domenica 22 luglio 2018

I luoghi da scoprire con Secret Florence 2018

Le arti performative contemporanee invadono la città per la terza edizione di Secret Florence tra concentri, performance site specific, proiezioni a ingresso libero o a biglietto ridotto
Redazione
Secret Florence 2018, il programma e i luoghi

Danze nel planetario di Firenze, performance nel Tepidarium del Roster, concerti nel chiostro del convento  del Carmine, installazioni audiovisive nella casa-studio dell’architetto Savioli. E ancora musica nella Sala Vanni e film alla Compagnia.

Secret Florence 2018 porta spettacoli ed eventi legati al contemporaneo, intrecciando linguaggi diversi, moda e cultura, in 7 luoghi inediti della città o da riscoprire, in occasione di Pitti Immagine Uomo.

La terza edizione si svolge dal 9 al 16 giugno con un’anteprima venerdì 8 giugno in Sala Vanni con l’esibizione di  Peter Broderick, polistrumentista, cantante e compositore statunitense che nel corso della sua carriera ha esplorato differenti generi musicali.

Il cartellone di eventi è organizzato nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2018, grazie al sostegno del Comune di Firenze e a Pitti Immagine, in collaborazione con Fabbrica Europa, Lo Schermo dell’Arte Film Festival, il centro di ricerca musicale Tempo Reale, il centro di produzione nazionale Virgilio Sieni e Musicus Concentus (novità di questa edizione con l’arrivo nel programma di Secret Florence del jazz e della musica elettronica).

Secret Florence 2018 - linguaggio contemporaneo Pitti Immagine

Benoît Lachambre. Foto: Karolina Miernik

Secret Florence 2018, il programma e i luoghi

L’anteprima l’8 giugno, alle ore 21.15 in Sala Vanni è dedicata da Musicus Concentus al concerto di Peter Broderick il polistrumentista, cantante e compositore statunitense che nel corso della sua carriera ha esplorato differenti generi musicali, senza mai precludersi nuovi orizzonti e sperimentazioni, vantando collaborazioni come quella con Nils Frahm e arrivando a pubblicare per la prestigiosa Erased Tapes. Biglietto 5 euro più diritti di prevendita (BoxOffice/TicketOne), acquisto in cassa 10 euro.

Il 9, il 13 e il 15 giugno Tempo Reale apre le porte del Planetario di Firenze alla musica sperimentale (sabato 9 giugno, ore 18 e 19, mercoledì 13 ore 19, venerdì 15 ore 19), Paesaggio Notte, sotto il “cielo stellato” del planetario, l'elettronica di Marcus Schmickler, la chitarra elettrica di Elliott Sharp e le percussioni di Francesco Cigana. Biglietto 5 euro.

Il 9 e 10 giugno, alle 21.00, la sala Ghiberti dell’Accademia di Belle Arti, ospita a cura di Fabbrica Europa LIFEGUARD, un'azione coreografica site specific di e con il canadese Benoît Lachambre, in cui lo sguardo, il tatto e il movimento degli spettatori diventano elementi della performance. Biglietto 10 euro.

L'11 giugno, dalle 19.30, al Tepidarium del Roster è la volta di Virgilio Sieni con Le Bagnanti, una performance sulla natura del corpo e dell'umano femminile che, attraverso l'imperfezione della nudità e la presunta armonia del gesto, la grazia, guarda alla materia compresa tra pittura, archeologia e anima del corpo. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria.

Il 12 giugno, ore 21.00 la settima arte è protagonista grazie allo Schermo dell’arte Film Festival che al Cinema La Compagnia omaggia Jean-Michel Basquiat a trent’anni dalla sua scomparsa. Il writer che ha portato il graffitismo dalle strade alle gallerie d’arte, è raccontato nella celebre favola postmoderna Downtown 81 interpretata dallo stesso Basquiat, e dal documentario in anteprima italiana Boom for Real: The Late Teenage Years of Jean-Michel Basquiat di Sara Driver appena uscito negli Stati Uniti. Ingresso libero su prenotazione fino ad esaurimento posti.

Il 14 giugno, alle 19 nel chiostro del Carmine adiacente la sala Vanni, Musicus Concentus presenta il duo del pianista Simone Graziano e della violoncellista Naomi Berrill per un'ora di composizioni originali che spaziano dal jazz contemporaneo, al folk, alla musica classica. Concerto in prima nazionale.  Biglietto 5 euro più diritti di prevendita (BoxOffice/TicketOne), acquisto in cassa 10 euro.

In chiusura, sabato 16 giugno, dalle ore 21.30 alle 23.30 Tempo Reale presenta allo Studio Savioli, la casa-studio dell’architetto fiorentino al Galluzzo, l’installazione audiovisiva Giuseppe Chiari/La Luce da una partitura del 1966 dell’artista fiorentino, per un’esperienza attiva dello spazio architettonico. Ingresso libero a piccoli gruppi.

30 maggio 2018
articoli correlati

Concerto al tramonto sul sagrato di San Miniato

Mille anni dell'abbazia fiorentina da festeggiare in musica: il 21 giugno mille ospiti e mille candele accese sul sagrato per il Millennium Sunset Concert, per un viaggio dal Medioevo ai giorni nostri

Firenze Rocks 2018: tutte le informazioni utili

Dove parcheggio? Cos’è un token? C’è uno spazio per i bambini? Le risposte ai dubbi più frequenti su Firenze Rocks 2018, festival che porterà in città 200mila persone

Lirica, cibo e vino nel Giardino di Palazzo Corsini

Uno dei giardini storici all’italiana più belli di Firenze ospita la prima edizione italiana di The New Generation Festival, tra musica classica, picnic deluxe e concerti in location segrete
quartieri di firenze
Primo piano

Terzo Giardino, un labirinto nel verde dove non te l'aspetti

L'area verde della Spiaggetta sull'Arno rinasce anche quest'estate per dare nuovo respiro alla città e una prospettiva originale da cui ammirarla
news
Zoom
Agenda
CORSI
Area metropolitana
Focus

Il Florence Folks Festival balla alla Manifattura Tabacchi

Per la prima volta la balera più movimentata di Firenze arriva nella Manifattura Tabacchi: 4 giorni di concerti e iniziative a ingresso libero per il festival che unisce tradizione e contemporaneità

BeerRenai 2018: concerti ed eventi nel parco di Signa

Nel parco dei Renai una festa della birra in versione maxi, con un mese di iniziative per grandi e piccoli. Sul palco tante cover band, tutto intorno mercatini, stand, cibo e ‘bionde’ artigianali

Come cambiano i percorsi dei bus Ataf con le nuove linee della tramvia

Un bus viene soppresso, nascono 3 nuovi collegamenti mentre altri 9 cambieranno capolinea. Novità anche per le fermate dei pullman extraurbani. Linea per linea tutte le modifiche al servizio Ataf

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina