel 2014: ecco i numeri di Legacoop Agroalimentare Toscana. Eletta la nuova presidente: è la 32enne Sara Guidelli: “Crescere insieme per affrontare le sfide del mercato mantenendo la bussola della qualità e della tracciabilità”
quartieri di firenze
Primo piano

JOBBANDO FA TAPPA IN PALAZZO VECCHIO

Giovani e lavoro: oltre 300 studenti protagonisti per Jobbando 2018, in programma il prossimo autunno all'Obihall di Firenze, ma eventi già al via
news
Zoom
Agenda
Dai quartieri
Curiosità
Focus

Itinera, a Scandicci percorsi golosi a ritmo lento

Passeggiate che ti prendono per la gola: visita ai poderi e alle fattorie, per scoprire le bellezze del territorio e le bontà della tavola. Sulle colline di Scandicci, sette mesi di iniziative per 'Itinera 2018' 

Aperitivo con vista, a Firenze una nuova terrazza panoramica

Musica live ed eventi esclusivi, cocktail ricercati e buffet. Al via la prima stagione di Glance Summer, hotel a 4 stelle a due passi da San Lorenzo, che apre la sua terrazza al sesto piano

Flixbus ferma al parcheggio di Villa Costanza

I bus a lunga percorrenza targati Flixbus ‘traslocano’: durante il giorno la fermata fiorentina è al parcheggio di Villa Costanza, a due passi dall’A1 e dalla tramvia

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina