sabato 18 agosto 2018

Studenti-architetti, in mostra i loro progetti

Alla Palazzina Reale una speciale mostra dei lavori realizzati dai ragazzi che hanno partecipato al progetto “Oltre il Rinascimento. Alla scoperta della Firenze del '900”
Redazione
Mostra in Palazzina Reale

Una mostra speciale alla Palazzina Reale di piazza Stazione, sede di Ordine e Fondazione Architetti Firenze: è quella che si è tenuta giovedì 31 maggio, quando a essere esposte sono state le architetture composte dai ragazzi che hanno preso parte al progetto “Oltre il Rinascimento. Alla scoperta della Firenze del '900”, curato dalla Commissione Comunicazione della Fondazione Architetti Firenze.

Il progetto si è svolto durante l'anno scolastico nell'ambito delle Chiavi della Città del Comune, ha coinvolto 7 classi per un totale di oltre 170 studenti (della scuola primaria Salviati e delle secondarie di primo grado Dino Compagni, Pestalozzi, Ottone Rosai e istituto San Giuseppe dell'Apparizione) e ha previsto una serie di passeggiate nell'architettura della Firenze del '900, per far conoscere a bambini e ragazzi i tesori architettonici, urbanistici e artistici del proprio quartiere e della propria città, facendo capire loro che Firenze non è solo la Firenze del centro storico e dei monumenti più celebri, ma che le città non finiscono mai di crescere e modificarsi.

Non solo visite “sul campo”, però: i ragazzi hanno anche effettuato laboratori in aula per rielaborare le architetture viste e per comporre architetture proprie. E sono stati proprio gli elaborati e i lavori da loro realizzati al centro della mostra allestita alla Palazzina Reale in occasione dell'evento finale dell'iniziativa. Agli alunni-progettisti che hanno realizzato gli elaborati sono stati consegnati i diplomi di partecipazione e sono poi stati gli stessi studenti a scegliere, con una votazione, il progetto più bello.

Durante gli itinerari attraverso la Firenze del Novecento che si sono svolti nel corso dell’anno, agli alunni delle classi che hanno aderito al progetto sono stati raccontati aneddoti, storie e curiosità sugli edifici incontrati lungo il percorso, con l'obiettivo di far aprire agli studenti gli occhi sulla storia del quartiere in cui si trovano le diverse scuole e stimolandoli a un'osservazione più attenta dei dettagli del pezzo di città in cui vivono quotidianamente.

 

 

1 giugno 2018
articoli correlati

Quali controlli sono stati fatti sui ponti di Firenze

Dopo il crollo di Genova, si accendono i riflettori sullo stato di salute di ponti, viadotti, passerelle e cavalcavia anche a Firenze. La domanda più frequente è una: ci sono manufatti pericolosi?

Loggia dei Bianchi, pezzo di storia dimenticato

A Careggi, vicino alle cappelle del commiato, esiste un piccolo oratorio, oggi abbandonato. Storia e origini della Loggia dei Bianchi: una testimonianza del nostro passato che andrebbe valorizzata

Fondazione Architetti, Moretti presidente

Tra gli obiettivi, quello di rendere la Palazzina Reale, il Centro per l'Architettura di piazza Stazione, sempre più un punto di riferimento
quartieri di firenze
Primo piano

Quali controlli sono stati fatti sui ponti di Firenze

Dopo il crollo di Genova, si accendono i riflettori sullo stato di salute di ponti, viadotti, passerelle e cavalcavia anche a Firenze. La domanda più frequente è una: ci sono manufatti pericolosi?
news
Estate
Da non perdere
On the road
Tempo Libero
Focus

Cinema all’aperto nel teatro romano di Fiesole

In programma i migliori film dell’Istituto Stensen su un grande schermo gonfiabile all’interno della suggestiva area archeologica. Due settimane di cinema a Fiesole e il biglietto è low cost

Concerti davanti Santo Spirito e viste guidate gratuite

Per tutto agosto, alla sera, musica sul sagrato della basilica di Santo Spirito. E la Fondazione Salvatore Romano apre le porte in notturna con visite guidate a ingresso libero

Gli artisti del Maggio sul "palcoscenico" del Museo Novecento

Al Museo Novecento prende vita la mostra dedicata a bozzetti e figurini dei più grandi artisti del XX secolo, che hanno prestato la loro opera per il Maggio Musicale Fiorentino. 

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina