mercoledì 20 giugno 2018

Maxi esercitazione a Bagno a Ripoli

Un test per la macchina dei soccorsi e per la protezione civile. Tra Villamagna, Antella e Grassina un'esercitazione organizzata dalla Misericordia di Badia a Ripoli
Redazione
Esercitazione protezione civile Misercordia Bagno a Ripoli

Un’esercitazione lunga tre giorni per quasi 100 persone coinvolte, tra volontari sanitari e di protezione civile, professionisti del soccorso sanitario e tecnico. È quella che si svolge sul territorio del Comune di Bagno a Ripoli tra venerdì 8 e domenica 10 giugno per testare sul campo le capacità del mondo del volontariato e addestrare il personale in scenari d’emergenza come terremoti, maxi incidenti e ricerca dispersi.

L’esercitazione, chiamata “San Gherardo”, è organizzata dalla Misericordia di Badia a Ripoli in collaborazione con le Misericordie di Settignano, Lastra a Signa, Antella, Fratellanza Popolare di Grassina, Tavarnelle Val di Pesa e col patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli.

L'esercitazione

La creazione di un campo base per i soccorsi, la costituzione di un posto medico avanzato e di una segreteria, ma anche la gestione della sala operativa, la misurazione dei tempi d’intervento, l’impiego dei volontari di protezione civile e l’attivazione delle procedure sanitarie : c’è tutto questo al centro dell’esercitazione che coinvolge prevalentemente la zona di Villamagna, oltre ad Antella, Grassina e Bagno a Ripoli.

“La Misericordia di Badia a Ripoli ha sempre investito sulla formazione dei volontari, ascoltando le loro necessità e calibrando i programmi formativi in risposta alle esigenze che si presentano nel corso del tempo – dice il Governatore Paolo Borghini -. Oggi si presenta la necessità di implementare la formazione del volontariato con un'esercitazione contestualizzata sul territorio. Grazie ad un attento e costante lavoro dei volontari, in collaborazione con il Comune di Bagno a Ripoli e le altre associazioni di volontariato dell'area comunale, abbiamo trasformato una necessità in opportunità.”

“Grazie alla Misericordia di Badia a Ripoli, abbiamo un nuovo test di protezione civile sul nostro territorio dopo quello del 18 e 19 maggio – aggiunge il sindaco Francesco Casini -. La formazione, la sperimentazione sul campo, la verifica concreta delle conoscenze e delle abilità dei volontari e delle strutture tecniche dell'associazionismo e degli enti locali: tutto questo è molto importante ed è un grande patrimonio a disposizione della collettività, un patrimonio dinamico la cui ricchezza si vede proprio in queste esercitazioni e la cui efficacia e significato si toccano con mano nel momento del bisogno, nelle emergenze”.

8 giugno 2018
articoli correlati

Emergenza a Villamagna (per esercitazione) foto

A Bagno a Ripoli 100 volontari sono stati coinvolti in tre giorni di esercitazione di protezione civile organizzata dalla Misericordia di Badia a Ripoli

Indipendenza: via al piano anti degrado

Ogni giovedì una pattuglia sorveglierà la zona dalle 18 alle 24 e nel fine settimana la comunità filippina si sposterà alla Fortezza. Installati anche toilette pubbliche.

Attentato a Nizza: dalla Toscana messaggi di cordoglio e di condanna

L’imam di Firenze e presidente dell’Unione delle comunità islamiche italiane: ‘’ferma condanna’’. Il governatore Rossi : “Contro il terrorismo una guerra da combattere in nome della libertà’’
quartieri di firenze
Primo piano

Le biblioteche di Firenze (e dintorni) aperte di notte

Studiare anche dopo cena. Dal centro di Firenze a Scandicci, dalle sedi universitarie alla periferia, tutte le biblioteche per le 'Notti prima degli esami'
news
Zoom
Agenda
Dai quartieri
Area metropolitana
Focus

Dichiarazione dei redditi, istruzioni per l'uso

Le scadenze, quale modello presentare e quali documenti portare. Piccola guida alla compilazione del 730 e del modello Unico 2018 

Estate Fiorentina 2018: gli eventi da non perdere

Dal centro alla periferia. Ecco la nostra mini-guida per districarsi nel lungo cartellone dell’Estate Fiorentina che andrà avanti fino a ottobre Firenze: date, luoghi e protagonisti

Eventi sotto le stelle ad Arcetri

14 serate per parlare di astronomia e fisica, ma anche per ascoltare musica, assistere a spettacoli, partecipare ad aperitivi e osservare il cielo. Tornano le Notti d'estate ad Arcetri: il programma 2018

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina