sabato 18 agosto 2018

Maxi esercitazione a Bagno a Ripoli

Un test per la macchina dei soccorsi e per la protezione civile. Tra Villamagna, Antella e Grassina un'esercitazione organizzata dalla Misericordia di Badia a Ripoli
Redazione
Esercitazione protezione civile Misercordia Bagno a Ripoli

Un’esercitazione lunga tre giorni per quasi 100 persone coinvolte, tra volontari sanitari e di protezione civile, professionisti del soccorso sanitario e tecnico. È quella che si svolge sul territorio del Comune di Bagno a Ripoli tra venerdì 8 e domenica 10 giugno per testare sul campo le capacità del mondo del volontariato e addestrare il personale in scenari d’emergenza come terremoti, maxi incidenti e ricerca dispersi.

L’esercitazione, chiamata “San Gherardo”, è organizzata dalla Misericordia di Badia a Ripoli in collaborazione con le Misericordie di Settignano, Lastra a Signa, Antella, Fratellanza Popolare di Grassina, Tavarnelle Val di Pesa e col patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli.

L'esercitazione

La creazione di un campo base per i soccorsi, la costituzione di un posto medico avanzato e di una segreteria, ma anche la gestione della sala operativa, la misurazione dei tempi d’intervento, l’impiego dei volontari di protezione civile e l’attivazione delle procedure sanitarie : c’è tutto questo al centro dell’esercitazione che coinvolge prevalentemente la zona di Villamagna, oltre ad Antella, Grassina e Bagno a Ripoli.

“La Misericordia di Badia a Ripoli ha sempre investito sulla formazione dei volontari, ascoltando le loro necessità e calibrando i programmi formativi in risposta alle esigenze che si presentano nel corso del tempo – dice il Governatore Paolo Borghini -. Oggi si presenta la necessità di implementare la formazione del volontariato con un'esercitazione contestualizzata sul territorio. Grazie ad un attento e costante lavoro dei volontari, in collaborazione con il Comune di Bagno a Ripoli e le altre associazioni di volontariato dell'area comunale, abbiamo trasformato una necessità in opportunità.”

“Grazie alla Misericordia di Badia a Ripoli, abbiamo un nuovo test di protezione civile sul nostro territorio dopo quello del 18 e 19 maggio – aggiunge il sindaco Francesco Casini -. La formazione, la sperimentazione sul campo, la verifica concreta delle conoscenze e delle abilità dei volontari e delle strutture tecniche dell'associazionismo e degli enti locali: tutto questo è molto importante ed è un grande patrimonio a disposizione della collettività, un patrimonio dinamico la cui ricchezza si vede proprio in queste esercitazioni e la cui efficacia e significato si toccano con mano nel momento del bisogno, nelle emergenze”.

8 giugno 2018
articoli correlati

Giustizia per Niccolò, anche un anno dopo

'Non ci siamo mai sentiti soli', dice il padre del giovane scandicesse pestato a morte in una discoteca alle porte di Barcellona.  Intanto domenica 12 agosto per ricordare Niccolò Ciatti messa e fiaccolata

Terremoto a Rieti: percepito anche a Firenze

Il sisma è stato percepito in tutto il territorio della Città Metropolitana di Firenze, comunica la protezione civile, che ha attivato due numeri telefonici per informazioni. Nessun danno nel fiorentino

Tele Iride allarga i confini: dal Mugello fino in Umbria

L'emittente nata nel Mugello si allarga a tutto il granducato e arriva in Umbria. Problemi nella visualizzazione? basta risintonizzire la tv.
quartieri di firenze
Primo piano

Quali controlli sono stati fatti sui ponti di Firenze

Dopo il crollo di Genova, si accendono i riflettori sullo stato di salute di ponti, viadotti, passerelle e cavalcavia anche a Firenze. La domanda più frequente è una: ci sono manufatti pericolosi?
news
Estate
Da non perdere
On the road
Tempo Libero
Focus

Cinema all’aperto nel teatro romano di Fiesole

In programma i migliori film dell’Istituto Stensen su un grande schermo gonfiabile all’interno della suggestiva area archeologica. Due settimane di cinema a Fiesole e il biglietto è low cost

Concerti davanti Santo Spirito e viste guidate gratuite

Per tutto agosto, alla sera, musica sul sagrato della basilica di Santo Spirito. E la Fondazione Salvatore Romano apre le porte in notturna con visite guidate a ingresso libero

Gli artisti del Maggio sul "palcoscenico" del Museo Novecento

Al Museo Novecento prende vita la mostra dedicata a bozzetti e figurini dei più grandi artisti del XX secolo, che hanno prestato la loro opera per il Maggio Musicale Fiorentino. 

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina